BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il caso Novem: l’accordo raggiunto e la tutela del lavoro

Dal 14 maggio è stata avviata la cassa integrazione straordinaria per i lavoratori. Confindustria Bergamo: "Un accordo che ha tutelato tutte le parti".

Più informazioni su

La vicenda della Novem Car Interior Design di Bagnatica continua a concentrare su di sé i riflettori. Non fosse altro perché l’azienda, che dà lavoro a 289 persone, nel febbraio scorso ha annunciato 114 esuberi. Una scelta difficile che dimostra quanto la crisi economica si ripercuota pesantemente nella realtà bergamasca. Dietro i numeri poi, ci sono vite di persone, storie di uomini e donne con le loro scelte familiari.

Dal 14 maggio è stata avviata la cassa integrazione straordinaria per un anno di tempo.

“La trattativa ha avuto molti step e va chiarito il ruolo che l’azienda e Confindustria Bergamo hanno svolto per trovare un accordo con i lavoratori e i sindacati che tutelasse tutte le parti” afferma Stefano Malandrini, responsabile delle relazioni industriali di Confindustria Bergamo. C’è un passaggio in questa lunga vicenda aziendale che merita di essere puntualizzata a distanza di tempo. Il 18 aprile, infatti, esattamente due mesi fa, tutte le parti erano state convocate all’assessorato provinciale del Lavoro. Confindustria Bergamo era presente con un funzionario “con la delega a rappresentare l’azienda” perché Karl Kumpf, amministratore delegato di Novem Italia, era all’estero. Si montò una polemica che oggi, a bocce ferme, appare superflua.

“Qualcuno parlava di diserzione, di un atto ostile e rancoroso da parte dell’azienda – rammenta Malandrini –. Invece si trattava di un incontro di monitoraggio istituzionale e non di un tavolo per la trattativa. Non siamo mai venuti meno agli impegni presi, in altre occasioni ci siamo incontrati e abbiamo trovato un accordo che ha tutelato tutte le parti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.