BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Sara Errani non riesce il miracolo, vince la Sharapova

Maria Sharapova ha vinto il torneo del Roland Garros battendo in finale Sara Errani con il punteggio di 6-3, 6-2 in 1h29' di gioco. Per la tennista russa è il primo successo a Parigi.

Più informazioni su

Maria Sharapova ha vinto il torneo del Roland Garros battendo in finale Sara Errani con il punteggio di 6-3, 6-2 in 1h29′ di gioco. Per la tennista russa è il primo successo a Parigi. La Sharapova, che nel prossimo ranking Wta tornerà ad essere la numero 1 del mondo, concede poco o nulla alla 25enne romagnola nella sfida che fa calare il sipario sull’appuntamento francese del Grande Slam. La russa comincia con il piede sull’acceleratore e in 8 minuti sembra ipotecare il primo set: 3-0 con un parziale di 12 punti a 3. La Errani paga dazio per la comprensibile tensione e non riesce ad entrare in partita: non riesce a variare i colpi e, quando non trova la profondità, viene sistematicamente punita. La Sharapova, che ‘sparà colpi vincenti in continuazione, si concede qualche errore di dritto. Avanti 4-0, la siberiana si inceppa con 2 doppi falli e ‘regalà il primo game all’azzurra che finalmente si sblocca: la Errani entra in partita e riesce, almeno in parte, ad arginare la potenza dell’avversaria. La russa perde efficacia quando lo scambio si allunga e, sul 5-2, spreca i primi 2 set point della giornata. Il rovescio della numero 1 del mondo, però, è una garanzia: il 6-3 che chiude il primo set si materializza in 36′. Anche il secondo set comincia in salita per la rappresentante dell’Italtennis che cede subito il servizio, va sotto 2-0 e si ritrova di nuovo a inseguire. La romagnola spreca una palla break nel quarto game e fallisce, di fatto, l’ultima opportunità per tornare in corsa. La Sharapova non si guarda più indietro e taglia il traguardo: 6-2 e sipario dopo 1h29’. La Errani si arrende ma si congeda a testa altissima: torna a casa con il titolo conquistato in doppio con Roberta Vinci e da domani sarà la numero 10 del mondo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.