BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lombardia Express Da settembre Bergamo-Milano in mezz’ora

Partirà il 17 settembre il Lombardia Express, il nuovo servizio ferroviario veloce che collegherà Bergamo e Varese a Milano: una corsa al mattino e una alla sera con un tragitto di mezz’ora e sarà possibile fare il biglietto con il telefonino.

Più informazioni su

Partirà il 17 settembre il Lombardia Express, il nuovo servizio ferroviario veloce che collegherà Bergamo e Varese a Milano: una corsa al mattino e una alla sera con un tragitto di mezz’ora e sarà possibile fare il biglietto con il telefonino.

Da Varese a Milano in 35 minuti e da Bergamo a Milano in 30 minuti. Partirà da questi due capoluoghi il ‘Lombardia Express’, il nuovo servizio ferroviario veloce che, dal 17 settembre, collegherà il le due province al capoluogo lombardo con una corsa al mattino e una alla sera. Lo ha annunciato oggi l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Raffaele Cattaneo che, insieme all’amministratore delegato di Trenord, Giuseppe Biesuz e al direttore commerciale di RFI della Lombardia, Orazio Iacono, ha presentato le novità dell’orario estivo del servizio ferroviario regionale in vigore dal 10 giugno.

CONVOGLI NUOVI E CONFORTEVOLI – "Questo è un servizio moderno a costo di mercato, ovvero senza contributo pubblico, che cambierà l’idea che comunemente si ha del treno – ha detto Cattaneo -. Il ‘Lombardia Express’ darà ai viaggiatori la possibilità di raggiungere il cuore di Milano con convogli nuovi, veloci e confortevoli, in tempi mai visti prima. Oltre a non pesare sulle risorse pubbliche, non interferirà con i collegamenti pendolari già esistenti". "Un progetto innovativo – ha dichiarato Biesuz – con l’ambizioso obiettivo di catturare sia l’interesse dei nostri attuali clienti, sia anche di chi, in alternativa all’auto, chiede un treno di alta gamma e veloce. In questi anni l’esperienza dei treni aeroportuali su Malpensa ci ha confermato che l’offerta di Trenord, per essere completa, può essere arricchita da nuovi servizi ‘Express’. Ogni giorno da Bergamo e Varese migliaia di persone raggiungono Milano in auto, senza neppure pensare al treno come opportunità. A queste persone vogliamo offrire un servizio comunque più conveniente rispetto all’auto, che non sottrae risorse al servizio ordinario utilizzato dai pendolari".

LOMBARDIA EXPRESS – Il servizio sarà attivo dal lunedì al sabato con treni di ultima generazione ‘Coradia’ da 228 posti con una corsa al mattino verso Milano e una alla sera verso Varese e Bergamo. Da Varese la partenza sarà alle 8.31 e il ritorno alle 19.45. Da Bergamo la partenza è fissata alle 8.43 e il ritorno alle 19.40. Il biglietto sarà prenotabile via telefonino o mobile e, a bordo, sarà inoltre disponibile un quotidiano gratis e un servizio di ristorazione a pagamento.

INNOVAZIONE ED EFFICIENZA – "Questi fatti, più di tante parole – ha aggiunto Cattaneo – dimostrano l’impegno della Regione a lavorare per garantire un prodotto sempre più moderno ed efficiente. Siamo infatti i primi in Italia a introdurre la sperimentazione di un servizio di alta gamma sul modello della londinese South Eastern. Lavoreremo inoltre per sviluppare il servizio con nuove corse e destinazioni affinché anche possa essere allargato anche alle altre province della Lombardia a partire dal prossimo orario invernale".

COSTI E PROMOZIONI – Il costo dei biglietti per la cora semplice sarà di 12 euro, mentre l’abbonamento mensile costerà 200 euro. Sono previste inoltre iniziative promozionali con tariffe lancio. Uno sconto è previsto anche per l’acquisto di più abbonamenti mensili in mesi consecutivi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da makio

    quante bugie, intanto i rottami aumentano

  2. Scritto da Winston Smith

    E’ evidente che l’ideatore di questa rivoluzione copernicana del trasporto Bergamo-Milano non ha mai fatto il pendolare in vita sua; forse non ha mai preso un treno Bergamo-Milano.
    Ma chi è che timbra il cartellino dopo le 9.30??? (forse i consiglieri della Regione?)

  3. Scritto da aldo

    Orario toppato alla grande. Fatelo partire alle 08.00 e forse ha un senso.
    E poi si, troppo caro. A meno che non lo fanno rientrane nel Io Viaggio Lombardia.

  4. Scritto da ct

    questo servizio servirà a tutti tranne che ai pendolari, per due motivi:
    – il prezzo: (12 euro a corsa semplice? 200 euro al mese??)
    – l’orario: se arriva a Milano alle 9:13, cosa te ne fai? va bene solo per chi inizia a lavorare alle 10..

  5. Scritto da Matteo

    Assolutamente inutile, pensassero a migliorare quelli che ci sono invece di buttare soldi per queste cose…

  6. Scritto da sergio

    ma come siete lagnosi, non vi va bene mai niente…. qualsiasi cosa si faccia, c’è sempre qualcuno che si lamenta….

  7. Scritto da sergio

    ma come siete lagnosi, non vi va bene mai niente…. qualsiasi cosa si faccia, c’è sempre qualcuno che si lamenta….

  8. Scritto da kaci

    Vabbene il prezzo purche si cpncede a chi lavora oppure studia di dedurre il costo del trasporto dalla dichiarazione dei redditi, come aviene regolrmente per le aziende.

  9. Scritto da Tasslehoff Burrfoot

    Ecco l’iniziativa breccia per escludere le migliaia di pendolari che non partono da Bergamo.
    La stazione di Verdello-Dalmine è uno snodo cruciale che serve un’area consistente della provincia con bacino d’utenza di decine di migliaia di persone.

    Complimenti assessore Cattaneo, ci ha dato l’ennesima conferma di non avere la più pallida idea di quali siano i problemi dei trasporti pubblici ferroviari.
    Dopo tutti questi anni era un’impresa ardua arrivare a questo risultato di incompetenza ma lei ce l’ha fatta…

    1. Scritto da Winston Smith

      Che Express sarebbe se si fermasse a Verdello?

    2. Scritto da Alberto

      Vabbé, allora facciamolo fermare anche a Treviglio e a Pioltello… non sarebbe molto express…

  10. Scritto da edoardo

    interessante, tranne che per il prezzo: con lo scooterone spendo meno della metà (autostrada+benzina=5€) per partire da Bergamo e arrivare alla timbratrice del mio ufficio (zona Garibaldi) ci metto 40minuti

  11. Scritto da Andrea C

    Mi chiedo quale sia l’utilità di questo nuovo treno. Chi è pendolare prende già i normali treni e non sono certo due treni al giorno che permettono di convertire gli automobilisti in utenti del treno. In un paese normale si dovrebbe potenziare i collegamenti già esistenti che sono ormai ridotti al collasso (carrozze bestiame, ritardi cronici, coincidenze folli..ecc.)

    1. Scritto da Luca

      appunto, in un paese normale, ma noi siamo il paese dei comici !

  12. Scritto da rl.89

    Non prendiamoci in giro ragazzi, da Treviglio centrale c’è un treno che (ritardo perenne permettendo) porta a Lambrate in 17 minuti (il 10620), smettiamola con questa storia di “Treviglio esclusa” dai collegamenti ferroviari, visto anche che in ora di punta c’è un treno veloce ogni 10 minuti, cosa che Bergamo si sogna! E comunque nel Settecento il treno manco esisteva ^^

  13. Scritto da pen

    caro Alfio, dall’incontro odierno è stata prevista una velocizzazione dei treni da Treviglio a Milano, i cosiddetti suburbani ed un contestuale aumento di capacità di tali treni (utilizzando materiale TSR a doppio piano).
    Che sia vero o no non sta a noi deciderlo, lo scopriremo.
    Però prima di parlare informiamoci se le nostre critiche sono fondate o meno, ok?

    Che poi esista un reale disservizio da parte di Trenord è un altro paio di maniche…

  14. Scritto da Alfio Trecca

    Nel Settecento c’era il Bergamo-Treviglio Ovest Milano in 40 minuti. Perché non si fa?
    Parole tante, ma L’Assessore ha lasciato fuori ancora i pendolari e ha dimostrato l’ennesima volta il campanilismo italiota, occupandosi del collegamento escludendo Treviglio

    1. Scritto da Tasslehoff Burrfoot

      Caro Alfio, dove li mettiamo i treni diretti da Treviglio Centrale che arrivano a Milano in tempi da record?
      Dove lo mettiamo il passante ogni 15′ nelle ore di punta e ogni 30′ per il resto della giornata?

      Prima di dire certe castronerie pensiamoci un po’…