Quantcast
Aeroporto come un ostello Ogni notte i passeggeri dormono per terra - BergamoNews
Orio al serio

Aeroporto come un ostello Ogni notte i passeggeri dormono per terra fotogallery

Ogni notte lo scalo di Bergamo, "Il Caravaggio", diventa un ostello dove dormono circa 200 passeggeri in attesa di imbarcarsi sui primi voli del mattino. Sono l'emblema di una città che non riesce a far decollare il turismo: pochi taxi, navette che colleghino Bergamo inesistenti e strutture ricettive poco attente.

Per cuscino un trolley e per materasso un salviettone. I più attrezzati hanno un sacco a pelo. Ogni notte è così per circa duecento persone. Non è un ostello, è l’atrio dell’aeroporto "Il Caravaggio" di Orio al Serio. Nulla di male, si dirà. Capita nei maggiori aeroporti del mondo. Se non fosse che lo scalo orobico, uno tra i primi cinque in Italia, è piccolo e quelle comitive stese a terra, in una babele di lingue e dai variopinti passaporti, cercano di tirar l’alba per prendere il primo volo.

I primi decolli sono per le sette del mattino per Timosoara, Praga, Bucarest e il tabellone con infinite destinazioni sembra non spegnersi mai. Quelle centinaia di persone a terra indicano che non solo lo scalo è piccolo e poco attrezzato per affrontare una simile situazione, ma denunciano un male più grande che sta a monte: una città come Bergamo che è incapace di rispondere alle esigenze del turista. Fosse anche low-cost. Taxi che si contano sulle dita di una mano e che necessitano di prenotazioni anticipate, navette inestistenti per collegare l’aeroporto alla città anche alle prime ore dell’alba, strutture ricettive poco attente ad un turismo che andrebbe coltivato e curato. Insomma, non si punta il dito contro lo scalo di Orio al Serio, si prende atto di una situazione che denuncia un problema ben più grande.

Lo scalo di Orio è decollato in questi anni macinando utili, record di passeggeri e proiettando un indotto su Bergamo e il suo territorio, ma la città è rimasta a terra, incapace di rispondere alle esigenze di turisti low-cost, ma pur sempre turisti. Che ci sia spazio per gli affari lo dimostrano gli uffici per il noleggio di auto e i bar dello scalo che rimangono aperti anche di notte. 

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Generico
La classifica
Dormire in aeroporto? “Orio al Serio tra i peggiori al mondo”
Andrea Mentasti, vicepresidente di Sacbo
Mentasti
“Aeroporto, anno positivo Cresceremo anche nel 2012”
Gabriele Sola
Sola idv
“Lo sviluppo dell’aeroporto di Orio al Serio sia nel rispetto delle regole”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI