BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Learning week a Valencia Ecco il primo progetto transnazionale

Grazie ad un’iniziativa realizzata dall’Associazione Sistemi Formativi Aziendali di Confindustria Bergamo e promossa dalla Regione Lombardia nell’ambito del progetto Learning Week, 25 studenti bergamaschi potranno soggiornare a Valencia dall’11 al 16 giugno, per studiare e approfondire il tema delle fonti energetiche.

Più informazioni su

Grazie ad un’iniziativa realizzata dall’Associazione Sistemi Formativi Aziendali di Confindustria Bergamo e promossa dalla Regione Lombardia nell’ambito del progetto Learning Week, 25 studenti bergamaschi potranno soggiornare a Valencia dall’11 al 16 giugno, per studiare e approfondire il tema delle fonti energetiche.

Ecco il comunicato di Confindustria Bergamo:

Venticinque studenti di 3a e 4a superiore degli Istituti Marconi di Dalmine, Mozzali di Treviglio, Paleocapa e Pesenti di Bergamo saranno dall’11 al 16 giugno a Valencia per una settimana di studio ed approfondimento nel settore delle fonti energetiche. Il gruppo seguirà corsi specifici al Politecnico di Valencia ed avrà la possibilità di fare approfondimenti pratici nella sede di Valencia della Schneider Electric, specialista globale nella gestione dell’energia, che ha il suo quartier generale italiano a Stezzano. Il pernottamento sarà al College Universitario. Il tutto gratuitamente, grazie alla formula regionale della Dote che speserà interamente i costi di partecipazione. L’iniziativa, che rientra nel progetto Learning Week promosso dalla Regione Lombardia, è stata realizzata dall’Associazione Sistemi Formativi Aziendali di Confindustria Bergamo, titolare del finanziamento, insieme con gli istituti superiori coinvolti.

E’ la prima volta che viene varato un progetto transnazionale.

Altre due Learning Week coinvolgono la Persico di Nembro, che metterà a disposizione il progetto che ha portato alla realizzazione dei soggetti artistici del gruppo “Cracking Art”, e Smilab di San Giovanni Bianco, che proporrà agli studenti un approfondimento del progetto di automazione degli inseguitori solari in un parco solare fotovoltaico. Un’ultima proposta, in programma dal 18 al 23 giugno, realizzata in collaborazione con l’Università di Bergamo, riguarda invece una riflessione guidata sulla scelta universitaria consapevole e le professionalità richieste dal mercato del lavoro.

Complessivamente saranno un centinaio gli studenti coinvolti nelle quattro learning week promosse dall’Associazione Sistemi Formativi Aziendali, che puntano ad integrare didattica, multidisciplinarietà ed esperienza diretta, con l’obiettivo di aiutare i giovani a scoprire le loro potenzialità, ad immergersi direttamente nella vita aziendale e ad entrare in contatto con le professionalità più richieste nel mercato del lavoro locale.

Le Learning Week si rivolgono a chi ha già compiuto 16 anni e frequenta un istituto superiore, prevedono un impegno di 40 ore, indicativamente dalle 9 alle 17.

Gli incontri in aula si svolgono all’Associazione Sistemi Formativi Confindustria Bergamo, in città, in via Madonna della Neve 27 (fatta eccezione per il progetto di Valencia), con il costante affiancamento di un tutor aziendale, a cui si alternano le uscite didattiche con servizio pullman gratuito nella sede delle aziende sponsor.

Alcuni posti sono ancora disponibili per partecipare alla Learning Week che coinvolge la Persico e per l’iniziativa finalizzata alla scelta universitaria.

Per eventuali dettagli o informazioni utili è possibile rivolgersi all’Associazione Sistemi Formativi Aziendali di Confindustria Bergamo, via Madonna della Neve 27 – Bergamo – tel 035/224.168, e-mail v.corsini@confindustriabergamo.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.