BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sola, Idv: “Il Tar mi nega i verbali sui conti del nuovo ospedale”

Una sentenza del Tar nega al consigliere regionale Gabriele Sola (Idv) di poter accedere ai verbali dei revisori dei conti sul nuovo ospedale di Bergamo. Sola: "Non smetterò di far luce sulla storia infinita del nuovo ospedale di Bergamo"

Più informazioni su

Nella giornata di venerdì 7 settembre è stata emessa la sentenza del Tar di Brescia, che respinge il ricorso presentato dal consigliere regionale dell’Italia dei Valori, Gabriele Sola, assistito dagli avvocati Trussardi e Gargano di Micromega Bergamo.

“Niente da fare – commenta Sola, da sempre impegnato in Regione per fare luce sulle controverse vicende legate al nuovo ospedale -: questi benedetti verbali del collegio dei revisori dei conti proprio non vogliono farmeli vedere. Il tribunale amministrativo mi aveva già negato, attraverso una prima sentenza, l’invio di una copia dei documenti richiesti. Con l’ultimo ricorso, preso atto di non poterli ricevere per una decisione unilaterale della dirigenza dei ‘Riuniti’ (che ne aveva stabilito, non so quanto oggettivamente, la mancata attinenza col mio lavoro al Pirellone) avevo chiesto di poterli perlomeno visionare negli uffici dell’azienda ospedaliera. Stupisce che il Tar abbia accomunato la seconda richiesta alla prima, considerandole identiche. Di uguale, in realtà, c’era di sicuro l’estensore della sentenza. Pur accettandola di buon grado, non posso che osservare come due partite diverse siano state dirette dallo stesso arbitro: una circostanza che potrebbe aver influito sul risultato".

Sono stati inviati al consigliere Sola, invece, gli allegati ai verbali di cui in passato era stata avanzata richiesta.

"Questa sentenza – osserva Sola – travalica la vicenda del nuovo ospedale. Passa, infatti, la linea secondo cui chi dirige un qualsivoglia ente del sistema regionale possa unilateralmente stabilire quali informazioni fornire al consigliere regionale e quali no. Viene dunque smantellato il sacrosanto diritto che dovrebbe essere riconosciuto al consigliere in quanto rappresentante eletto dai cittadini. Ecco perché ritengo che sia doveroso proseguire in questa che sta divenendo una battaglia di democrazia".

“Le sentenze, comunque, vanno rispettate. Mi farò carico in prima persona, come già in passato, delle spese processuali: non attingerò dunque ai fondi del gruppo regionale, che sono soldi dei cittadini – conclude Sola -. E confermo il mio impegno a fare luce, entro il sempre più angusto limite consentito, sulla storia infinita del nuovo ospedale di Bergamo".

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ele

    Ma, un verbale dei revisori dei conti di una struttura PUBBLICA non dovrebbe essere accessibile a tutti i cittadini?!?!?!
    Non mi sembra un gran segnale, ma non per Sola, per noi! ricordiamoci sempre che i soldi con cui giocano, alla fine, sono i nostri….

  2. Scritto da Stefano

    Certo quelli dell’IDV sono strani.
    Le sentenze si rispettano , dice il padrone del partito, qunado a criticare e’ il Pdl, e poi arriva questo consigliere che non accetta il verdetto.
    Coerenti, da evitare.

    1. Scritto da W L'Italia

      Forse non hai letto bene la dichiarazione del Consigliere Sola sull’accettazione della sentenza … Ti sarai fermato ai titoli.

  3. Scritto da cip

    “Mi farò carico in prima persona, come già in passato, delle spese processuali:”
    e ci mancherebbe dato che ormai il reddito percepito da noi lopmbardi dovrebbe distaccarsi, e di molto da quei 29000 euro pubblicati qui. http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_febbraio_25/redditi-regione-assessori-1903434281772.shtml

    e poi anche i soldi del gruppo sono nostri!!!

  4. Scritto da Sergio

    Perchè a indagare sulle porcate dell’ospedale c’è solo Sola?

    1. Scritto da thomas

      Perché è l’unico che non ha nulla di meglio da fare.

      1. Scritto da W L'Italia

        Si vergogni Thomas … Ci si lamenta della casta dei politici e poi si critica il solo politico che al Pirellone si interessa di come vengono spesi i nostri soldi. Forse lei è un elettore di PDL e Lega che hanno portato in Regione la Minetti e il Trota!

  5. Scritto da Matteo

    Se non si è in grado di fare le cose, basta dimettersi. Se uno è incapace non lo si candida: Semplice! Fare da garante e da controllore è dovere della minoranza. A parti invertite forse non ci sarebbero state porcate, poichè forse hanno il cervello più fino o forse sono più onesti? Comunque Di Pietro di decisioni ne ha prese, soprattutto quando era Ministro delle Infrastrutture, non è stato sempre all’opposizione. Qualcuno ha la memoria corta… Inoltre sono d’accordo con MAURIZIO.

    1. Scritto da Ennio

      Cosa ha inteso dire ? Arduo da interpretare . Lei da ragione a maurizio che dice che i documenti dovrebbero essere disponibili per tutti e Sola dovrebbe dare le dimissioni perchè li chiede e non li ottiene ? Ma che ragionamento è ? In tal caso uno che è all’opposizione protesta , dovrebbe pure dare le dimissioni ? Che c’entra Di Pietro col fatto che il tar ha negato i documenti ? Boh !? Sono ben lontano dall’IDV ma …. non capisco, lei è contro a prescindere .

  6. Scritto da il polemico

    è bello fare la voce grossa quando si deve solo contestare e non decidere,sarebbe bello vederlo a parti invertite come si comporterebbe.tale… quale al suo capo

    1. Scritto da APOLITICO

      E’ un periodo che faccio collezione delle interpellanze esposte dal consigliere Sola, forse il giorno che lo potremmo vedere, magari nelle vesti di assessore, sarà un’opportunità per rimarcarle!!!

      1. Scritto da il polemico

        beh,immagino che l’elenco sarà più lungo della rubrica del telefono.a parti invertite credo che farà come quello che accusa,e un altro farà osservazioni sul suo operato..la ruota gira sempre

  7. Scritto da MAURIZIO

    I verbali del collegio dei revisori dei conti dovrebbero essere a disposizione di qualunque cittadino italiano, non solo di un consigliere regionale. Se sono soldi pubblici, perchè il pubblico non può visionare una relazione che li riguarda?

    1. Scritto da Pippo

      Sacrosanto.