BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I grillini bergamaschi: “Non siamo fascisti e nemmeno populisti”

Il Movimento a cinque stelle di Bergamo risponde all’articolo pubblicato dal giornalista del Corriere Beppe Severgnini sul financial Times in cui Beppe Grillo viene paragonato a Berlusconi, Bossi e Mussolini.

Più informazioni su

Il Movimento a cinque stelle di Bergamo risponde all’articolo pubblicato dal giornalista del Corriere Beppe Severgnini sul financial Times in cui Beppe Grillo viene paragonato a Berlusconi, Bossi e Mussolini.

Abbiamo letto l’articolo di Severgnini su Beppe Grillo sul Financial Times, e la seguente risposta del comico genovese. Queste sono le nostre considerazioni che vogliamo rendere pubbliche: Troviamo difficile capire il perché sia necessario scrivere di qualcosa che evidentemente non si conosce, soprattutto in un giornale internazionale così prestigioso – anche se procacciarsi il cibo è ragione, forse necessaria, certo non sufficiente. E’ tratto caratteristico del lavoro del giornalista il mostrar ‘di sapere’, anche se questo non è. Ma pochi sono i giornalisti italiani che ci riescono, ed evidentemente Lei questa volta non c’è riuscito. Paragonare Grillo a Berlusconi, Bossi, e Mussolini è alquanto miope, ma suggerire che il MoVimento 5 Stelle sia quindi simile a Forza Italia, alla Lega Nord, o al Partito fascista è professionalmente imperdonabile: in breve, quelli sono oppure erano partiti a legittimazione carismatica; il MoVimento 5 Stelle tale non è. E se ha ragione ad indicare che Beppe Grillo presenta qualche tratto populista, il MoVimento 5 stelle certamente non è una forza politica populista (nella versione che preferisce: 1.0, 2.0, oppure 3.0), semmai il contrario. Noi siamo attivi nel MoVimento 5 stelle di Bergamo: nel caso in cui sia interessato professionalmente alla questione, come dovrebbe, ci venga a trovare fisicamente oppure virtualmente. Trova le informazioni necessarie awww.bergamo5stelle.com. Oppure, venga ad ascoltare il confronto che avremo, perchè deciso in modo democratico dal gruppo di Bergamo, con esponenti nazionali del Partito democratico, il 4 luglio alla loro Festa provinciale. Per, almeno, provare ad essere professionale.

Cordiali saluti

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Le primarie Bersani ha deciso di farle con Renzi. Questa è una lampante dimostrazione che un cittadino sia che sia dentro, sia che sia fuori da un partito non può cambiare questi vergognosi politici. Grillo non è un partito è la gente incavolata di brutto che cambierà di colpo questa politica. Così come è questa politica non può andare avanti, per cui meglio cambiare anche rischiando grosso. Per quanto mi riguarda sono deciso a sotterrare tutti questi politici, poi si vedrà.

  2. Scritto da La verità fa male

    Noto con tristezza che quelli del PD continuano con la tiritera della serie “chi ha votato Lega e PDL è colpevole di…”. Non diciamo fesserie, please. Finitela di tirarvela e tornate alla realtà, tra noi poveri mortali. Chi ha votato Lega e PDL non è proprio colpevole di nulla cari miei: uno in democrazia vota chi gli garba e se poi qualche politico ruba, è colpa del politico ladro, non dell’elettore. Anzi vi dirò di più (e non serve un cervellone per capirlo): se un partito governa male, ne paga il prezzo con il crollo dei consensi alle elezioni successive. Andate avanti con questi ragionamenti da primi della classe: Grillo ringrazia (e aumenta i suoi consensi)

    1. Scritto da Gianmarco

      Che problema c’è ? Io quella cianfrusaglia non l’ho votata . E lo rivendico, Posso ?

    2. Scritto da Piddi

      A me interessa relativamente la pur sconfortante coreografia di affari propri,donnine e impresentabilità, mi interessa di più il disastro in politica economica, in 10 anni ha messo in ginocchio una nazione.
      Per altro mi interessa fino ad un certo punto la loro mancanza di democrazia interna (contenti voi …) , mi interessa che hanno impedito agli elettori di scegliere i loro rappresentanti. Le assicuro che la mia tristezza è ancor maggiore !

  3. Scritto da MAURIZIO

    Il programma economico del Mov. 5 Stars è ben fondato e avrà effetti positivi sul paese. Andate a leggerlo. Può essere che Grillo non sia in grado di fare ripartire l’economia. Non è un mago. Sicuramente, non sono in grado di fare nulla i Bersani, gli Alfano e i sindacati. Infatti, sono loro la causa della crisi. Dopo Monti ci troveremo : più tasse e nessun taglio serio della vorace burocrazia italiana alimentata dai partiti e dai sindacati. Questi vogliono : 1. far pagare il debito alla ricchezza privata, non alla bulimica amministrazione pubblica 2. rimanere in sella, oppure 3. ritirarsi in pensione con 10 mila euro al mese. Non ci riusciranno. Pagheranno tutto.

    1. Scritto da Ginger

      Maurizio faccia uno sforzo, cerchi di capire di cosa stiamo parlando :
      http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2012-06-13/grecia-cassa-fondi-sufficienti-152410.shtml?uuid=Abj7xfrF

      1. Scritto da MAURIZIO

        Lo faccia lei uno sforzo: mi eviti.

    2. Scritto da Zufolo

      Stranamente non si parla di qualche “dettaglio” come euro e tasse : una strana politica economica . Non si spiega neppure dove si prendono i soldi per alcune cosucce meravigliose (sprechi ? la sento da 30 anni, processi in piazza agli ex politici?) . Non ho trovato neppure qualche argomento amato dai grillini dei blog come la nazionalizzazione delle banche e altre amenità simili.

      1. Scritto da Damiano

        Esaspero il concetto: secondo me, anche un inesperto, munito però di buona volontà e rispetto nel maneggiare denaro pubblico (denaro che è dei cittadini, non suo personale), potrebbe fare meglio di ciò che hanno fatto i nostri politici. Conta sempre la buona volontà e l’onestà, nella vita; anche se non sei un politico professionista, qualcosa di buono puoi fare lo stesso… se non pensi soltanto alle poltrone e a intascare soldi.

      2. Scritto da MAURIZIO

        Grillo e il Mov. 5 Stars parlano continuamente di euro e tasse. Provi ad ascoltare. Il programma del Mov. 5 Stars sarà anche pieno di mancanze. Del resto, i partiti hanno da sempre programmi finti, faraonici, inconcludenti e idealistici. Grillo costruisce il programma secondo le modalità open source. Il che mi sembra davvero un’ottima cosa per l’Italia. Sopratutto in questo momento. Wikipedia non è scritta nè dagli accademici della Crusca nè dai blasonati professori della Treccani. Come mai è un’ottima enciclopedia? Dovete modificare il concetto di esperto (che in Italia è legato al titolo, all’appartenenza ideologica e al ruolo sociale).

    3. Scritto da Damiano

      Spero vivamente che lei abbia ragione e che facciano pagare fino all’ultimo centesimo i responsabili del disastro Italia. Ma ho paura che rimarremo delusi, finché si tratterà di metodi democratici: la democrazia la “pilotano”, potendo legiferare, a loro piacimento…

      1. Scritto da Andermatt

        Preferisci metodi staliniani o hitleriani ? Tu e Maurizio avete votato lega e pdl per una vita e adesso fate prediche ? Brrrr

        1. Scritto da Damiano

          No, preferisco la galera per i politici che hanno dilaniato il Paese. Di destra o di sinistra. E che restituiscano i soldi ai cittadini, perché se li sono autoattribuiti e intascati senza merito. Io, vengo pagato sul lavoro per non mandare in malora l’azienda. Se la mandassi in malora, verrei mandato via immediatamente. Tra metodi dittatoriali e democrazia imperfetta e ridicola (per chi può ridere come i politici pieni come l’uovo) come la nostra, ci sono le vie di mezzo: democrazia meritocratica, che mi pare poi una cosa ovvia e banale, in un paese della U.E.

        2. Scritto da MAURIZIO

          I suoi insulti se li tenga. Elettore di lega o pdl sarà lei.

          1. Scritto da Andermatt

            Perchè insulti ? A Parma avete vinto con i voti dei loro ex elettori

  4. Scritto da MAURIZIO

    Anche il Mov. 5 Stars ha un programma e uomini per attuarlo. Lo vedremo alla prova dei fatti.

  5. Scritto da Civis

    Prendiamo la cririca di Severgnini come spunto per fare meglio e dimostrargli che si sbaglia. Grazie per l’attenzione, Beppe.

  6. Scritto da mario59

    Quando il M5S non aveva consensi o perlomeno ne aveva pochi…. nessuno si preoccupava di scrivere articoli contro il movimento sostenuto dal comico genovese.
    Ora che i sondaggi danno il M5S al secondo posto… qualsiasi commento, critica o articolo di giornale che possa screditare il M5S è ben accetto dai partiti che giorno dopo l’altro, si vedono sfuggire la cadrega da sotto il sedere…
    e ne scrivono di peste e corna, contro quei giovani che credono in una politica senza corruzione e privilegi per pochi.
    Il fatto è che queste critiche vengono proprio da chi fa parte della casta…gente che ormai ha perso la credibilità di molti cittadini stanchi di essere presi in giro.

    1. Scritto da Z

      Non faccio parte della casta , non vivo di “pubblico” nè di politica ma vedo grillo come l’ennesimo incubo. Il proseguimento della strada intrapresa con bossi e berlusconi con la solita platea di elettorato immaturo ancora incapace di acquisire i fondamentali della politica come nel resto dell’europa civile e democratica , sempre alla ricerca di un santone miracolista e di scorciatoie alle proprie responsabilità di elettori. Io voto solo per gente che ha programmi e per persone che conosco e che scelgo , grillo non offre nè l’uno nè l’altro .

      1. Scritto da mario59

        E tu giustamente da elettore maturo, vota per chi ti pare meglio… detto ciò, ti auguro di non avere nulla per cui lamentarti…. in tal caso beato te.. non farai parte della casta, ma nemmeno di coloro che non sanno più come fare ad arrivare a fine mese…diversamente saresti un masochista.

        1. Scritto da Z

          Perchè , ci pensa grillo a farci arrivare a fine mese ? Con le sue idee sull’euro e con le sue NON idee sull’economia, la finanza , il lavoro, la sanità ecc ecc ? Per me ce n’è abbastanza per non votarlo neanche morto . Auguri a te , tanti, tanti.

          1. Scritto da mario59

            Grazie per gli auguri ..ne abbiamo tanto bisogno….ma vedo che non hai capito che Grillo, sponsorizza i giovani che eventualmente entreranno in politica, persone che sicuramente faranno anche degli errori.. ma almeno non corrotte, Grillo invece, non siederà su nessuna poltrona, pertanto è inutile predersela con lui.
            Dopo di che, ai cialtroni che ci hanno governato fin ora, vedo che non gli importa un granchè di farmi arrivare a fine mese…mi devo arrangiare e devo pensare anche pagare le impiastrate che continuano a propinare agli Italiani… naturalmente solo e sempre ai meno abbienti.
            Per conto mio se potessi, caccerei via tutti quei mangioni cialtroni, che hanno rovinato l’Italia.

    2. Scritto da Damiano

      Ineccepibile! Sono d’accordo in tutto! Appunto, chissà perché, le critiche arrivano dalla casta…

      1. Scritto da Z

        La casta sarei io ? Chi non è daccordo con voi è della casta ? Mamma mia !

        1. Scritto da Damiano

          Lei si sente casta? Nel senso di astensione dal praticare sesso? Io parlavo della casta dei politici, un’associazione a delinquere autoreferenziata, autostipendiata, autoassolta da leggi e leggine ad hoc. Qualsiasi altro cittadino italiano, non può permettersi di decidere da solo l’importo del proprio stipendio: loro (i politici) sì! Come la definirebbe, una simile categoria di persone, dopo il conclamato disastro Italia da loro provocato, nonostante tutti i premi e i benefit che hanno intascato senza merito? E le opere e gli appalti che hanno promosso sprecando un sacco di denaro pubblico? Sono una casta!

  7. Scritto da La verità fa male

    Tra l’altro, se guardo la cosa dal punto di vista storico, mi vien quasi da ridere. Mussolini? era lo storico direttore dell’Avanti, socialista convinto. Bossi e Maroni? hanno sempre confessato di essere di sinistra a tal punto che un D’Alema commosso definì la Lega “una costola della sinistra”. Berlusconi, notorio amico di Craxi, era socialista come Brunetta e Sacconi. Giuliano Ferrara era lo storico leader della sezione del PCI torinese. Ora Grillo… quello che fino a ieri definiva Silvio lo “psiconano” sollevando clamorosi entusiasmi a sinistra. A creare problemi alla sinistra è tutta gente nata (politicamente) a sinistra. Qualcuno ha una spiegazione a questo fatto?

  8. Scritto da Gianlucagdm

    Amministrare un paesino di cinquemila abitanti è ben diverso dall’amministrare uno Stato. Governare un borgo di provincia è relativamente semplice, non serve grande capacità, neanche istruzione. Governare uno Stato – che è ciò che si propone di fare Grillo, finiamola con questa pantomima del movimento cinque stelle, perchè il succo del discorso è beppe grillo – è decisamente più complesso e serve una preparazione culturale, e specialmente politica, che Grillo assolutamente non ha. Ecco perchè grillo è un populista, e il suo movimento a ruota. La politica deve essere fatta dai politici, non dai comici ne tantomeno dal popolino

    1. Scritto da Damiano

      La politica deve essere fatta dai politici capaci e meritevoli. I nostri politici, fino ad oggi hanno dimostrato di essere soltanto degli avidi arraffoni per sé stessi e null’altro. L’Italia di oggi, è così malridotta dal governo di politici della prima e della seconda repubblica… Mica ha governato il popolo, caro lei…

    2. Scritto da TEO

      Grillo è un comico che ha fatto ridere, i nostri politici purtroppo sono comici falliti ( Berlusconi docet) e ci stanno facendo piangere lacrime amare: non lo ammiro, ma scelgo il comico

      1. Scritto da Damiano

        Giusto: tra politici ridicoli, falliti e arraffoni (conclamati), e comici che provano ad affrontare questioni serie, preferisco i secondi!

        1. Scritto da Gengis

          Sbaglio o i politici falliti, ridicoli e arraffoni li hai eletti tu ?

          1. Scritto da mario59

            Li abbiamo eletti tutti… nella speranza che facessero il loro dovere…ma visti i risultati, non mi costa nulla cambiare…forse i grillini saranno anche un poco sprovveduti, ma se devo scegliere tra gli sprovveduti, e i provveduti per se stessi..senza ombra di dubbio i primi..se non altro, avrò provveduto a far ingrassare qualcuno di diverso.

          2. Scritto da Gengis

            Li abbiamo eletti tutti una bella cippa. Parla per te.

          3. Scritto da Ma dai

            Un certo Penati non l’hai votato anche tu?

          4. Scritto da Gengis

            Càpita , e se ha commesso quello di cui è imputato che vada in galera, senza leggi ad personam, senza eliminare le intercettazioni, senza tentare di svuotare la legge sulla corruzione ed il falso in bilancio. Ci siamo capiti ?

    3. Scritto da Gianluca

      Sono i politici che ci hanno portato in questa situazione , mica i comici ….
      Il popolino come lo chiami tu , sono i cittadini italiani che nella costituzione constuiscono il popolo sovrano..
      Ma dove vivi ??? (come al tempo dei feudatari medioevali ??)

      1. Scritto da Franz

        Che ci han portato a questa situazione sono i politici che hai scelto TU. Sono i politici che poi ti hanno pure proibito di scegliere (Pdl e Lega). E’ la totale mancanza di democrazia interna dei sopraddetti .
        Non dimenticare che in questa situazione la TUA responsabilità personale è enorme !

  9. Scritto da magister

    Il movimento di Grillo è probabile che raccoglierà parecchi consensi alle prossime elezioni, i motivi li conosciamo tutti quindi non li ripeto, ciò nonostante il mio pensiero su questo movimento e chi ve ne fa parte non è affatto lusinghiero, molte delle persone che ne fanno parte non hanno mai fatto politica ne tantomeno amministrato, chi si vanta di averne fatto ha parlato nella sede di qualche partito ma atti concreti mai, alcuni che si credono più sgamati si atteggiano (anche nelle pose nelle foto) a grandi intellettuali, il problema vero è che questi cinquantenni che sembrano adolescenti per il candore nell’esporre banalità e luoghi comuni non hanno mai fatto niente di concreto.

  10. Scritto da luc

    siamo in una fase di cambiamento da diversi anni e non si riesce a cambiare. anche e, direi, soprattutto in politica il cambiamento è difficoltoso, c’è un ceto politico che non vuole mollare l’osso. allora bisogna, in qualche modo, favorire il cambiamento, tenendo conto che il fine è il rinnovamento della politica per dare inizio alll’era riformatrice. Quali sono i mezzi a disposizione? Il M5S è il mezzo che giustifica il fine, poi uno può anche dire che “il fine non giustifica i mezzi”, ma ragazzi ricordiamoci che… a mali estremi, estremi rimedi!!!

    1. Scritto da Luigi

      Il problema è squisitamente tuo , io non ho sposato nessuno ma sono un elettore Pd , è un pò una rottura ma i il segretario l’ho scelto io ed i rappresentanti li ho scelti io , a livello locale, provinciale e regionale . Per nessun altro partito puoi dire la stessa cosa quindi non inventiamo l’acqua calda , si chiama democrazia . Se poi come accade nel Pdl , nella Lega ecc la democrazia interna non è mai esistita fino ad impedirci di scegliere alle elezioni, beh , che posso dirti ?

      1. Scritto da nino cortesi

        L’hai scelto tu? Ed adesso le primarie le fa Bersani e Renzi. Anche questi candidati li hai scelti tu? Ve szò del bròc!

        1. Scritto da Luigi

          Puoi presentarti anche tu se raccogli il numero di adesioni necessarie , l’altra volta si era presentato pure Scalfarotto. Tu invece nella tua parrocchia chi voti ? ti lasciano votare ? attento a non precipitare tu dal brock !

  11. Scritto da Un passante

    In effetti i toni di Grillo sono spesso accostabili ad esempi molto più che negativi.

    Leggere la vostra presa di distanza da quelle posizioni
    (è questo giusto il senso della vostra lettera?)
    fa invece davvero piacere!

    Avete indicato il vostro indirizzo web:
    vi sentite di escludere che tra voi ci siano iscritti o partecipanti a quelle esperienze (da cui prendete le distanze?)
    o attivisti di movimenti di estrema destra?

  12. Scritto da Arianna

    Quante critiche al M5s si vede che dà molto fastidio…e criticare così il popolo, che è quello che deve votare e se tutto è regolare, decidere con il proprio voto chi andrà al governo. Non mi pare una buona scelta avvallare questo qualunquismo in versione perbenista verso chi è capace di stare in pubblico con la faccia di circostanza e poi ti frega nel peggiore dei modi..

    1. Scritto da Daniele

      Peccato che critiche piovano anche dalla gente comune, non schierata quanto a partiti, come dimostrano molti dei commenti quì sotto. Io sono uno di quelli. Populista pure io? Debunker professionista? Fate vobis.

  13. Scritto da elio

    beh il paragone è azzeccatissimo mussolini decideva lui IDEM
    berlusconi,bossi,e grillo come si vede vorrebbe decidere solo lui
    non dare retta ai giornalisti non fare interviste, non presentarsi in TV,ECC,ECC,
    a mio modesto parere non esiste più nessuno in grado di portare avanti argomentazioni serie che risolvano il problema ITALIA.
    SIAMO arrivati al paradosso litigare poveri con poveri e il nostro caro MONTI Manda avanti un carro che costa al popolo ITALIANO 290 miliardi di euro anno poi ci fanno vedere multare il PIZZAIOLO ma per cortesia TAGLI ALLA POLITICA E AL PUBBLICO E AI RICCHI MA TAGLIARE PERO’
    ORA sembra arrivi MONTEZEMOLO e la sua squadra mancavano loro altro partito?

  14. Scritto da La verità fa male

    Premetto che io mi considero un “populista” (parola che non è offensiva) e come quasi tutti gli elettori “storici” di destra preferisco un leader deciso e carismatico a una congrega di mozzarelle inconcludenti che proclamano valori solenni e poi nella realtà fanno i loro miseri interessi di bottega. Premesso ciò, io mi chiedo: è mai possibile che ogni volta che si alza uno che minaccia di sfilare le poltrone al centro sinistra (sia esso Bossi o Grillo o Berluska) si eleva sempre la Grande Stampa Illuminata e Liberale a gridare allo scandalo e al populismo, venendo poi regolarmente smentita dagli elettori che votano il populista di turno?

    1. Scritto da Z

      E infatti i risultati si sono visti !!! Le scottature non si curano saltando nel fuoco.

    2. Scritto da Carlo Pezzotta

      Gli elettori regolarmente smentiscono la stampa illuminata e votano il populista di turno? Gli elettori italioti hanno sonoramente sbagliato x 20 anni a votare i 2 populisti di turno ed ora eccoci con la merda fra le chiappe, quindi vuol significare che non sempre gli elettori hanno ragione, sopratutto quelli italioti.

  15. Scritto da Cetto LaQualunque

    Parere personale:
    Dopo un comico di ”mestiere” (Berlusconi) non abbiamo bisogno di un comico di ”professione” (Grillo)
    Questa gente non si è mai vista (o non si è mai fatta minimamente notare) a fianco dei lavoratori in lotta

    1. Scritto da stefanorossi

      Perche si e’ mai visto qualche politico attuale farlo????

      1. Scritto da Ivan 1976

        Manifestazioni, cortei, presidi, banchetti x la raccolta firme, ecc.
        Se si parla di Lavoro e soprattutto di Lavoratori, a fianco di CGIL, FIOM ecc., tranne qualche (purtroppo) rara eccezione, ci sono sempre i soliti militanti e le solite bandiere di Rifondazione Comunista che danno manforte a chi non si vuol piegare alla logica dei poteri forti che sta facendo terra bruciata (in termini di DIRITTI e non solo) intorno ai Lavoratori
        Anzi, vorrei ricordare che domani alle h.10.00 a DALMINE (parcheggio piscina comunale via A.Locatelli) partirà la Manifestazione della FIOM in occasione dello SCIOPERO di 4.h del 13 Giugno

      2. Scritto da pinoBino

        …gli ex comunisti come la FINOCCHIARO al fianco degli operai che votano x l’art 18
        DK e PD

        1. Scritto da stefanorossi

          Ha ha ha tutta gente che tra poco se ne andra’ nelle loro case di porto cervo/forte dei marmi con stipendi che neanche vi sognate!! questi difendono solo i loro interessi!! proprio la Finocchiaro che va all’ikea con 2 macchine blu e 4 di scorta ma chi e’ per spendere tutti questi soldi pubblici??

  16. Scritto da meravigliosi

    Che bello vedere i piddini scagliarsi contro il nuovo nemico che ha sostituito berlusconi e la lega nei loro cervelli settati su”noi piddini siamo moramente superiori”…per quanto riguarda severgnini non mi esprimo per evitare la censura del messaggio.

    1. Scritto da siamomatti

      ma siamo matti a mettere in discussione la capacità di governo del pd? a Bergamo abbiamo visto…. c’e’ stato Bruni, ora c’e’ il pdl ma il sacco nero c’e’ sempre, grandi governanti. Forse fare un po’ di autocritica servirebbe di più che prendersela con il movimento a 5 stelle

    2. Scritto da Bingo

      Contento te ……. felice di una frasucola infantile priva di ogni contenuto, bah !

  17. Scritto da ogree

    severgnini?ma non rispondetegli nemmeno và

    1. Scritto da Renzo

      Eh sì, per rispondere bisogna avere argomenti ……

  18. Scritto da stefanorossi

    Grillo in questo momento dice quello che tutti gli italiani dovrebbero dire a roma davanti ai politici e fargli capire che siamo stufi di loro e’ ora di cambiare dx e sx in tutti questi anni hanno solo parlato tanto ma fatti niente !!! Loro pero’ le loro belle coop in svizzera le loro belle aziendone in svizzera le hanno portate perche non facciamo nulla noi italiani!!!

    1. Scritto da Ernst

      Che palle ! Ach’io una parte di quelle cose le dico al bar senza bisogno di grillo, altro paio di maniche è la politica economica , finanziaria, sociale, del lavoro, della sanità e internazionale. Cioè le cose che contano. “Usciamo dall’euro”è una politica finanziaria ? Sulla base di che se non di un bianchino di troppo ? Come ? Con quali devastanti conseguenze ? Ma di cosa state parlando ??????????

      1. Scritto da Cick

        Purtroppo uscire dall’euro è una sventura che ci toccherà di sicuro. Prenderne atto è solo non voler gettare fumo negli occhi dei cittadini. E l’ha detto pure, stamattina, quel comunista/ottimo professionista di Corradino Mineo su RaiNews. Fatevene una ragione, anche alle Frattocchie.

      2. Scritto da paolo p

        veramente è anche la politica di economisti ben in vista e capaci, praticamente e in parole povere dicono è meglio un default e ripresa ad un lento decadere per arrivare a terra. Si tratta di decisioni, e sappiamo che a prenderle il politico italiano non ci pensa.. certo se resta l’€ le banche sono più contente..

        1. Scritto da Hans

          Toglimi una curiosità , nel momento in cui esci dall’euro e gli investitori internazionali + la Bce non rinnovano circa la metà del ns debito pubblico , tu le pensioni , gli stipendi agli statali (sanità, scuola ecc) con che cosa le paghi ? Le banche (di conseguenza l’apparato produttivo) con cosa le tieni su ? Visto che Paolo lo sa, sentiamo qualche risposta “grillesca” . Sù !

        2. Scritto da Franz

          Cioè meglio buttarsi nel burrone che cercare di evitarlo . Sa che lei è un bell’intelletto vivace ? Tutti così in zona grillo ?

          1. Scritto da Ale

            Diciamo che è meglio fare un altro esempio: siamo in autostrada verso Lecce, in piena estate, e siamo vestiti come se andassimo a Foppolo d’inverno. Quando saremo arrivati a Gallipoli, allora anche il pd ci dirà che la direzione era sbagliata, ma D’alema ci farà ciao con la manina mentre parte dal molo con la sua barca.

          2. Scritto da Ugo

            Ma ogni tanto , magari per sbaglio, ti scappa qualche discorso che abbia un senso ?

          3. Scritto da Tone

            Dall’arroganza di questa risposta, si capisce che anche il signor Ugo ci saluterà dalla barca del baffetto, accompagnato anche dalla signora Vespa.

          4. Scritto da Ugo

            Caro Tone , si parla di qualche straccio di motivazione che abbia un qualche senso per uscire dall’euro e tu mi parli di foppolo, di gallipoli e di ciao con la manina. Che ti devo dire ? Se passo alla lettura della guida telefonica mi diverto di più.

          5. Scritto da Tone

            Ma allora sei de coccio! Non ci sono motivazioni per uscire dall’euro: sarà un evento -purtroppo- inevitabile. Vuoi forse una motivazione per uscire dalla primavera? La metafora di D’Alema ti fa rosicare, ma siete messi così, fattene una ragione.

          6. Scritto da Ale

            Siete alla non fetta, e ancora vi servirà la decima per capire che si tratta di polenta. Oppure siete in malafede, e parlate per ragion di bottega.

          7. Scritto da Urka

            Cioè chi non la pensa come te o è cretino o in malafede . Se quelli come te votano Grillo io sto per definizione dall’altra parte.

          8. Scritto da Cavoli

            Stai pure dalla parte di Penati, fai pure.

          9. Scritto da Nuiùs

            Che palle ! dopo che sarete al potere quanto aspetteremo per vedere un 5 stelle nei guai ? 3 mesi ? L’importante è che se è colpevole vada in galera, ma se sei contento e ritieni “intelligente” la solita citazione , beh , ognuno ha i suoi limiti. Però vedi di crescere.

  19. Scritto da Grillo parlante o Pinocchio

    Condivido pienamente quanto scritto da Severgnini su Beppe Grillo e invito i grillini a leggersi questo
    http://it.wikipedia.org/wiki/Fronte_dell%27Uomo_Qualunque
    quante, ma quante analogie con Giannini purtroppo viviamo in un paese dove i ciarlatani di qualsiasi colore sono ormai troppi. Il disagio degli italiani sale ogni giorno di più: disoccupazione, scarsa attenzione ai problemi sociali veri. Basta parole e poi a Parma cosa state combinando con un comune non ancora dotato di una giunta, voglio proprio vedervi all’opera con i problemi contingenti che vi troverete ad affrontare allora i Vaffa saranno davvero tanti anche per voi.

    1. Scritto da rita

      Salutaci la moglie di Bruno Vespa, carissimo.

    2. Scritto da Daniele

      Non avevo mai sentito parlare di questo “fronte dell’uomo qualunque”, molto interessante, direi che il paragone col M5S calza a pennello! Purtroppo di questi tempi le ideologie che per decenni hanno guidato la politica mondiale non godono solo di sfiducia, ma vengono considerate superflue, arretrate e totalmente ignorate. Passi essere contrari alle caste di partito, mi domando però come si possa essere avversi agli ideali di giustizia sociale, libertà ed equità per questioni di non-partito preso. La visione “grillesca” dello stato come perfetta ed efficente macchina amministrativa mi fa quasi più paura di certe derive fasciste…

      1. Scritto da Cittadino democratico

        Quando gli ideali di giustizia sociale sono solo sbandierati a copertura di interessi di bottega, non ci interessano. Basta pensare all’ultima spartizione con poltrona assegnata alla moglie di Vespa, tanto per assicurarvi qualche anno di presenze a Porta a Porta. Ipocriti.

  20. Scritto da cip

    Rispondere a Severgnini?
    mi sa che nel m5s qualcuno ha la fregola del rispondere a tutto su tutto.
    evitate polemiche , zitti e al lavoro!

  21. Scritto da lucone

    Non siete fascisti ma Beppe grillo è un populista e qualunquista. Ma ora che c’è la crisi, chi se ne frega della lotta contro i partiti. Fate la lotta contro le banche e i padroni che guadagnano (e rubano) molto di più. Come mai a Bergamo non siete mai presenti alle lotte a fianco dei lavoratori?

    1. Scritto da Dario

      Io non sono al fianco dei lavoratori, perchè in quelle ore sono al lavoro, a differenza dei politici di professione che sono al fianco dei lavoratori con la bandierina e dopo qualche ora votano leggi che distruggono il mondo del lavoro.

  22. Scritto da marco

    Primo punto del programma di grillo: uscire dall’Euro. No ma non siete populisti. Ma per favore, Berlusconi 2 non ci serve.

    1. Scritto da Gianluca

      Voglio ricordarti unn paio di cose :
      Chi sostiene il governo Monti ? pd + pdl (berlusconi con il pd …complimenti)
      Chi sostiene che tra due mesi euro potrebbe non esserci più ? C. Lagarde (anche lei è polulista ???)
      Chi diceva che era tutto a posto dopo la manovra di dicembre ? Monti
      Penso che il berlusconi 2 si chiamerà BB Berlusconi – Bersani.

      1. Scritto da Aurelio

        E se la smettessi di abbverarti di sciocchezze ? Pd e Pdl non hanno niente da spartire e sono lì esclusivamente per l’intervento ultraurgente di tentare con Monti di salvare la pelle alla nazione. Ti ricordo che se non avesse guardato agli interessi nazionali il Pd avrebbe vinto le elezioni a mani basse , con lo spread in crescita esponenziale il tempo non lo consentiva insieme all’assoluta necessità di una grossa coesione nazionale per affrontare il momento . La tragicità di ciò che è accaduto e ancora accade vedo che ti sfugge ancora adesso.

      2. Scritto da Carlo

        Un conto è uscire dall’Euro un conto è il pericolo che corre l’Euro allo stato attuale. Dai sce la puoi fare…

        1. Scritto da Gianluca

          Da come vanno le cose non c’è bisogno che siamo noi a uscire , sono gli altri che ci buttano fuori.
          Molti si dimenticano che l’anno scorso a giugno alle prime avvisaglie di crescita dello spread C. Lagarde disse che per l’UE sarebbe stato impossibile salvare il nostro paese perchè abbiamo un debito enorme e tutti gli sforzi fatti fino ad oggi dagli italiani non sono valsi a nulla se non a mantenere i privilegi della solita casta.
          Quanto riusciremo ancora a rimanere all’interno dell’Euro ?

    2. Scritto da Ugo

      Bah, a Parma vi è servito.

  23. Scritto da Carlo Pezzotta

    Professionalmente imperdonabile? Intanto il paragone ci sta perchè probabilmente Severgnini conosce la nostra storia ed ha la memoria lunga, a differenza degli italioti che ce l’hanno molto ma molto corta.
    Proponete come volete governare il mondo del lavoro, la scuola, l’economia con l’alta finanza, il mondo della donna , dei giovani e della famiglia. Proponete come vorreste assicurare alle famiglie deboli e ai disabili una vita + dignitosa. Basta sbraitare con gli occhi fuori dalle orbite contro la malapolitica, i truffatori delle varie amministrazioni: LO SAPPIAMO ANCHE NOI SENZA CHE CE LO RICORDIATE VOI. Basta con le prediche dai palchi, dai balconi. dalle finestre e dai predellini.

    1. Scritto da Enrico

      E magari basta anche con le prediche dai giornali, no? Guardi ad esempio che anche Monti, prima di diventare presidente del consiglio, scriveva fior di articoli sul Corriere, nei quali ci spiegava cosa bisognava fare per uscire dalla crisi. Sceso dalla cattedra e messo al lavoro, ecco i risultati…

    2. Scritto da edoardo

      visto che riesce a postare un commento su BGnews, non capisco come non riesca a cercare ‘programma movimento 5 stelle’ su google, ad ogni modo le vengo incontro: http://www.beppegrillo.it/iniziative/movimentocinquestelle/Programma-Movimento-5-Stelle.pdf
      buona giornata

      1. Scritto da Henry

        Fatto da tempo ma su quei temi non c’è UN TUBO. Diversamente mi dice come fate a tenere insieme ex rifondaroli , ex leghisti, ex pidiellini ecc ecc ? Il trucco c’è , e si vede !!

        1. Scritto da Laura

          Abbello, guarda che voi tenete insieme ex comunisti con ex democristiani con ex radicali. La predica valla a fare a Bersani. O Fioroni?

          1. Scritto da Henry

            Abbella, quelli possono litigare sui matrimoni gay , voi su tutto !!!

          2. Scritto da Laura

            Abbello, l’ultima spartizione (a favore della moglie di Vespa) l’avete fatta con ex fascisti ed ex piduisti. Ti può bastare? A me sì.

          3. Scritto da Henry

            Abbella, ti fai bastare poco, dimentichi PERCHE ‘ sono lì insieme . Mi pare che il destino economico dell’italia , le sofferenze che potrebbe indurre per milioni di italiani sia un buon motivo che passa sopra a tutto . Tentare di venirne fuori era ed è un dovere ASSOLUTO e prioritario per chiunque abbia un residuo di buonsenso

          4. Scritto da Laura

            Abbello, ce stai a provà? Guarda che riusciamo ancora a distinguere tra governare per salvare il salvabile, e spartirsi le poltrone. Sono due cose che possono non essere necessariamente correlate, a meno che non si faccia una politica di bottega, come appunto il pd.

          5. Scritto da Damiano

            Non gliene frega niente del destino dell’Italia: è la solita spartizione di poltrone. Spudorati!