BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scuola di magistratura, Tentorio si appella al ministro in dialetto

“Me so che ta set ona braa persuna. E alura te domande da fa ü laür gioeust”. E’ l’insolito appello lanciato dal sindaco Franco Tentorio al ministro della Giustizia Paola Severino.

Più informazioni su

“Me so che ta set ona braa persuna. E alura te domande da fa ü laür gioeust”. E’ l’insolito appello lanciato dal sindaco Franco Tentorio al ministro della Giustizia Paola Severino che un mese fa ha annunciato la scelta dell’unica scuola di Magistratura a Scandicci. Una decisione che esclude di fatto Bergamo nonostante siano stati spesi centinaia di migliaia di euro per affitto e ristrutturazione dello stabile scelto in via Sant’Alessandro. Una sede già inaugurata un anno fa dagli allora ministri Bossi, Calderoli e Alfano, salvo poi essere dimenticata dal ministero. Nel frattempo però l’affitto, 20 mila euro al mese, viene regolarmente corrisposto alla Curia, proprietaria dell’immobile. “Mantenga la parola data, ci dia la scuola di magistratura, così non avremmo buttato via tanti soldi: noi, la Provincia e voi” – si conclude così l’appello del sindaco. Un invito simpatico lanciato grazie alla trasmissione di Canale 5, ma il clima è tutt’altro che disteso. Provincia e Comune sono pronti infatti a ricorrere alla Corte dei conti per il danno economico subito dalla scelta del ministero. Ogni giorno vengono buttati nel cestino 666 euro.

Guarda il video di Striscia la Notizia

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sascha

    I ministri del governo precedente avevano l’inaugurazione facile (vedasi i ministeri di Monza) I politici coinvolti ne rispondano agli elettori per questo sperpero di denaro pubblico. Bergamo e provincia stanno sbagliando nel sostenere questa causa, persa in partenza. Piuttosto si attivino per riparare le strade (piste ciclabili e asse interurbano) invece di sognare tagli di nastri a spese degli altri.

  2. Scritto da MAURIZIO

    Anche se il governo designasse Bergamo come sede della scuola, resta il fatto che abbiamo pagato due anni per locali vuoti . Quindi Tentorio & Co. sono doppiamente colpevoli. Per avere pagato un affitto sulla base di una promessa politica senza nemmeno aver inserito nel contratto con Miss Curia clausole di tutela e per aver progettato un sistema di tre scuole sul territorio italiano. La terza colpa, invece, è recente. Chiedere freneticamente a sponsor privati di arredare “gratuitamente” la sede (valore superiore a 100 mila euro).

  3. Scritto da Patrizia

    Bravo Sindaco, siamo tutti con te!!

    1. Scritto da GP

      poi non ci sono i soldi per i disabili èh vedo

  4. Scritto da paolo p

    Sappiamo tutti a chi sono andati i soldi per l’affitto..quindi sappiam oanche come mai si è firmato senza garanzie ed ora non si chiede revoca.. daltronde a BG da sempre comandano LORO, il resto sono solo chiacchiere. Vedi ospedale costruito sulla palude a scapito di zona verde, mentre ora lo stadio da fastidio xchè vicino c’è un LORO “tempio”

  5. Scritto da giobatta

    se non va bene, potrebbe provare col pianto greco…

  6. Scritto da oscar

    la sinistra che spalleggia questo governo di “professori” ha ottenuto dagli stessi la possibilità di danneggiare Bergamo a prescindere: grazie compagni grazie

    1. Scritto da aldo

      Lei ha vinto l’ Oscar della distrazione, questo governo e’ appoggiato anche dal Pdl, se non e’ distrazione e’ faziosita’

  7. Scritto da Carla Pozzi

    Anzichè il burlesque in salsa bergamasca il Comune e la Provincia uniscano le forze e li investano in altri progetti, cercando anche la strada per disdire il contratto d’affitto e non continuare a investire risorse per qualcosa che è ormai sfumato. Altrimenti si perderà la corsa anche per Bergamo capitale della cultura, il riconoscimento delle Mura patrimonio Unesco e tutto quello che è rimasto in sospeso, compreso il modesto e tardivo intervento viabilistico in via Mai che ha causato tragedie. L’amministrazione crede di aver subito un’ingiustizia e quando le causa lei le ingiustizie? Chi ci pensa? Chi è la brava persona che si ricrede e chiede scusa?

  8. Scritto da Nemo

    E’ inutile cercare di capire tanto è tutto fantapolitica….noi siamo solo sudditi….

  9. Scritto da Mauro

    Grande Tentorio!! Ha fatto bene!

  10. Scritto da MAURIZIO

    Pagare due anni di un salatissimo affitto senza avere una certezza contrattuale che l’immobile venga utilizzato è degno di questa classe politica. Adesso Tentorio va a chiedere l’elemosina ai suoi amichetti politici sperando di deviare le responsabilità su altri.

    1. Scritto da ct

      quella che lei chiama “certezza contrattuale” era nientemeno che una legge dello stato.. se poi il governo la ignora..

      1. Scritto da MAURIZIO

        Mi dia il riferimento della legge che prescrive che la città Bergamo deve diventare la sede della scuola di formazione della Magistratura. Grazie.

  11. Scritto da G

    come al solito, ci ride dietro tutta Italia… Grazie mille.

  12. Scritto da gino

    che provinciale… manco fosse un leghista !

  13. Scritto da Per forza!!

    Per forza poi ci pigliano a pesci in faccia. Avanti con le gioppinate: a voi le risate, ad altri la Scuola di Magistratura.