BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il magistrato suona il sax E in Tribunale è tutta un’altra musica

Giancarlo Mancusi, 38 anni, di Salerno, da sei è pubblico ministero a Bergamo e ha una passione non tanto nascosta: la musica. Chiusi i faldoni delle indagini, la sera nel suo ufficio in Piazza Dante suona il sax.

Più informazioni su

Dimenticatevi i magistrati severi sepolti dai faldoni delle inchieste, scordatevi le toghe nere dei tribunali. Questa è tutta un’altra storia. O meglio un’altra musica.

Giancarlo Mancusi, 38 anni di Salerno, da sei anni pubblico ministero al Tribunale di Bergamo al termine della sua giornata di lavoro, chiude i faldoni, ripone le cartelline, sistema gli atti.

Poi apre una custodia, estrae il suo sax e suona. L’ufficio è la stanza 132 della Procura della Repubblica. D’incanto il rigore della Legge si intromette nel pentagramma e piazza Dante pare diventare uno scorcio d’America, un set cinematografico.

“Lo faccio perché a casa mia non potrei suonare il sax a certi orari, e non volendo ricevere un decreto penale per disturbo della quiete pubblica quando posso, suono in ufficio” racconta il pm. Cordiale e sincero, limpido come la Legge non nasconde la sua grande passione: la musica.

Apre lo sportello dell’armadio di fronte alla scrivania e mostra orgoglioso il proprio sax. Mancusi suona anche il pianoforte. "Ho una tastiera e suono a casa però, ho le cuffie e posso farlo anche nelle ore più impensabili. Con il sax sarebbe impossibile” continua.

Il magistrato confessa che il suo rapporto con il sax è complesso.

“Ci siamo presi anche delle parentesi, ci siamo lasciati e poi ripresi. Insomma abbiamo dei conti in sospeso” confessa Mancusi che ad una certa ora, lascia che gli articoli di Legge cedano il posto alle sette note ed è allora che a Palazzo di Giustizia è tutta un’altra musica.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da perdindirindina

    Ecco perchè la giustizia fa qualche falla!!! Suona almeno fuori orario di servizio? O durante l’orario di lavoro? I dipendenti pubblici…sfruttati, spremuti e sottopagati!!! Abbiate almeno la decenza di non farcele sapere queste cose!!!

    1. Scritto da silvio

      probabilmente non sai nemmeno leggere o fai fatica a capire quello che leggi, c’è scritto in certi orari e non credo proprio lo faccia durante le udienze: Per tua notizia, ma dubito che tu ci arrivi, ci sono dipendenti pubblici,e tanti, che lavorano ben oltre il normale orario di servizio, sabati e spesso domeniche comprese.

  2. Scritto da L.

    Essì …. è una tragedia … perchè a suonarlo, bravo che sei fai un casino. Mia madre minacciò di cacciarmi di casa..
    Io di notte andavo al cavalcavia ferroviario …. in aperta campagna.
    E’ un problema!

  3. Scritto da 081

    silvio e silvia che si strappano le besti per tessere le lodi di questo PM…per me dopo l’orario di ufficio può girare per il Tribunale pure con le mutande in testa, l’importante è che faccia “viaggiare” i fascicoli al pari del fiato che impiega per soffiare nel suo amato sax

  4. Scritto da silvia

    ……peccato non poterlo conoscere personalmente

  5. Scritto da silvio

    un magistrato davvero eccezionale…in tutti i sensi…