BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bruni e le candidature: “Gori acquisto positivo”

Mancano ancora due anni alle prossime elezioni comunali e il centrosinistra bergamasco è già in grande fermento. Lo conferma l’ex sindaco Roberto Bruni, che stavolta parteciperà alla competizione da semplice osservatore.

Più informazioni su

Mancano ancora due anni alle prossime elezioni comunali e il centrosinistra bergamasco è già in grande fermento. Lo conferma l’ex sindaco Roberto Bruni, che stavolta parteciperà alla competizione da semplice osservatore. Un ruolo che gli permetterà di godersi la partita dall’esterno dopo tanti anni di sfide vissute in prima persona. In attesa delle primarie si iniziano a spendere i primi nomi: su tutti Giorgio Gori, entrato a piedi uniti nel Pd creando non poco scompiglio. “Apprezzo la scelta di Gori di impegnarsi per la città – ha spiegato Bruni durante la trasmissione Bergamo in diretta – è un acquisto positivo per il centrosinistra, potrà dire la sua. Il suo impegno è nato per caso, dopo aver partecipato ad un incontro pubblico promosso da Pd e Lista Bruni. Nei mesi scorsi ci siamo incontrati, lui ha espresso la volontà di interessarsi dei temi politici della città con grande entusiasmo e voglia di fare. Da qui a parlare di candidatura però ce ne vuole. E’ un compagno di strada come ce ne sono altri ed altre”. Il riferimento è a Elena Carnevali, capogruppo del partito democratico a Palafrizzoni, l’altro nome che potrebbe prendere parte alle primarie. All’orizzonte nessun altro. “Penso che le primarie siano ormai un tratto distintivo del Pd – continua Bruni – quindi vanno fatte, anche senza fretta. Il candidato si può avere anche tre o quattro mesi prima. Quando ho vinto, il mio nome era uscito a febbraio”. Sul terzo incomodo nella sfida tra centrodestra e centrosinistra, Movimento a cinque stelle o chi per esso, Bruni ritiene che da qui a due anni il vento di antipolitica sia meno forte. “Per ora Grillo sta raccogliendo molti voti, ma ora viene la prova di governo. E mi sembra che a Parma siano partiti decisamente con il piede sbagliato. Un conto è fare campagna elettorale, un altro è amministrare una città”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da luc

    gori rappresenta, con renzi, la corrente del banana nel pd

  2. Scritto da Bergamasco doc

    Con queste candidature il Pd non andra’ lontano. Certo non avra’ piu’ il mio voto.

  3. Scritto da Massimo Conti circolo PD Curno

    Bruni pone questioni in modo corretto.
    Tempo ce n’è di qui alle elezioni, per ora i nomi sono quelli, entrambi eccellenti, sia pur con tratti politici e personali differenti, anzi complementari.
    Altri ne verranno certamente alla ribalta.
    L’importante è che tutte le risorse siano considerate per quello che sono: una ricchezza,
    Senza distinzione tra vecchi e nuovi Democratici.
    Ciò che conta a questo punto sono il lavoro svolto, le capacità e sopratutto le potenzialità da esprimere.
    Quanto al Movimento 5 Stelle non vedo perchè sottovalutaro (se non nei numeri, nelle prospettive di tenuta).
    I problemi che pongono sono spesso concreti, magari le proposte meno: tuttavia sono una realtà.

    .

  4. Scritto da Spike 5 stelle

    Fa piacere venire criticati prima di aver ancora iniziato a lavorare, lo stile di Bruni si commenta da sé, come si commenta da sé l’azione della sua amministrazione e l’eredità che ha lasciato alla nostra città in termini di devastazione del territorio e cemento. L’antipolitica sono i personaggi come il nostro ex sindaco, alla ricerca di un bella poltrona romana. Tra due anni non sappiamo come sarà, ma preconcetti per preconcetti, penso che quel posto in parlamento questo bel personaggio se lo dovrà sudare.

  5. Scritto da diversamenteabile

    ma sarà mai possibile che quando non riescono a capire cosa azz fare entrano in politica e prendono anche i voti questi VEDI
    GRILLO,MONTEZEMOLO,GORI,ECC MANCA CELENTANO,DELLA VALLE,SANTORO,ECC AH VESPA MA ARRIVERANNO ALTRI ANCORA Perchè loro questo lo fanno per passione non come la classe dirigente attuale sono tutti e solo appassionati lo faranno GRATIS non penso mentre io se mi voglio curare e fare della fisioterapia per le mie “gambe”devo pagare perchè non ci sono fondi W L’ITALIA .

  6. Scritto da giobatta

    dopo la perdita di fabio rustico, mi sembra che giorgio gori possa essere un buon acquisto

  7. Scritto da pippo

    Bruni ha eriditato una situazione difficile, Tentorio ha ereditato da Bruni, ecc…problemi sempre uguali mai risolti.
    Quando si eridità qualcosa ci si accolla cose buone e cose cattive, ma sembra che l’unica eredità che conta è la conquista della poltrona. Grazie a tutti

    1. Scritto da Luciano Avogadri

      Signor pippo, la sua conclusione mi sembra dimostrare un pessimismo inutile, mentre condivido la parte iniziale.
      Un bravo medico non è quello che critica il suo predecessore ma quello che guarisce il malato.
      Non ho mai sopportato le lagne dei vincitori contro gli sconfitti: il fatto stesso che siano stati sconfitti dimostra che hanno lasciato dei problemi da risolvere.
      E se chi vince non lo sapeva, incolpi se stesso: se partecipa ha anche l’obbligo di innformarsi su quello che troverà, altrimenti farà solo promesse a vanvera.
      Se le cose fossero state facili, tutti sarebbero stati capaci, e qualunque scelta sarebbe andata bene.

  8. Scritto da jill

    Acquisto!? Siamo sempre lì, in borsa..

  9. Scritto da Bisola Antonio da Colognola

    Non voterò mai un sindaco che rema contro lo sviluppo dell’aeroporto della città che rappresenta, quasi la minoranza fosse la volontà del popolo. Questo non è democrazia. Così finisce per perdere il senso della libertà.
    Non ho votato Tentorio quando è venuto nel nostro quartiere inventando la storia del tetto dei voli, che non c’è da nessuna parte, e non voterò lui.

  10. Scritto da orestolo

    Bruni l’ho votato ma Gori non lo votero mai.

    1. Scritto da dari

      concordo. E di Bruni per varie cose mi sono pentito.