BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Facebook ha cambiato gli indirizzi mail di tutti gli iscritti

Facebook deve fare i conti con una rivolta dei suoi utenti dopo la decisione di sostituire di default nelle informazioni di contatto i loro indirizzi e-mail con quelli forniti dal suo sistema @facebook.com.

Facebook deve fare i conti con una rivolta dei suoi utenti dopo la decisione di sostituire di default nelle informazioni di contatto i loro indirizzi e-mail con quelli forniti dal suo sistema @facebook.com. Da qualche giorno, infatti, non appare più l’e-mail usata per registrarsi, ma il nuovo indirizzo di Facebook. La stragrande maggioranza non ha però neppure un simile indirizzo e lamenta che il social network vuole solo pubblicizzare il suo servizio di posta elettronica introdotto nel 2010 (mai decollato di fronte al predominio di gmail e hotmail), per attirare più traffico sul suo sito e ‘incatenare’ ancora di più gli utenti nel suo servizio. L’azienda in un comunicato sostiene che la decisione è stata presa per permettere una maggiore personalizzazione del loro profilo e per controllare sullo stesso portale l’email e le interazioni di Facebook. Moltissimi gli utenti che sul rivale Twitter si stanno lamentando della mancanza di trasparenza e che giudicano ‘fastidiosa’ la decisione di Facebook. Alcuni hanno anche diffuso in rete consigli su come tornare alla visualizzazione della loro vera e-mail: si può accedere alle "informazioni", scorrere giù fino a trovare le "informazioni di contatto"; cliccare poi su "Modifica" e successivamente su "Aggiungi/Rimuovi e-mail" così da poter eliminare o sostituire la sgradita email di Facebook. Soltanto un giorno è stata invece attiva la funzione ‘Find Friends Nearby’ (trova gli amici vicino a te), varata senza pubblicità da Facebook. La funzione permetteva dii ndividuare gli altri utenti che si trovano nelle vicinanze e che utilizzano la stessa pagina. Facebook ha fatto sapere che Find Friends Nearby non era mai stata varata ufficialmente, e che sit rattava solo di un test. Il ritiro precipitoso ha tuttavia sollevato diversi interrogativi e voci secondo cui sarebbe dovutoa una minaccia di causa legale. La società Friend Them, infatti, ha fatto sapere di avere avuto per prima l’idea di una funzione simile, e di averla sviluppata e presentata proprio a un dirigente di Facebook. La funzione, peraltro, aveva sollevato diverse perplessità legate alla privacy e alla sicurezza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    L’unica cosa certa è che ora con Facebook e Twitter la comunicazione è limpida, finalmente.

  2. Scritto da Roberto

    non è una cosa fastidiosa. Usiamo le parole giuste, per cortesia! E che cavolo!
    E’ una cosa vessatoria nei confronti degli utenti. Un utente ha il diritto di scegliere se avere la posta facebook e/o se farla apparire.