BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I muratori di Arezzo conquistano il podio del campionato di Bergamo fotogallery

Le Olimpiadi, la situazione edile in Italia e in bergamasca e la vicinanza alle popolazioni dell’Emilia sono stati, assieme ai muratori di Nuoro, Napoli, Arezzo, Brescia e Bergamo, i protagonisti di questa 7ª edizione del Campionato Italiano del Muratore, organizzato dalla ProLoco Bossico il 16 e 17 giugno.

Più informazioni su

Chiude con successo la settima edizione del Campionato italiano del muratore che si è tenuta a Bossico il 16 e 17 giugno, dedicato a tutti i muratori che, con le loro mani e tanta fatica, hanno contribuito a costruire l’Italia. Sono dunque state riposte cazzuole, cariole e caschetti: i muratori delle 7 squadre partecipanti hanno terminato con maestria la competizione. La difficile prova ideata per questo 2012 dal comitato organizzatore è stata un omaggio alle imminenti Olimpiadi, Olimpia, Bossico, Londra è infatti il titolo del progetto che i mastri del cantiere hanno dovuto realizzare.

Nuoro, Arezzo, Lecco, Napoli, Brescia e Bergamo hanno rappresentato l’intera Italia al campionato di Bossico che si conferma vetrina di professionalità e abilità muratoria. Il pubblico ha seguito con interesse l’esecuzione dei lavori così come i numerosi addetti del settore presenti alla manifestazione.

Naturalmente la giuria di esperti, attenta al rispetto dei parametri progettuali e alle norme antinfortunistiche, ha supervisionato lo svolgimento della competizione. Il manufatto è stato giudicato con severa precisione e la votazione finale ha tenuto conto anche della prova fantasia. I muratori infatti sono stati impegnati anche con mazzetta e scalpello per produrre una scultura inerente al tema delle Olimpiadi.

Al termine dei lavori non sono mancati momenti di festa e condivisione, uno scambio di esperienze tra i muratori delle diverse squadre, con battute goliardiche e detti popolari delle diverse province.

La manifestazione è stata anche occasione per affrontare i temi del mondo edile, le nuove tecnologie, la sicurezza, la professionalità e la competenza degli addetti. E’ stato organizzato un interessante convegno sul recupero del patrimonio edilizio esistente durante il quale gli imprenditori si sono confrontati sulle soluzioni innovative, su struttura ed estetica e sulla filiera edilizia. Da sottolineare la gara di solidarietà verso le popolazioni dell’Emila colpite dal sisma, i materiali ricevuti dagli sponsor per la manifestazione che non sono stati usati e una betoniera Butti saranno destinati alla ricostruzione delle zone emiliane. La gara femminile Alla consueta e attesissima gara femminile hanno partecipato 4 squadre provenienti dalle zone limitrofe, composte da giovani ragazze, figlie, nipoti o ‘morose’ di muratori.

Le squadre: Le Colonne Portanti, Carenno Girl, Le GGMD, The Wall. Alle donne in questione è stato chiesto di costruire in muratura una forma di Parmigiano, per onorare anche in questo caso gli amici dell’Emilia. Cattivello da parte dell’organizzazione richiedere di costruire una forma tonta, è noto infatti quanto sia difficoltoso tracciare e realizzare la curva, senza l’aiuto del filo o della staggia usati per le opere in linea ma, naturalmente sarebbe stato troppo semplice! E se per i manufatti dei muratori la giuria è stata severissima con i parametri di giudizio e con le misurazioni addirittura in millimetri (ogni 2 mm di distacco dalle misure del progetto una penalità) con le audaci ragazze delle 4 squadre partecipanti alla gara femminile il metro di misura è ampiamente cresciuto. Comunque, malta, mattoni, fratasse e livelli sono stati utilizzati con inaspettata disinvoltura, sotto un sole cocente. La squadra che si è aggiudicata il trofeo è quella di Carenno (Lecco), a penalizzare l’elaborato delle altre ragazze in gara (tutte al secondo posto ex equo) sono state le fughe irregolari tra un mattone e l’altro.

I VINCITORI

Dodici ore di lavoro per meritare il plauso di tutta la cittadina di Bossico e del folto pubblico presente alla manifestazione. Bissano il successo dello scorso anno, i muratori di Arezzo infatti si confermano campioni per il secondo anno consecutivo. Sul secondo gradino del podio i locali, la squadra di Bossico Edil Quater seguiti dai muratori di Lecco. La giuria ha davvero faticato a decretare il vincitore, i manufatti sono stati eseguiti al massimo livello di professionalità e lo scarto è davvero minimo. Tutte le altre squadre sono considerate quindi al 4° posto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.