BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Neonata invalida Il perito del pm: cesareo tardivo

Secondo la perizia richiesta dal pm Giancarlo Mancusi la causa dell'invalidità di Samanta Zekaj è dovuta al ritardo in sala parto dovuto, pare, a una furibonda lite tra medico e ostetrica.

L’invalidità di Samanta Zekaj sarebbe dovuta al taglio cesareo eseguito troppo tardi. È quando dimostrerebbe la perizia stesa dal consulente tecnico del pm Giancarlo Mancusi, il primario dell’Istituto di Medicina Legale di Brescia Francesco De Ferrari.

Una perizia che aggraverebbe la posizione del medico, una donna di 51 anni, e dell’ostetrica di 38 anni entrambe degli Ospedali Riuniti di Bergamo. Per le due donne l’accusa è di lesioni colpose gravissime. Medico ed ostetrica per una presunta lite in sala parto sulla necessità di eseguire un parto naturale o ricorrere al cesareo (la seconda opzione fu poi applicata in ritardo) pregiudicò per sempre la salute della piccola Samanta, nata il 30 gennaio 2010, ma rimasta invalida al 95%.

Oggi, infatti, Samanta Zekaj, due anni di origine albanese, è cieca, viene nutrita attraverso un sondino nell’addome e non deglutisce, per cui bisogna continuamente aspirarle il muco altrimenti rischia di morire soffocata.

Il magistrato Giancarlo Mancusi nel novembre scorso ha chiesto la citazione diretta a giudizio, saltando di fatto l’udienza preliminare, del medico e dell’ostetrica. La famiglia della piccola Samanta, assistita dall’avvocato Roberto Trussardi, ha avviato anche una causa civile per ottenere un risarcimento dagli Ospedali Riuniti. Il giudice Costantino Ippolito, per questa seconda causa ha disposto una perizia per accertare come siano andate le cose in sala parto.

Nel novembre del 2010 una commissione mista composta da Regione Lombardia, Ospedali Riuniti e Asl accertò che non ci fu alcuna lite, ma che il parto cesareo venne eseguito successivamente per "il tardivo consenso dei genitori".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.