BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mazzoleni: “Giudizio severo su Monti, troppe tasse” La diretta da Dalmine

Apre il presidente Carlo Mazzoleni che annuncia il tema: "Dal dire al fare". Poi la premiazione di "Riusi industriali" introdotta dal vicepreside Ercole Galizzi. L'intervento dell'ad di Tenaris, Luca Zanotti. Segui la diretta twitter: https//twitter.com/bergamonews

-13.03: Sul palco Mazzoleni e Squinzi, i saluti: si chiude l’Assemblea di Confindustria Bergamo. 

-13.01: Squinzi: "Faccio un appello, che mi sento di fare, bisogna crederci, mettercela tutta, dobbiamo batterci. Siamo una parte sana del Paese e non possiamo venire meno alla nostra storia". 

-12.59: Squinzi: "Un grande paese ha necessariamente deve avere anche una grande industria automobilistica. Per la Fiat e Marchionne sono prudente perché non sono più nostri associati, non conosco le loro intenzioni, ma mi auguro che ci sia una quota di investimenti nel nostro Paese"; 

-12.57: Squinzi: Noi imprenditori non siamo tutti uguali. C’è chi cerca di fare innovazione e lottano disperatamente e poi ci sono gli imprenditori assistiti, quelli che vivono al limite della legalità. L’obiettivo deve essere quello di lasciare spazio per le imprese e che sanno fare profitto".

-12.53: Squinzi: "La classe politica è l’espressione della classe dirigente. Noi dobbiamo ritrovare una serie di valori: meritocrazia, legalità, come ci credevamo nel dopoguerra".

-12.51: Squinzi: "Non ci schiereremo politicamente, ma occorre puntare sulla crescita. Non possiamo avere un tasso di disoccupazione giovanile al 35%, stiamo perdendo non una ma due generazioni". 

-12.49: Squinzi: "Monti Bis? Se avrà una legittimazione elettorale. Noi siamo ancora oggi la settima o ottava potenza economica del mondo e dobbiamo avere un governo eletto democraticamente"; 

-12.47: Squinzi: "Per governare una legislazione intera deve esserci una base elettorale ampia e solida in Parlamento, la mancanta incisione di questo governo è proprio data dalla maggioranza debole in parlamento".

-12.45: Squinzi: "La signora Fornero è deliziosa, quando mi vede mi bacia e mi abbraccia. Ma mi aspettavo una riforma del lavoro più incisiva". 

-12.38: Squinzi. "Occorre un euro forte e per far questo servono cinque condizioni: banca centrale europea forte, un cordinamento di politiche di welfare, un coordinamento di politica fiscale, coordinamento delle politiche per le infrastturali ed energetiche. Solo allora avremo un euro solido. La mia generazione non lo vedrà, ma dobbiamo lavorare in questo senso"

-12.35: Squinzi: "Io sono un europista, sono a favore degli Stati Uniti d’Europa, ma abbiamo bisogno di un federalismo tangibile, un po’ diverso da quello su cui abbiamo ragionato negli ultimi anni. La competizione non si fa tra continenti, non più tra imprese". 

-12.30: sul palco il presidente Giorgio Squinzi, intervistato da Barissoni.

-12.27: vince il premio Comunicazione la Diachem;

-12.24: sul palco i finalisti della sezione comunicazione del premio Odysseus: Bellini Srl; Calzificio Bresciani, Diachem; Minironzoni e Bonaldi Motori Spa. 

-12.29: Zanetti rimarca l’importanza di Bergamoscienza e del Kilometro Rosso: La proposta del futuro è mettere a sistema queste eccellenze, non solo a livello industriale, ma anche in campo medico, sia dal punto di vista delle cliniche e del nuovo ospedale. Bergamo ha poi una porta d’accesso molto importante che è l’aeroporto". 

-12.16: Angelo Radici e Matteo Zanetti sul palco per premiare l’ultima categoria, comunicazione, del premio Odysseus; 

-12.10: Bosatelli: "Mazzoleni ha avuto una bella idea a chiamare questa assemblea "Dal dire al fare", ma la politica in questo momento sta disfando"

-12.05: sul palco Domenico Bosatelli, presidente di Gewiss ed Ercole Galizzi, vicepresidente di Confindustria Bergamo; 

-11.55: per la categoria "Responsabilità" premio Odysseus è stata premiata la Robur Spa. 

-11.47: sul palco Marco Bellini, presidente di Confindustria Giovani Bergamo che rammenta il ruolo importante di collaborazione con le scuole della bergamasca: "Abbiamo una responsabilità sociale nei confronti delle giovani generazioni".  

-11.38: abbandonata la scaletta. Mazzoleni chiama sul palco il padrone di casa Gian Felice Rocca che ricorda il bombardamento del 1944. "Quando vediamo che la Germania produce migliaia di tonnellate di acciaio e noi abbiamo il caso Ilva, dico: non deve essere la magistratura a fare la politica industriale di questo Paese"

-11.36: standing ovation per Carlo Mazzoleni. Il primo dell’assemblea.

-11.34: colpo di scena. Prende la parola il presidente di Piccola Industria Viscardi che annuncia un premio per l’innovazione a Carlo Mazzoleni: "Per tutte le innovazioni fatte in Confidustria. Lo vogliamo ringraziare perchè segna il futuro della nostra associazione"; 

-11.29: salgono sul palco i finalisti: Foppapedretti; Metalltech; Panestetic. Vince il premio "Innovazione nella funzione d’uso": Metalltech. 

-11.24: "Una volta le medicine si creavano e poi si davano ai pazienti, oggi stiamo lavorando su medicinali sul singolo paziente. Sono passi giganteschi in materia di ricerca e con grandi risparmi in campo farmaceutico" spiega Francesco Micheli, presidente di Futurimpresa; 

-11.21: sale sul palco Francesco Micheli, presidente di Futurimpresa, madrina della categoria "Innovazione nella funzione d’uso" del premio Odysseus. 

-11.17: vince il premio Odysseus, categoria "Innovazione di processo" la Meccanica Gervasoni; 

-11.15: i finalisti della categoria "Innovazione di processo": Cantiere Triploch di Gorlago; "Elfcamo" e Meccanica Gervasoni Srl. 

-11.11: Il rettore Paleari: "Con il sistema delle imprese abbiamo condiviso l’internazionalizzazione. Nei prossimi anni andremo a condividere sempre più progetti. L’obiettivo è che il 10% degli studenti migliori non paghi le tasse". 

-11.06: Viscardi, presidente di Piccola Industria Confidustria Bergamo: "L’innovazione non è solo di prodotto, ma è a 360°, dalle risorse umane all’energia, ai nuovi campi. Chi ha retto la crisi sono le aziende che hanno investito in innovazione";

-11.03: il giornalista Barissoni è davvero simpatico, fa battute. Sul palco sale il rettore dell’Università di Bergamo Stefano Paleari, membro della giuria esterna del premio Odysseus;

-11.02: Vince il premio Odysseus: la "Technix";

-10.59: salgono sul palco i finalisti del premio "Innovazione del prodotto": Antartica; Plastic Textile; Technix;

-10.53: Alberto Bombassei: "Troppi costi, lo sforzo che dobbiamo fare per essere competitivi è innovare, investire, ma credo che l’altra raccomandazione dobbiamo agire in un ambiente che sia più favorevole alle imprese. C’è il costo del lavoro e dell’energia sensibilmente più elevata rispetto ai concorrenti europei, oltre alla pressione fiscale che incide. Dobbiamo insistere sulla politica per poter di nuovo crescere"; 

-10.50: sul palco sale il presidente di Brembo, Alberto Bombassei. La Brembo è la madrina della categoria "Innovazione di prodotto"; sul parco anche il presidente di Piccola Industria Bergamo Gianluigi Viscardi. 

-10.49: In sala è arrivato il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi; lo accoglie un applauso caloroso; 

– 10.48: "Pelletterie 2F" premiata per il premio Odysseus per la categoria "Risorse Umane"; 

-10.46: "Noi italiani abbiamo sempre qualche talento in più degli altri: paradossalmente “favoriamo la fuga dei talenti” per poi riportarli in Italia molto più preparati e formati” spiega il direttore generale di Sanpellegrino Fabio degli Esposti.

-10.40: "Manca la flesibilità del lavoro e il telelavoro per permettere alle donne di avere più opportunità" afferma il direttore generale di Sanpellegrino spa Fabio degli Esposti.

-10.37: Silvio Albini, vicepresidente: "Non ci è andata giù questa continua e maggiore pressione fiscale che incide sul costo del lavoro. Produrre in Italia è sempre più difficile";

-10.33: Per la categoria "Risorse umane" del premio Odysseus, madrina la Sanpellegrino Spa; 

-10.32: Sul palco il vicepresidente di Confindustria Bergamo: Silvio Albini;

-10.30: Sul palco il giornalista del Sole24 Sebastiano Barisoni. Sette le categorie del concorso, 55 le imprese che hanno partecipato.

-10.30: viene presentato il premio Odysseus.

-10.25: Mazzoleni: "Avvertiamo un disperato biosgno di comportamenti virtuosi e responsabili, di affermare il merito. Invochiamo la certezza del diritto nell’esercizio di impresa, pretendiamo l’etica nella politica e nella vita pubblica, guardiamo con preoccupazione alla stabilità del nostro sistema democratico".

-10.25: Mazzoleni si avvia verso la conclusione: "Siamo ben consapevoli dei nostri limiti, siamo abituati a fare molto da soli, ma sappiamo che c’è bisogno di tutti".

-10.20: Mazzoleni: "Le imprese si aspettavano che un governo di tecnici, senza mandato politico, riuscisse finalmente a superare questo handicap; forse è troppo presto per vederne i frutti, tuttavia alcune prudenze non sono state incoraggianti";

-10.17: Mazzoleni: "Bergamo avrà i suoi bond del territorio e Confindustria Bergamo investirà per finanziare le imprese bergamasche"

– 10.15: Mazzoleni: "Dal prossimo anno costituiremo un Osservatorio sulla fiscalità locale"

– 10.13: Mazzoleni: "Le imposte locali hanno contribuito in maniera sostanziale all’ascesa della pressione fiscale". Dal prossimo anno arriverà anche il tributo sui rifiuti e sui servizi: la Tares. Non una tariffa, ma un’ulteriore patrimoniale";

-10.11: Mazzoleni: "I due terzi degli imprenditori di Confidustria Bergamo hanno espresso un giudizio severo sulle riforme del lavoro. La maggioranza ritiene openalizzanti gli incrementi di aliquote contributive";

-10.09: "Ci siamo trovati in un luogo del produrre, in questa sede c’è la competizione con il mondo, la ricerca, la compatibilità ambientale, le regole della concorrenza e della globalizzazione". 

-10.06: Prende la parola il presidente di Confindustria Carlo Mazzoleni: "La crisi è una severa maestra"

-10.05: "Introdurre più flessibilità nel mondo del lavoro per dai più possibilità ai giovani" chiude il suo intervento l’ad Zanotti.  

-10.01: "La sicurezza è la nostra ossessione quotidiana per evitare incidenti, da tutti i livelli, da Paolo Rocca. Il lavoro non è mai sufficiente, ma il trend ci conforta. Dal 2007 dimezzati gli incidenti" afferma Luca Zanotti, ad di Tenaris Dalmine; 

– 9.57: Parla Luca Zanotti, ad. di Tenaris Dalmine: "Fare per il futuro. Investire per affrontare le sfide" Tenaris 1.000 milioni di euro investiti in innovazione e ricerca". Colaborazione aperte con 50 università e studi di ricerca in Europa e in America; 

– 9.49: Foto di gruppo con tutti gli architetti premiati dal concorso del Riusi Industriali. Mazzoleni ringrazia tutti i giovani; 

– 9.46: Valesini, presidente dell’Ordine degli architetti ringrazia Confindustria per questo concorso che ha permesso ai giovani di mettersi in gioco; 

– 9.30 Ercole Galizzi presenta il concorso "Riusi industriali" lanciato e promosso da Confindustria Bergamo per il recupero di alcuni siti industriali di Italcementi di Albino, Legler Ponte San Pietro, Videoplastic di Gorlago;  

– Il tema di questa assemblea è dal "Dire al fare". Carlo Mazzoleni fa gli onori di casa e ringrazia i Rocca per l’ospitalità. Il saluto alle autorità e agli ospiti; 

– Alle 9.20 si è aperta l’Assemblea di Confidustria Bergamo

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ironic

    “Manca la flesibilità del lavoro e il telelavoro per permettere alle donne di avere più opportunità”. Già, un imprenditore per venire in italia o per investire non chiede quanto costa un terreno e quanto costa costruire un capannone in italia , è perchè manca il telelavoro per le donne che va in romania.

  2. Scritto da Asdrubale

    Un bel mea culpa in ginocchio sui sassolini per il governo di destra berlusconi-bossi che hanno sostenuto fino all’altro giorno ? Se mancano i sassolini basta chiedere …….

  3. Scritto da Giulio

    “Troppe tasse” , ok . E l’alternativa qual’è ? Dove prendere i soldi per diminuirle rispettando gli obblighi di bilancio che ci sono imposti ? Non è di questa affermazione che abbiamo bisogno , la sappiamo fare tutti, servirebbe la risposta conseguente.

    1. Scritto da Carlo Pezzotta

      Eccoti la mia risposta “conseguente”: dovevate pagare le tasse “tutte”, prima. Ora le casse sono vuote e se devi sistemare la macchina e se non hai i danè, che fai?. da qualche parte li devi pur prendere. voi industriali, avete continuato a piangere miseria sin dal dopoguerra e vi siete attaccati continuamente alla tetta dello stato, dell’inps e dei lavoratori intascandoveli quei soldi. NON VI CREDE PIU’ NESSUNO, PAROLA DI LAVORATORE DIPENDENTE “PRIVATO”.

  4. Scritto da nino cortesi

    Conviviamo con governi del tutto illegali. Quello di Monti ancora più illegale. Sono i cittadini che DEVONO (ed ora è un imbroglio) avere la possibilità di selezionare i politici.
    Stanno, di fatto, spazzando via le votazioni o quanto meno assicurarsi che possano, già preventivamente, renderle fasulle.
    I cittadini DEVONO selezionarli con una votazione analoga a quella che elgge i Sindaci. E non con la battutina di Renzi, maestro di inciucio e di antidemocrazia condita con il tradimento di ogni comportamento coerente.

    1. Scritto da Carlo Pezzotta

      Per cittadini, intendi quelli cleroitalioti? Ma valà!!!!!