BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Europei, le donne tengono alto il tricolore con le loro frecce

Si sta svolgendo nel migliore dei modi il Campionato Europeo di tiro con l’arco a Castione della Presolana: l’Italia ha diversi primi posti in diverse categorie e, a sorpresa, sono le donne a tenere alto il tricolore.

Più informazioni su

Siamo al terzo giorno di gara e le situazioni cominciano a definirsi: l’Italia, nel Campionato Europeo di tiro con l’arco di campagna, si sta distinguendo con diversi primi posti in diverse categorie. A pari merito i tedeschi: che non solo sono forti, ma sono le delegazione più numerosa.

Il Campionato si sta svolgendo sui 5 percorsi allestiti nella splendida località Donico a Castione della Presolana e vede protagonisti più di 1000 atleti provenienti da 16 nazioni. In questa tipologia di tiro con l’arco gli arcieri scoccano le frecce, con diverse tipologie di arco, verso dei bersagli posizionati a diverse distanze nell’ambiente che li circonda. Uno sport dunque di concentrazione, corretto, a contatto diretto con l’ambiente dove i piccoli gruppi di arcieri si spostano in silenzio da una piazzola all’altra quasi non volessero disturbare quella natura che li accoglie.

Ognuno col proprio arco, le proprie frecce e immancabile: il cannocchiale che permette di avvistare meglio il bersaglio, come in una battuta di caccia. Solo che gli animali in questo caso sono finti.

L’Italia vede ai primi posti, ad oggi, 4 italiani in diverse categorie: la bergamasca Roberta Zubboli, di Costa Volpino; Estera Giannini, il bresciano Enzo Lazzaroni e la bresciana Paola Valotti.

Le donne stanno dunque tenendo alto il tricolore anche con alcuni secondi posti: come quello di Franca Barzagli e Anna Ardesi. Secondo posto per ora per il bergamasco favorito Frabizio Zambaiti che farà di tutto per conquistarsi il posto più alto sul podio.

“Non dimentichiamo – precisa il presidente del comitato organizzatore, Fabrizio Zambetti – che l’ultima freccia, quella che verrà scoccata sabato, potrà essere quella decisiva”. La partita è dunque aperta fino all’ultimo. Le premiazioni si terranno sabato 30 giugno a partire dalle 19 nella tensostruttura allestita in località Donico.

Gessica Costanzo

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da julius

    manifestazione spettacolare… sport di “nicchia”, lontano dai clamori e dalle tensioni, gente simpaticissima, organizzatori perfetti, turismo VERO… ce ne fossero di manifestazioni così!
    complimenti a tutti