BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Prestazione imbarazzante Dov’è finita la Dea della scorsa stagione? fotogallery

Luciano Passirani analizza il ko rimediato al Comunale contro il Torino. Una domenica da dimenticare per tutta la squadra e, soprattutto, per il tecnico Colantuono. Infine lo "spillo" sui fatti di Catania: perché lo striscione "Odio Bergamo" non è stato punito?

Più informazioni su

di Luciano Passirani

Il Toro ci umilia, approfittando di una prestazione imbarazzante dell’Atalanta frutto di una formazione e di scelte scellerate, nonché di una condizione atletica non eccelsa. Impossibile pensare di affrontare il Torino con 4 punte più Raimondi che non fa abitualmente la fase difensiva e con un Peluso non proprio al meglio della condizione.

Colantuono, spiace dirlo, ha gravi colpe perché schierare contemporaneamente Denis e De Luca con sulle fasce Bonaventura e Moralez è un suicidio perché se non fai gol ogni volta che hai possesso palla, sulle ripartenze dell’avversario finisci per subirlo. E così è stato: ogni volta che il Torino ripartiva dava la sensazione di essere sempre pericoloso, fino a farci cinque gol. E dire, come ha dichiarato Colantuono a fine gara, che l’Atalanta nei primi 45 minuti aveva fatto la migliore prestazione della stagione è prenderci in giro.

Il saggio Ventura ha tirato a Colantuono un trappolone nel quale il nostro tecnico ci è caduto senza più capirci niente, e con lui tutta la squadra.

Sintomatico ad un certo punto il coro della curva che invitava la squadra a mostrare gli attributi (eufemismo perché il termine era più crudo), ma la sensazione riportata dalla tribuna è di una squadra che non goda di una grande condizione atletica, aggravata e forse condizionata da troppi infortuni. L’importante ora è non fare drammi, tenere unita la squadra e di questo il direttore generale ne ha certo le capacità.

Bisogna guardare in faccia la realtà che ci dice che questa Atalanta non è più quella dell’anno scorso. Non serve ora ripetere che la rosa non è certo migliore, ma cercare i rimedi all’interno, partendo dallo stesso agitato Colantuono che non può continuare a rimproverare Bonaventura platealmente anche quando lo sostituisce, come altri, trasmettendo loro disagio e insicurezza di cui non hanno certo bisogno in questo momento.

Dal punto di vista tattico questa squadra ha nel suo dna il 4-4-1-1, le altre variabili adottate da Colantuono non hanno dato grossi risultati, per concludersi con lo scellerato 4-2-4 visto domenica al Comunale.

La classifica di oggi, con le vittorie di Palermo e Pescara, si è fatta pericolosa, soprattutto visto che il prossimo turno ci vedrà a Roma dove non è impossibile cercare un risultato positivo, ma dove sarà ancor più importante il valore della prestazione.

La formazione sarà gioco forza rimaneggiata per la squalifica di Lucchini, per la sicura assenza dell’infortunato Stendardo e temo anche di Manfredini, dovrà ritrovare la concentrazione e la grinta a cui eravamo abituati: il risultato, a questo punto, sarà la conseguenza dell’atteggiamento che oggi sembra smarrito.

Per la seconda parte del mio intervento ho preso l’abitudine di addentrarmi in qualche “spillo”, per precisione e doverosa risposta a qualche detrattore confermo che faccio questo senza l’ausilio di correttori di bozze, che almeno nel mio caso non esistono.

Sarà bene che Percassi alzi la voce in Lega perché con il giudice sportivo è sempre l’Atalanta a pagare, così siamo usciti da Catania settimana scorsa cornuti, mazziati e picchiati oltre che sconfitti con la speranza che almeno qualcuno ristabilisse la verità su certi episodi sfavorevoli. Invece, nessuno ha visto il pugno di Bergessio a Lucchini e quindi nessuna prova televisiva, ma anche lo striscione “Odio Bergamo” non ha avuto un seguito sanzionatorio.

Mi sembra di essere su Scherzi a parte: ve lo immaginate al contrario uno striscione del genere a Bergamo? Minimo partiva una interpellanza parlamentare.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Valys

    Passirani e’ ripetitivo e monotono, per partito preso ce l’ha con il mister e le sue scelte…… Un’idea…visto che e’ sempre cosi’ critico e mette in discussione pure l’atteggiamento che l’allenatore ha coi calciatori che al contrario lo stimano molto , faccia il corso e si proponga lui come prossimo allenatore, ma solo di una squadra vincente e piena di campioni……non come questa povera e misera Atalanta che lui descrive….. In Bocca al Lupo….. Forza Atalanta e Forza Mister…..I veri Tifosi sono con Voi…..Troppo facile esserlo solo quando si vince !!!!

  2. Scritto da angelo

    La verità è che abbiamo una squadra scarsa, che però ha la fortuna di giocare un campionato con almeno 5 squadre più scarse di lei. Certo, non è un bel vedere, sarà un campionato da sbadigli.

  3. Scritto da mah...

    ma di cosa vi lamentate? pensate davvero che l’Atalanta sia una squadra da Europa?non scherziamo dai… Sarà e rimarrà sempre una provinciale da serie A/B!! con lo schifo di calciomercato che abbiamo fatto poi…

  4. Scritto da VALERIA

    FORZA ATALANTA , FORZA MISTER,SIAMO TUTTI CON VOI, GUFI A PARTE, IERI PER 60 MINUTI SI E’ VISTA UNA GRANDE SQUADRA…COMPLIMENTI AL MISTER…..PER STESSA AMMISSIONE DI MISTER VENTURA….PUO’ CAPITARE DI CADERE…A TUTTI… NELLA VITA I VERI GRANDI NON SONO QUELLI CHE NON CADONO MAI, MA QUELLI CHE UNA VOLTA CADUTI SONO STATI CAPACI DI RIALZARSI.

    1. Scritto da sb

      può capitare di cadere ? si ma l’talanta continua a inciampare anche con il giudice sportivo

  5. Scritto da Peter Anderson

    Risultato bugiardo per quello che si è visto in campo. Per un’ora l’Atalanta ha attaccato ed ha avuto occasioni. Al Torino gli sono andate tutte bene: buon per loro! Penso che l’Atalanta sia una buona squadra anche quest’anno e ci darà soddisfazioni. Forza Atalanta!

    1. Scritto da sb

      hai ragione, fa niente se 3 punti li hanno dati a loro, se l’atalanta ha preso 5 goal, ho visto un’ottimo gioco e puntiamo alla finale della champion league

    2. Scritto da mario59

      Allora auguro a tutti gli atalantini, che sabato prossimo con la Roma, l’atalanta ripeta il bel gioco di ieri…e anche il risultato….dopo vai a capirli i tifosi che sono contenti di come gioca la propria squadra anche quando prende 5 legnate.

  6. Scritto da Coppa Italia 62/63

    Forse il sig.Passirani non conosce le dinamiche della curva.Squadra mai insultata,sostenuta per 92 minuti con applauso finale.Gli insulti che ha sentito erano indirizzati ai tifosi granata.

    1. Scritto da fiore

      ah si insulti ai tifosi ospiti ? in arrivo ennesima multa

    2. Scritto da Sentierone

      Forse non sei stato attento….un coro c’è stato ed era chiaramente indirizzato ai giocatori

  7. Scritto da riccardo

    I correttori di bozze sono comuni nelle redazioni dei giornali e hanno una funzione ben precisa, tra cui rendere più leggibili gli articoli, Ne fanno uso tutti anche quelli che sanno davvero scrivere bene.

  8. Scritto da digeo

    Inevitabile che Passirani attaccasse Colantuono…non aspetta altro. La realtà è che con il modulo speculare al Torino per 60 minuti abbiamo dominato,quindi è assurdo parlare di modulo sbagliato. Senza Biondini Carmona e Schelotto fuori condizione credo che il centrocampo di ieri fosse in qualche modo obbligato:gli unici due centrali disponibili con bonaventura e moralez in fascia.Cosa si poteva schierare di diverso a centrocampo?Poi basta,caro Passirani, con questa difesa d’ufficio di bonaventura:ha causato il rigore e davanti ha combinato poco o nulla.Bonaventura è partito male quest’anno,perchè non ammetterlo?? Purtroppo schelotto,con il suo ingresso,è quasi riuscito a farlo rimpiangere.

    1. Scritto da Controcampo

      BOnaventura insieme a Consigli e’ il miglior prodotto del nostro vivaio negli ultimi anni. Va tutelato per non perderlo come si è’ rischiato con Consigli quando veniva messo in discussione con Coppola. Ora Consigli e in nazionale. Colantiono non sembra l’allenatore più adatto sotto questo punto di vista e nemmeno colpevolizzarlo per un rigore involontario aiuta il ragazzo.

  9. Scritto da erne

    Si va bene bimbo. Ma il posto del Varese è la promozione. Addio bimbo

    1. Scritto da Wvarese

      Mi spiace x te ma voi é da 2 anni che occupate un posto in serie A che non vi spetta….e dove non è arrivata la giustizia ordinaria arriverà la giustizia dei gol che prenderete quest anno e vi ririmanderanno in serie b. Noi in b con onore voi in a da disonesti!!

      1. Scritto da Luca

        Scusa ma l’ultima volta che avete visto la serie A chi giocava?? Trapattoni?? Ahhhh
        Ma sparisci!!!

      2. Scritto da DENNY

        VARESE CHI?

  10. Scritto da Wvarese

    Era tanto tempo che non mi divertivo cosi tanto la domenica…in un modo o nell altro gli illeciti li pagate ugualmente…il vostro posto era la serie B e spero che presto sia fatta giustizia…prestazione ridicola..