BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Processo sportivo, Andreoletti in lacrime davanti ai giudici

Il patron seriano, intervenuto martedì pomeriggio durante il processo sportivo che vede coinvolta la sua società, ha sfogato tutto il suo dolore di fronte ai giudici e, durante il suo discorso, è scoppiato a piangere.

Più informazioni su

Gianfranco Andreoletti in lacrime per il suo AlbinoLeffe. Il patron seriano, intervenuto martedì pomeriggio durante il processo sportivo che vede coinvolta la sua società, ha sfogato tutto il suo dolore di fronte ai giudici e, durante il suo discorso, è scoppiato a piangere.

Eloquenti le parole con le quali il patron si è rivolto ai tifosi dell’AlbinoLeffe: "La nostra gente che si sente tradita dai giocatori deve sapere che noi della società non abbiamo fatto lo stesso – ha dichiarato in lacrime -. Non so come tutto questo sia potuto accadere perchè noi siamo estranei ai fatti contestati. Non è facile affrontare una situazione del genere, ma presentarmi qui è un dovere nei confronti della mia famiglia e dei nostri tifosi, perchè non voglio che pensino a un tradimento della società". 

Giovedì l’accusa aveva proposto per il club seriano presieduto dallo stesso Andreoletti una penalizzazione di 27 punti da scontare nel prossimo campionato, lo stesso che vedrà la Celeste in Prima divisione. Il giorno prima era stato chiesto ai legali dei bergamaschi di patteggiare la pena ma gli stessi, su indicazione della società biancoceleste, avevano rifiutato, andando in contro alla batosta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Rossella Martinelli

    Una persona per bene tradita da una manica di inetti che meritano di pagare tutte le loro colpe. Purtroppo, quando si è puliti e ligi al dovere e al buon senso – come il presidente Andreoletti – è difficile poter scovare il marciume altrui. In quanto a ‘sti imbecilli trombaveline e la cui testa è piena di gel, ma priva di neuroni, meritano di finire in prigione e vedere ardere in un unico rogo le loro tracolle di Louis Vuitton e i loro macchinoni, che corrispondono alle sole cose a cui tengano. La dignità, di certo, non sanno cosa sia.

    1. Scritto da John Locke

      Meglio che non commento…………

      1. Scritto da guido da bg

        A leggere Locatelli, John Locke, Paolo P. mi viene di pensare che se vivevano a Verona per loro il Chievo non sarebbe arrivato in serie A e mai avrebbe potuto giocare al Bentegodi. Sto con Andreoletti da bergamasco che distingue le persone serie e non differenzia le società di calcio quando bg.sche. Ps. i seggiolini allo stadio doveva farli il comune in quanto proprietario dell’impianto. Fatti neroazzurri da Percassi è una forzatura per chi vuole capire

      2. Scritto da Rossella Martinelli

        “che non commenti”, signor Locke: suvvia, il congiuntivo non è un’opinione…

        1. Scritto da controcampo

          Grande e simpatica Rossella, propongo alla redazione pene severe per gli scorretti in italiano, perchè anche nelle idee noto quanto non brillino: un mese senza potere intervenire, da trascorrere con Lapo, poi se recidivi l’esclusione per sempre, come meriterebbero i giocatori dell’Albino Leffe. Altro che patteggiare, ha ragione Andreoletti

          1. Scritto da paolo

            John Locke, non tifi albinoleffe, per fortuna nostra, ma perchè tanto odio?

          2. Scritto da John Locke

            Non sapete neanche di cosa state parlando….. vi risparmio comunque dato che, come ovviamente saprete, sono tra i maggiori e riconosciuti autori in materia di trattati sulla tolleranza. Scusandomi ancora naturalmente per non esser stato all’altezza delle vs aspettative linguistico lessicali…

          3. Scritto da paolo

            bene bravo, questa sera prenditi lezioni di grammatica anzichè passare la sera al bar , anche se troppo tardi male non ti fa….

          4. Scritto da John Locke

            Ti rispondo Paolo (e tralascio la polemica grammaticale): sono di Albino e ho sempre visto con simpatia l’Albinoleffe.Tifo Atalanta però.Andreoletti l’estate scorsa anzichè dimostrarsi solidale con l’Atalanta società vittima di ciò che ora si imputa all’Albino ha sparato di brutto nel mucchio chiedendo(e sperando)punizioni esemplari(e non parlava di giocatori come dite voi.Oggi si ribella contro la responsabilità oggettiva.Tanto mi basta per definirlo ipocrita,scorretto e quindi non posso offrirgli la comprensione riservatagli da alcuni di voi.Spero di aver chiarito.

  2. Scritto da greatguy

    oltre al mio (che non era per nulla offensivo o volgare) chissà quanti non ne avete publicati di post che dicevano chi è realmente questo signorte e cosa si merita…

  3. Scritto da GENU

    PENA ESEMPLARE X L’ALBINO LEFFE SERIE D E NON SE NE PARLA PIU’…

  4. Scritto da John Locke

    Ma grande presidente cosa?? Cosa scrivete? Solo tanto per fare gli antiatalantini?? Andreoletti quando è scoppiato lo scandalo e l’Atalanta è rimasta invischiata ha speso immediatamente parole del tipo “pene esemplari”, “ambienti disonesti”,…. Adesso che c’è dentro lui piange. Parlate tanto di Percassi, ma lui si che è un signore, non ha mai speso una parola verso altri, anche ora che potrebbbe.

    1. Scritto da paolo

      Sei disinformato, quando parlava di pene esemplari, si riferiva, e puoi andartelo a rileggere, magari non su l’eco, delle persone disoneste, cioè i giocatori!!!!

      1. Scritto da Locatelli Matteo

        io l’ho sentita audio quell’intervista..e non parlava solo di giocatori, o meglio parlava di disonesti…non specificava società o altro, cmq uscita più che infelice visto appunto l’intervista parlava principalmente della realtà ATALANTA.. poi ora puoi “ritrattare” tutto.. ma le parole restano, come gli screzi per le poltroncine o quant’altro tutto sistemato a spese ATALANTA di cui lui e la sua società hanno cmq solo beneficiato. Ma si, consoliamoci..l’anno prox finalmente il terreno del comunale tornerà verde e perfetto come in tempi andati..

      2. Scritto da John Locke

        Guarda Paolo, era fin troppo evidente dove voleva andare a parare con quelle frasi…Fin troppo evidente nell’ambito dei suoi rapporti poco cordiali e di rivalità con l’altra squadra di Bg.

  5. Scritto da max

    siete Tutti bravi di giudicare il presidente , commentando specialmente il fatto che se avesse dei dipendenti come i giocatori Li avrebbe già licenziati !! Ma Voi giudicatori e/o predicatori sapete che un giocatore nel Suo tempo libero quante cose potrebbe fare senza che la società si accorga di nulla !! provate ad immaginare – prima di giudicare !! e ricordate che per un presidente di tutto rispetto , la Sua mansione è far quadrare i conti per poter stare a galla !!! siate consapevoli prima di sparare tante eresie !! grazie a tutti non me ne vogliate e ” FORZA ALBINOLEFFE – CORAGGIO ANDREOLETTI ”

    1. Scritto da paolo p

      Noi siamo consapevoli..visto ci siamo passati e ci siamo rimasti dentro per un anno mentre questo personaggio si beava e sparava PUBBLICAMENTE contro la Dea.. come detto, il tempo è galantuomo. E poi siate meno ingenui, visto i suoi giocatori/dipendenti sono colpevoli, reo confessi e pentiti bastava patteggiasse x aver max 9 punti di penalizzazione invece si impunta e il risultato è -27..che forse gli faccia comodo? La responsabilità oggettiva è un’oscenità si sà ma alla luce dei fatti si doveva patteggiare, anche l’Atalanta l’ha fatto nel secondo filone..

      1. Scritto da leo

        ma gli farebbe comodo per cosa?????? ne hai di fantasia…. se non ha patteggiato è perchè non intende sporcare la coscienza e l’immagine della società, patteggiare significa ammettere di aver sbagliato qualcosa. magari prenderà davvero -27, ma almeno ci ha creduto e si è impegnato. e smettetela sempre di tirare in ballo l’atalanta, altra squadra altra mentalità altre scelte!

  6. Scritto da Riccardo88

    Devo ammettere che l’anno scorso quando aveva fatto quell’uscita sull’Atalanta (riportata non solo dall’eco) c’ero rimasto male perché io sono tifoso Atalantino ma l’AlbinoLeffe mi è sempre piaciuta e l’ho sempre apprezzata (sono andato a vedere anche Albinoleffe-Piacenza dei playout)… Questi -27 comunque rimangono una profonda ingiustizia per ciò che sta alla loro base: la resp oggettiva così come è formulata oggi è un crimine contro le società di calcio che oltretutto già devono subire le angherie dei loro tesserati…

  7. Scritto da angelo

    Non capisco gli atalantini che ridono.
    Dono non è servito , l’essere scesi in piazza per la sua testa alta?
    Una città ferita e la società non lo sapeva.
    Certo che il presidentre ha delle responsabilitò, ma piangere non è una vergogn, avrei voluto che tutti piangessere sul calcio.

  8. Scritto da paolo

    Qua i più giudicano una persona senza mai avere sentito una sola parola di quello che ha detto. Guardate che l’eco ce l’ha tanto con lui solo per tenersi buoni i tifosi atalantini non per altro!!

  9. Scritto da perplesso

    grande presidente,con poco è riuscito a fare tanto,anche dove altri hanno fallito ripetutamente.certo,avrà pure un suo caratteraccio,però dare 27 punti tanto vale retrocederla senza penalizzazione

  10. Scritto da Leo

    Sono dalla parte sua e di tutti i tifosi che come me sono stati presi in giro,io sono orgoglioso di avere una persona così alla guida della squadra per cui tifo…
    Forza presidente!

  11. Scritto da VITTORIO

    ah ah ah mi viene da ridere….si meriterebbe la radiazione sua e dell’Albino-leffe.VERGOGNA

  12. Scritto da luis

    Ma che cosa piange? su 25 giocatori la metà erano dei corrotti e non si è accorto di nulla? Ma per piacere! Se solo avesse un operaio di questa “levatura” nella sua azienda ….. dopo 2 giorni sarebbe a casa a calci…. (per restare in tema)

  13. Scritto da paolo p

    Ora piange..l’anno scorso quando “sputava” sull’Atalanta chiedendo pene esemplari invece si beava.. il tempo è galantuomo.

  14. Scritto da pietro

    E’ sempre stato polemico e arrogante, a quanto pare ci sono 15 16 giocatori implicati a vario titolo nel calcioscommesse passati per l albinoleffe non so quante partite coinvolte (facciamo finta di credere che la società era all oscuro), gli offrono un patteggiamento a 10 punti(l atalanta ne a presi 8 per 3 partite) e lui rifiuta e ora piange altro che -27 -50 e sprarire…………

    1. Scritto da NOEL

      MOLTI DI QUEI GIOCATORI SONO CRESCIUTI NELL’ ATALANTA CHE LI HA ALLEVATI E ISTRUITI A MODELLO DEL SUO EX CAPITANO!!!!!

    2. Scritto da Leo

      L’hai mai SENTITO parlare? O parli solo sulla base di quello che i giornali (o l’eco per esempio…) scrivono?

    3. Scritto da paolo

      Patteggia che è colpevole non chi non ha commesso nulla.
      Facciamo finta di che cosa, secondo te se la società fosse coinvolta i vari ruopolo gervasoni e carobbio non si sarebbero precipitati a dirlo per discolparsi. Usa la testa!!! se l’hai!!!

      1. Scritto da 1907hammers1907

        quello che scrivi e’ vero,pero’ si sa benissimo che esiste la responsabilita’ oggettiva per quanto stupida possa essere.di fatto tutti quelli che hanno patteggiato hanno o avranno una forte riduzione.ora se vuole proseguire la sua guerra con i mulini a vento vada pure avanti,ricevera’ solamente pesanti batoste.

  15. Scritto da 05 mano

    SEMPRE A TESTA ALTA, SINCERI COMPLIMENTI PRESIDENTE.