BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Rivogliamo Treviglio Ovest” Legambiente alza la voce per i pendolari della Bassa

La richiesta di un potenziamento della seconda stazione ferroviaria trevigliese arriva dal Circolo di Legambiente della Bassa Bergamasca: "Dal 2009 servizi dimezzati. Chiediamo a tutti i sindaci della zona una partecipazione che dia voce a questa istanza"

Più informazioni su

"C’era una volta la Stazione di Treviglio Ovest … la rivogliamo ancora». La richiesta di un potenziamento della seconda stazione ferroviaria trevigliese arriva da Patrizio Dolcini e Silvana Ghidotti, del Circolo di Legambiente della Bassa Bergamasca. "Dal 2009 la Stazione Ovest di Treviglio è a tutti gli effetti uno scalo dimezzato -proseguono i due rappresentanti di Legambiente- I treni da e per Milano, quelli più utilizzati dai pendolari, non si fermano più . Lo studio realizzato dal Comitato Pendolari della Bassa – dicono i tre rappresentanti dell’associazione ambientalista – dimostra che se questi treni si fermassero accumulerebbero la bellezza di 2 minuti di percorrenza in più rispetto a quanto accade ora. Vi è quindi una concreta possibilità di rivedere l’attuale programmazione senza danneggiare nessuno.

Per questo riteniamo che l’istanza dei pendolari della Bassa vada sostenuta dalle amministrazioni, dalle forze sociali e politiche della Bassa. Per i prossimi giorni – conclude il comunicato – l’assessore provinciale ai Trasporti, Capetti, sta organizzando un nuovo incontro invitando al tavolo di discussione utenti ed istituzioni. Chiediamo al sindaco di Treviglio ed a tutti i sindaci della Bassa una partecipazione che dia voce a questa istanza che va ben oltre identità politiche o di parte».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gigiu

    Oltre a chiedere il ripristino della Ovest chiederei la puntualità dei treni, visti i ritardi!!! Noi a fine mese dobbiamo fare l’abbonamento ma loro son sempre in ritardo, puntualmente, grazie Ferrovie dello Stato e grazie per averci tolto la stazione Ovest, grazie alla Giunta e al Sindaco di Treviglio per il lavoro svolto, sinceramente chi prende la bicicletta? Soldi buttati nel cesso come sempre accade in Italia e ci vanno di mezzo chi paga le tasse! A casa tutti!

  2. Scritto da arturo

    Pezzoni non si comporti come la Borghi: ponziopilatesca

  3. Scritto da Treviglio Ovest

    Il depotenziamento di Treviglio Ovest ha solo ragioni economiche. A breve verrà attivata la Brebemi ed è in progetto l’autostra Treviglio-Bg per cui è preferibile che tramite ferrovia la Bassa Bergamasca non sia ben collegata nè a Bergamo nè a Milano.
    I Bg-MI che oggi viaggiano vuoti per mancanza dei pendolari della bassa bergamasca non subirebbero ritardi dal ripristino della fermata che potrebbe essere accompagnata dall’eliminazione di Pioltello, già servita dal Passante.

    Il passante da Treviglio C. è inutilizzabile dati i tempi troppo lunghi di percorrenza per cui si prendono i Brescia/Venezia sempre pieni e si intasano poi le circonvllazioni per tornare a casa.

    Ripristiniamo T. Ovest!

  4. Scritto da batty

    certo è buona cosa avere le navette bg treviglio ma non vedo cosa costi poter avere un treno a treviglio ovest x milano e viceversa ogni ora visto che la maggior parte di questi treni viaggia vuoti. e poi quqlcuno mi può dire come uno di treviglio possa andare a bg prima delle 6 e tornare dopo le 22? visto che da bg a treviglio si può fare?poi siamo o no tutti pendolari abbiamo o no tutti gli stessi diritti riflettiamo.grazie batty

  5. Scritto da mario

    il caro sindaco di Treviglio, dovrebbe farsi parte attiva nella questione posta da Legambiente. non è vero forse che riaprendo la stazione ovest forse si decongestionerà tutta la circonvallazone? E questo forse non contribuiribbe a ridurre l’inquinamento ambientale. altrimenti a cosa sono serviti la bici stazione con annesso parcheggio!!

  6. Scritto da caligola

    cari trevigliesi avete già treviglio centrale sull’altra linea (molto più servita) e comunque siete collegati a Bergamo da treni con una buona frequenza: cosa volete ancora? lasciate arrivare i pendolari da Bergamo a Milano in pace senza farci fermare nel vostro paese. MI chiedo allora cosa dovrebbero dire Stezzano ed Arcene con stazioni nuove ma deserte.. vogliamo davvero tornare indietro e fermarci per ogni paesello? così facendo potremo allora dire veramente addio agli attuali 48 minuti (teorici) BG-MI C.LE..

    1. Scritto da batty

      a parte che treviglio non è un paesello poi stiamo parlando di treni x pendolari quindi di tutti i pendolari.poi da MI a BG non mi sembra si tratti di una lunga distanza quindi minuto piu minuto meno non penso possa cambiare molto.

    2. Scritto da Ezio

      Grande! Magnifico ragionamento da Medioevo.
      Tutti i cittadini di ogni PAESELLO ha gli stessi diritti di un cittadino che parte dalla METROPOLI bergamo, pagano le stesse tasse.
      Se il treno che prendete solitamente arriva in ritardo, alzatevi prima e prendete il precedente. Lo so, è un ragionamento del… , ma mi adeguo al tuo.

    3. Scritto da andrea

      Caro Caligola, vorremmo solo che qualche (dico qualche) treno da e per Milano fermasse ancora a Treviglio Ovest, dotata di 2 megaparcheggi deserti, mentre Treviglio centrale scoppia. Capito? Si tratta di una richiesta ragionevole. Stezzano e Arcene deserte? ma forse dipende dai cittadini che usano ancora l’auto

  7. Scritto da giuan de ghisa

    Politici fatevi voler bene ed ascoltate i cittadini.
    Non sarà che sia stato fatto di proposito di togliere alcuni treni sulla linea Treviglio-Bergamo ? Così facendo sarebbe aumentato il traffico veicolare sulle strade che raggiungono Bergamo e Treviglio. Con grande soddisfazione di chi vuole giustificare costruzione della IPB.

    1. Scritto da Rl.89

      Mi dispiace dirglielo, ma di treni sulla tratta Treviglio-Bergamo non ce ne sono mai stati così tanti (no, neppure nell’Ottocento!), circa 25 coppie, con fermate lungo tutte le località “importanti” toccate dalla linea (Stezzano, Levate, Verdello/Verdellino, Arcene). Oltretutto con dei treni che personalmente mi piacciono tantissimo, niente a che vedere con le scassatissime carrozze che girano sulla MI-BG.
      Informarsi prima di parlare, grazie.

  8. Scritto da unione regionale pendolari italiani

    Nell’Ottocento c’erano i treni da Bergamo a Treviglio Ovest a Milano in 40 minuti. Se adesso invece di progredire si è peggiorati vuol dire cretinismo.
    Rivogliamo lo stesso servizio. I treni dei pendolari delle 6.45 e delle 7.20 con annessi ritorni che c’erano qualche anno fa devono senz’altro ritornare! Conditio sine qua non affinché noi si continui a fare l’abbonamento. Alias: class action.
    Penitalia avvisata mezza silurata!
    Capitooo?

    Avv. Gino Vespasiani