BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I Subsonica da Don Gallo per una serata tra musica e sociale

Alla Cascina G. Rangone, che da anni organizza concerti ed eventi musicali al fine di raccogliere fondi per l'attività della comunità e anche per farsi conoscere al grande pubblico, si è svolta la data zero del tour estivo dei Subsonica.

Più informazioni su

Tra le varie strutture afferenti alla comunità di San Benedetto al porto ben sette dislocate tra Genova e la provincia di Alessandria, c’è anche la piccola cascina G. Rangone. Si tratta di una struttura di recupero per tossico dipendenti in cui gli utenti hanno la grande opportunità non solo di superare il problema della dipendenza, ma anche di svolgere lavori socialmente utili in seno alla comunità in modo da poter essere reintrodotti nel contesto sociale.

Parlando con i ragazzi della comunità è stato possibile comprendere che la chiave vincente di questa struttura, che è una vera mosca bianca nel suo genere, è quella di lasciare libertà agli utenti, senza mettere loro costrizioni ma semplicemente richiedendo da loro la necessaria responsabilità e maturità per riuscire a sconfiggere la dipendenza. Chi entra nella comunità ha difronte a sé un cammino duro e irto che può essere portato a termine solo con un grande sforzo personale. Solo chi vuole guarire davvero ce la farà.

La comunità non pretende di cambiare il modo di essere della persone che vi entrano, ma con estrema cautela fa in modo di far emergere la parte più tenace e combattiva di ciascuno di questi ragazzi avendo cura di preservare l’individualità di ciascuno. Proprio qui, alla Cascina G. Rangone, che da anni organizza concerti ed eventi musicali al fine di raccogliere fondi per l’attività della comunità e anche per farsi conoscere al grande pubblico, si è svolta la data zero del tour estivo dei Subsonica. Moltissimi ragazzi sono accorsi, anche dalla Lombardia e da Bergamo, per godere due ore di vera musica.

La scaletta, nostalgica, ha rispolverato i primi lavori del gruppo lascando comunque spazio a brani più recenti come " Up patriots to arms", rivisitazione della celebre canzone di Battiato. Max Casacci, il chitarrista e fondatore del gruppo, conferma che le richieste di concerti benefici, come questo, il cui prezzo del biglietto verrà completamente devoluto alla comunità di don Gallo, sono moltissime. Il problema è che creare eventi di questo tipo, magari prevedendo date esterne a quelle del tour, non è cosa semplice.

Spostare la macchina operativa dei Subsonica è veramente un’ardua impresa. Quindi la soluzione è fare date zero come questa del 14 Giugno , prima che il tour abbia inizio, o decidere di devolvere i proventi dei concerti del tour. Insomma, la generosità, in questi casi da sola non basta. E’ necessaria una scrupolosa organizzazione e una grande professionalità. Qualità di cui sia la comunità sia i Subsonica sono dotati e che hanno deciso di unire per un nobile scopo.

 

Giorgia Latini

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.