BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Cola è fiducioso “Via i pezzi da novanta? Ci muoveremo”

Il tecnico di Anzio si gode gli ultimi giorni di vacanza e pensa alla prossima stagione: "Donati e Migliaccio? Sarebbero due graditi ritorni. Ma non dimentichiamoci di Kone e Radovanovic, due ottimi elementi".

Più informazioni su

Rilassato e fiducioso. E’ questo lo Stefano Colantuono che si sta gustando i suoi ultimi giorni di vacanza a San Benedetto in attesa di dare il via ufficiale alla stagione nerazzurra, la terza consecutiva dopo il suo ritorno sotto le Mura Venete: “La cosa che mi ha fatto più piacere da quando sono tornato all’Atalanta è che la gente ha saputo superare le incomprensioni legate al mio trasferimento al Palermo nel 2007 – ha dichiarato il tecnico di Anzio a Bergamo & Sport -. Il rapporto è splendido e si è consolidato subito, come era successo già la prima volta che sono stato qui. E spero proprio che questo bel rapporto rimanga tale perché intendo fermarmi un bel po’ a Bergamo”.

Il Cola non si è negato alle domande sul mercato, svelando interessanti retroscena: “Paura di perdere pezzi pregiati? No la società mi ha assicurato che non succederà, facendomi dormire sonni tranquilli. Schelotto e Peluso – ha continuato il tecnico – ce li stanno chiedendo in molti e, nel caso dovessero partire, ci muoveremo di conseguenza”.

Sul caso Cigarini anche l’ex tecnico del Torino ha espresso tutta la sua preoccupazione: “Luca è del Napoli e noi stiamo provando a fare tutto il possibile perché possa restare, ma se la controparte ci spara certe cifre possiamo fare ben poco. Comunque – ha spiegato – abbiamo diversi nomi sul nostro taccuino per il centrocampo. Donati e Migliaccio? Sarebbero dei graditissimi ritorni, ma vi posso assicurare che non abbiamo pensato solo a loro. Non dimentichiamoci, poi, di Radovanovic e Kone, due ottimi elementi che nell’ultima stagione hanno fatto vedere buone cose: non è detto che se ne vadano subito”.

Infine qualche battuta sulla stagione che verrà: “Siamo un gruppo splendido e la mia stima nei confronti dei ragazzi è ai massimi livelli dopo la grande impresa che abbiamo servito l’anno scorso. Al raduno di Rovetta li voglio vedere tutti in forma partita. Io ho ancora due anni di contratto ma, come detto, spero di fermarmi qua ancora molto a lungo. Del resto – ha concluso Colantuono – questa è una piazza da non mollare”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Teniamoci Ferreira Pinto e ci manca solo un bellissimo terzino destro.
    L’anno prossimo sarà l’esplosione, dico l’esplosione, di due grandissimi Dennis e Capelli.