BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Militare bergamasco ferito in Afghanistan Il padre: “Che spavento”

Non è in pericolo di vita Dario Cristinelli, il carabiniere originario di Castro ferito in un attentato in Afghanistan. “I carabinieri sono venuti a casa a dirmi che Dario non è grave – spiega il padre, Luciano Cristinelli, di Castro – è stato ferito a una gamba e ha un braccio rotto.

Più informazioni su

Non è in pericolo di vita Dario Cristinelli, il carabiniere originario di Castro ferito in un attentato in Afghanistan. Tutto è accaduto intorno alle 8.50 locali (le 6.20 in Italia) in un campo di addestramento della polizia afghana, ad Adraskan, a ovest di Kabul. L’attentato, fa sapere lo Stato maggiore della Difesa, è avvenuto in prossimità di una garitta di osservazione installata a ridosso della linea di tiro del poligono. L’esplosione ha coinvolto 4 militari dell’Arma appartenenti al PSTT (Police Speciality Training Team), uno speciale nucleo addestrativo della polizia afghana. È morto sul colpo Manuele Braj, 30 anni di Galatina (provincia di Lecce), effettivo al 13° Reggimento «Friuli-Venezia Giulia».

Dario Cristinelli è stato ricoverato in ospedale con una scheggia nella gamba e il braccio rotto. “I carabinieri sono venuti a casa a dirmi che Dario non è grave – spiega il padre, Luciano Cristinelli, di Castro – è stato ferito a una gamba e ha un braccio rotto. Mi sono spaventato, per fortuna le ferite non sono gravi. Non è la prima volta che mio figlio va in Afghanistan, è lì da due mesi, in quelle situazioni può capitare sempre qualcosa”. Dario Cristinelli vive a Pisa, ha un bambino di tre anni e la moglie è in attesa del secondo figlio. “E’ un addestratore, ogni due o tre anni deve partire per le missioni. Sono orgoglioso di lui, l’importante è che stia bene”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da 081

    Il carabiniere ucciso colpito da un razzo, ma in Afghanitan sostengono che è stato vittima del fuoco “amico”…anche Kabul ci prende per i fondelli.Cosa aspetta il ministro Terzi?