BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Europei, su il sipario: azzurri in Polonia con un po’ d’amarezza video

L'Italia pallonara cerca di mettersi alle spalle un'annata travagliata con la Nazionale che alla manifestazione continentale si presenta carica di polemiche e con un po' d'amarezza: questi Europei, infatti, si potevano giocare nel Belpaese.

Più informazioni su

Si alzi il sipario, il grande giorno è arrivato. Malati di calcio tranquillizzatevi, la cura è servita: alle 18 gli Europei di Polonia e Ucraina prendono ufficialmente il via.

Chiusa una stagione che è sembrata più la trama del peggiore film horror di Dario Argento (per chi si fosse perso qualcosa rileggere i capitoli che parlano dei morti sui campi, delle numerose polemiche per gol non visti e rigori non assegnati, delle rivendicazioni di scudetti vinti e poi ritirati, delle scommesse, delle indagini, degli arresti e, ahinoi, delle penalizzazioni), il calcio italiano prova a tuffarsi in un mondo nuovo, quello della Nazionale, che nel 2006 ha fatto sì che venisse rispolverato tutto quell’orgoglio perso, guarda caso, per l’ennesimo grande scandalo. Allora la spedizione di Marcello Lippi partì con l’attenzione dei media tutta puntata su quella che fu ribattezzata la “Moggiopoli” del calcio nostrano; ora, invece, il gruppo di Cesare Prandelli (un altro ct che profuma di nerazzurro, come il viareggino) ha raggiunto la terra di Giovanni Paolo II con l’ombra degli indagati che prima ha fatto fuori Domenico Criscito, e poi si è abbattuta su Leonardo Bonucci, tenendo una buona riserva per il capitano, Gigi Buffon.

Sulla carta gli azzurri non partono di certo con i favori del pronostico ma, come successo in Germania sei anni fa, tutto potrebbe accadere. Certo, Spagna, Germania, Olanda e, perché no, Inghilterra sembrano avere organici di gran lunga superiori di quello a disposizione di Prandelli, anche se l’estro di due grandi campioni quali sono Mario Balotelli e Antonio Cassano potrebbe fare la differenza in qualsiasi momento. L’ultima edizione, quella del 2008, si giocò in Austria e Svizzera e vide accendersi le stelle di quella Spagna che, due anni dopo, si è confermata anche nel Mondiale sudafricano.

Noi italiani, però, guarderemo questa manifestazione con un pizzico d’amaro in bocca (e, forse, con qualcosa in più di un solo pizzico) dal momento che questi Europei si sarebbero potuti (e dovuti) giocare nel Belpaese: che si sia persa l’ennesima occasione per fare un passo avanti nella modernizzazione degli stadi? Trovare la risposta non sembra poi così difficile.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mario

    A mio parere i signori calciatori dovrebbero vergognarsi, tutti indistintamente, chi per aver commesso reati e tutti gli altri per non essersi accorti (???) di ciò che stava succedendo da anni nel loro mondo. Personalmente trovo ridicolo dare ancora spazio e credito ad uno sport tanto marcio e diseducativo. Ripeto, dovrebbero vergognarsi,scusarsi e ritirarsi da una manifestazione seguita da milioni di persone della quale non sono degni.

  2. Scritto da asdnmagiojwen

    ci ridono dietro tutti.il calcio è ai livelli della politica italiana.non è piu credibile!!!!!basta guardare la formazione italiana per capire come siamo messi.comincia cosi:buffon , bonucci……..

  3. Scritto da alex

    Spero che l’italia dopo lo tzunami che ha colpito il calcio italiano ci metta tutta la passione e la grinta che ha sempre dimostrato negli impegni internazionali.
    FORZA ITALIA SIAMO TUTT CON TE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. Scritto da nino cortesi

    Considerati tutti i mutilati al seguito ecco la formazione migliore dell’Italia: Consigli;Masiello,Lucchini, Manfredini, Peluso; Schelotto,Cigarini,Cazzola,Giaccherini; Destro,Balotelli. E vai…..

  5. Scritto da GP

    W l’italia