BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il segreto di Prandelli è il centrocampo migliore d’Europa fotogallery video

Luciano Passirani dopo la netta vittoria dell’Italia sulla Germania nella semifinale europea: “La fantasia azzurra ancora una volta ha avuto ragione dei panzer tedeschi. Questa è la Nazionale meno forte degli ultimi 10 anni, ma il ct ha tirato fuori il meglio”

Più informazioni su

di Luciano Passirani

Italia-Germania non è mai stata solo e una semplice partita di calcio. Dietro c’è la storia di due popoli dalle culture diverse, due nazioni che sono state nel corso della storia sempre diffidenti l’una dell’altra. La partita di giovedì sera sul campo non è stata nient’altro che la sintesi di tutto questo. Alla fine in finale ci va meritatamente l’Italia, la fantasia azzurra ancora una volta ha avuto ragione dei panzer tedeschi.

Prandelli prima della sfida aveva espresso concetti che volevano creare intorno al gruppo il giusto ottimismo, del tipo: “Non esistono squadre imbattibili, anche le migliori concedono qualcosa” – “Dobbiamo fare la partita sulle debolezze dei nostri avversari” – “Servirà il coraggio di rischiare, preferisco prendere il gol in contropiede, che farmi chiudere davanti all’area di Buffon.” Solo di fronte all’ultima affermazione prendiamo le distanze, perché Prandelli pragmatico ed essenziale ha disposto una squadra chiusa, ma pronta a ripartire.

La partita doveva farla la Germania data per favorita, ma gli spazi che si aprivano erano autostrade per tipi come Cassano e Balotelli. Peccato che Di Natale non sia stato il vero Di Natale, mancando il gol che avrebbe chiuso in anticipo la partita. L’unico brivido che poi ci ha regalato un paio di minuti di sofferenza nel finale è stato causato dall’arbitro, pur fino a quel momento perfetto, che in tempo di recupero ha inventato un rigore per i tedeschi non vedendo un fallo di Klose su Balzaretti.

Ripensando a questa Nazionale temo sia la meno forte degli ultimi 10 anni, ma probabilmente è guidata da un uomo pratico e realista, conscio di non avere grandi campioni e nemmeno una grande rosa a disposizione. Prandelli non fa difesa ad oltranza, ma ha scelto il miglior centrocampo perché nessuno ha l’immenso Pirlo in coppia con De Rossi, oltre a Montolivo e Marchisio, sempre pronti al sacrificio per proteggere la difesa.

La distanza, e ancor più l’attuale situazione economica del nostro paese, aveva favorito il tifo tedesco a Varsavia, assai più numeroso del nostro . Ma alla fine mai come ieri sera di fatto è echeggiata di nuovo moderna l’ode patriottica Marzo 1821, nella quale tale Alessandro Manzoni, incitava al riscatto delle genti italiche con “quel Dio che è Padre di tutte le genti, che non disse al Germano giammai va, raccogli ove arato non hai : spiega l’ugne l’Italia ti do”. E ancora una volta contro la Germania è stata solo Italia, e che domenica andrà a giocarsi la coppa con la Spagna.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Alcuni giocatori venivano dal campionato acciaccati ed usurati. Le scelte vincenti sono tutte di Prandelli:giocare bene (molto lavoro dai settori giovanili), attaccare (anche se giochi in pratica con almeno 6 difensori quasi tutti puri difensori), idee da parte del giocatore in ogni frangente, fare gruppo,essere positivi in ogni atteggiamento, felicità pura.Ha fatto giocare persino terzino destro un sinistro puro. Capisce tantissimo di calcio e non sbaglia le scelte.Manca solo che nella finale,nella parte iniziale della partita, faccia giocare Giovinco e Nocerino per dare un po’ di respiro alla squadra.Ha 4 ottime punte,dovrebbe far fare un tempo a tutte e 4 in quanto ruolo più dispendioso.