BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Il treno parte prima senza attendere la coincidenza”

Un pendolare che parte da Grumello del Monte per raggiungere Milano ha inviato a Trenord e anche a Bergamonews per conoscenza una lettera che lamenta un disservizio abbastanza grave.

Più informazioni su

Un pendolare che parte da Grumello del Monte per raggiungere Milano ha inviato a Trenord e anche a Bergamonews per conoscenza una lettera che lamenta un disservizio abbastanza grave.

 

Buongiorno,

scrivo per segnalarvi un disservizio per i pendolari che da Grumello del Monte e stazioni limitrofe si recano per lavoro a Milano cambiando treno a Bergamo.

Stamane ho preso il treno 4908 previsto in partenza da Grumello alle 07:26 e partito effettivamente alle 07:28:30. Tale treno dovrebbe raggiungere Bergamo alle 07:51 permettendoni comodamente di prendere il treno 2608 in partenza da Bergamo per Milano alle 08:02.

Il 4908 stamane è però giunto a Bergamo alle 08:01:00 e come di sono aperte le porte di questo il 2608 ha chiuso le porte ed è partito forse anche con un minuto d’anticipo giusto per evitare di caricare i viaggiatori provenienti da Brescia.

Segnalo poi che il 2608 abitualmente sosta al bivio di Treviglio Ovest almeno 4 minuti ed oggi, dal vostro servizio pronto treno, mi risulta poi esser comunque arrivato a Lambrate con 5’30" di ritardo.

Il capotreno del 4908 millanta di aver chiamato il capotreno del 2608 chiedendo di aspettarci e che questo non l’abbia voluto fare; i 4 o 5 dirigenti di RFI dell’ufficio movimento di Bergamo sostengono che loro non dirigono nulla e che la cosa è completamente automatica e fuori controllo; l’omino di Trenord col berretto verde di stanza alla stazione di Bergamo sostiene di non sapere che ci sia della gente che tutte le mattine parte da Grumello per recarsi a Milano.

Insomma, nessuno sa nulla e nessuno come al solito è responsabile di nulla.

Io, prima che voi pensiate di aumentare ulteriormente il costo del biglietto, avrei per voi qualche suggerimento su come creare efficienza ed al tempo stesso render più felici i viaggiatori che vi ricordo esser il vostro primo cliente.

Buona giornata,

Simone Tiraboschi

comitato pendolari bergamaschi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da daniel

    Anche i treni serali sono in regolare ritardo e per pochi minuti, per non dire secondi, il treno per Brescia, che potrebbe tranquillamente aspettare, abbandona sardonico sulla banchina noi poveri corridori.
    Anche stasera arrivero a casa con circa 45 minuti di ritardo. Spero che la cena non mi resti troppi sullo stomaco e domani si riparte!

  2. Scritto da TEO

    Fanno una class action contro Doni e perchè non contro Trenord (o chi per essa), contro la regione per i costi di dell’ospedale costruito su una ex palude etc. Ed i sindacati dove sono??? Forse stanno trepidando in attesa di conoscere quanto diminuiranno i loro privilegi quando saranno parlamentari….

  3. Scritto da diversamenteabile

    e chi non riesce nemmeno ad andare in stazione o recarsi ai binari per prendere il treno? il solito schifo ma è mai possibile che non riuscite a bloccare il transito dei treni perun giorno?se non basta?
    per 2.cosi via vedreste che si stancano da soli.
    puoi toccare tutto a tutti tranne il portafogli quando tocchi i soldi vedi che si sistemano da soli.

    1. Scritto da pippuzzo

      concordo! basta lettere!

  4. Scritto da ct

    Trenord, Trnitalia o come cavolo la vogliono chiamare.. un grande truffa alla collettività! tra ritardi, cancellazioni, scioperi e guasti, sarebbe interessante sapere quanto costano a tutti noi le ore di lavoro perse dalle migliaia di lavoratori pendolari!

  5. Scritto da lorenzo

    Solita efficienza all’italiana.Due mesi fa ho fatto un viaggio in Belgio ed in Olanda.Sorvolando sulla qualità dei treni,che è avanti anni luce dei nostri,ma la puntualità è disarmante.Mi ricordo che per andare a Delft abbiamo fatto 2 cambi. Il primo a Maastricht ed abbiamo dovuto aspettare più di un’ora,però abbiamo dovuto fare i biglietti e ci siamo concessi un giro,quindi alla fine ci stava.Poi abbiamo dovuto fare il cambio ad Endoven.Li si è vista l’efficienza olandese.Il treno è arrivato puntuale e sulla stessa banchina dove era pronto l’altro treno che è partito dopo 2 minuti dal nostro arrivo.Non come qua in Italia che devi attraversare mezza stazione e di corsa

  6. Scritto da walter

    Ieri 14 giugno ho visto dei ragazzi che appena scesi dal treno in arrivo da milano correvano per salire su quello per brescia in partenza. ovviamente si sono chiuse le porte e il treno è partito lasciando a terra i ragazzi. Mi sembra veramente assurdo che fanno ore di ritardi e poi per 20 secondi che per i clienti vogliono dire ore in meno di attesa non siano un minimo attenti e flessibili. poi magari alla stazione successiva si fermano anche 4-5 minuti perchè sono in anticipo. solita storia, anche con trenord il personale è comunque sempre quello!