BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Torino, bagno di folla per la presentazione di Francesca Piccinini

La schiacciatrice di Massa, dopo 13 anni con la Foppa, si presenta ai tifosi di Chieri: "Porto la ricetta per vincere". E su Bergamo: "Lì sono sempre stata bene, la separazione è stata dura e al momento dell'addio ho avuto il magone".

Più informazioni su

E’ stato un vero e proprio bagno di folla quello che lunedì ha accolto Francesca Piccinini a Torino per la sua prima giornata da giocatrice della Duck Farm Chieri. L’ex capitano del Volley Bergamo è stato presentato con una conferenza stampa da regina, applaudita da una marea di tifosi che hanno voluto portare tutto il loro entusiasmo per quello che è stato il grande colpo del mercato estivo della pallavolo italiana.

Vederla con una maglia diversa da quella rossoblù, va detto, fa un certo effetto, tant’è che persino la bella Francesca si dice confusa per tutto quello che le sta succedendo: "Sono contenta e stupita nel vedere così tanta gente – esordisce -. Non è facile per me fare queste conferenze, ne ho fatte soltanto due in vita mia, a Bergamo e ora a Torino. Agli inizi a Modena e quando sono andata in Brasile ero troppo giovane…".

Il presidente del Chieri Torino, Maurizio Magnabosco, l’ha accolta dicendo che "avere Francesca in squadra è il sogno di ogni tifoso". Un sogno che ora è realtà. La Picci ha ringraziato, si è detta "orgogliosa di vestire questa maglia" e poi ha spiegato la scelta di indossare i colori biancoblu: "Sono a Torino perché la società ha fatto di tutto per portarmi qui. L’estero? Sono una patriota, avevo già lasciato l’Italia a 18 anni per andare in Brasile, questa è stata una scelta fatta col cuore. Il club ha creduto in me, è stato molto semplice".

Il corteggiamento alla Piccinini è stato lungo e serrato. Sono serviti un paio di mesi per convincerla e strapparla alla concorrenza, nazionale e internazionale. "E’ stata un’operazione molto complessa e molto affascinante, è stata una trattativa molto difficile – ammette il tecnico, Francois Salvagni -. Da campioni come lei c’è tanto da imparare".

La Picci ha scaldato il caloroso pubblico accorso con una frase ad effetto: “A Torino porto la ricetta per vincere”. Poi, si è inevitabilmente finiti a parlare di Bergamo e di quella Foppapedretti lasciata dopo 13 anni: "Lì sono stata sempre bene, anche nel momento dell’addio, quando mi hanno spiegato le loro difficoltà economiche, c’è stata massima sincerità. Scegliere la nuova squadra non è stato facile, tant’è che al momento di prendere la decisione ho avuto il magone".

Infine, c’è stato spazio anche per l’ultimo grande sogno della bella schiacciatrice di Massa: “Arrivare sul podio olimpico per conquistarmi l’ultima medaglia che mi manca”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da David

    Non capisco perché a Bergamo rosicano tanto siete chiusi stop era finita !! Adesso si vince qui

  2. Scritto da Stefano

    Albo D’oro FOPPA:

    1995-1996 Scudetto – Coppa Italia
    1996-1997 Scudetto – Coppa dei Campioni – Coppa Italia – Supercoppa Italiana
    1997-1998 Scudetto – Coppa Italia – Supercoppa Italiana
    1998-1999 Scudetto – Coppa dei Campioni – Supercoppa Italiana
    1999-2000 Coppa dei Campioni – Supercoppa Italiana
    2001-2002 Scudetto
    2003-2004 Scudetto – Coppa CEV
    2004-2005 Champions’ League – Supercoppa Italiana
    2005-2006 Scudetto – Coppa Italia
    2006-2007 Champions’ League
    2007-2008 Coppa Italia
    2008-2009 Champions’ League
    2009-2010 Champions’ League
    2010-2011 Scudetto
    2011-2012 Supercoppa Italiana

    Albo d’oro Chieri:

    il nulla…

    Manco il sito ufficile per poterlo consultare

  3. Scritto da Stefano

    Sono certo che al Capitano #12 il cuore è e resterà sempre ROSSO BLU!!

  4. Scritto da MAX

    PORTARE RISPETTO ALLA PERSONA CHE ALLA FOPPA SONO DIVENTATI FAMOSI INSIEME..
    PER PRENDERE PIU SOLDI POTEVA BENISSIMO ANDARE L’ESTERO….
    GRAZIE FRANCESCA DI TUTTO

  5. Scritto da Alberto

    Manco il numero 12, le danno…

    1. Scritto da gaaren

      ci mancherebbe altro!!!!non dimenticarti che gioca a Chieri adesso mica con quei poveretti della Foppa..

      1. Scritto da Pota

        rispetto per chi ci ha fatto e ci farà sognare ancora. Meglio società che si ridimensiona che 50 licenziamenti. Se sei così bravo , trova te i soldi

        1. Scritto da Stefano

          Per avere il prestigio della Foppa, ne deve fare di strada Torino..
          Guardando l’albo d’oro del chieri si vede solo il nulla…
          Il 12 è della Foppa e la Foppa lo ritirerà e non lo darà a nessuno dopo il nostro grande Capitano!

  6. Scritto da gaaren

    eh beh sai che decisione difficile e’ stata..si vocifera che all’ultimo momento stesse per mandare tutto all’aria a causa del suo amore per la squadra e la societa’ che l’hanno resa ricca e famosa..poi pero’ ha capito che Chieri e’ la societa’ che le permettera’ di voncere tutto per almeno 20 anni…
    ipocrita e vergognosa!!