BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Entrate fiscali in calo Operazione riuscita il paziente è morto!

Lo Stato Italiano negli ultimi anni ha visto ridursi progressivamente gli introiti fiscali legati ai redditi, in quanto le persone occupate sono sempre meno e guadagnano sempre meno, e per far fronte alla propria spesa (ingorda) ha incrementato le tassazioni sui consumi e sui patrimoni come è successo con l’IMU.

di Gianmarco Gabrieli

Non avete presente quella barzelletta in cui i chirurghi parlano ai parenti del paziente che l’operazione è stata eseguita ottimamente ma il paziente è morto? Ve la raccontiamo noi.

Lo Stato Italiano negli ultimi anni ha visto ridursi progressivamente gli introiti fiscali legati ai redditi, in quanto le persone occupate sono sempre meno e guadagnano sempre meno, e per far fronte alla propria spesa (ingorda) ha incrementato le tassazioni sui consumi e sui patrimoni come è successo con l’IMU.

Con gli aumenti impositivi l’economia ha frenato ancor più pesantemente e ben oltre le aspettative governative: lo stesso dipartimento delle Finanze del ministero dell’Economia rende noto che lo Stato ha incassato nei primi mesi del 2012 ben 3,5 miliardi di euro in meno rispetto alle attese ed in larga parte dovuti a ad una riduzione del gettito derivante dall’IVA, che è direttamente legata ai consumi.

Quindi? Se il paziente non è ancora morto, con tassi di inflazione e disoccupazione crescenti (ormai rispettivamente oltre al 3% e al 10%) poco ci manca: non potendo incrementare ulteriormente la tassazione né sui redditi né sui consumi né sui patrimoni, occorrerà che i chirurghi decidano di cambiare modus operandi, o di mettere a dieta il paziente oppure a misure draconiane di taglio del bilancio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Dino

    Invece di far arrivare dall’ estero una paccata di persone per lavorare ( quando c’era tanto lavoro ) , non si poteva prendere la gente nella pubblica amministrazione in esubero ( pagata per fare nulla ) ???

  2. Scritto da gio

    tagliare gli sprechi infinit dello stato italiano e l unica soluzione , ma come fara
    montie sostenuto da 1000 arrafoni che vivono di spesa sperperi publici ai danni dei cittadini e dei poveri
    l europa non ci manterra all infinito se no affonderemo tutti e inutile prenderserla con l euro siamo vittime dei nostri mali
    sono solo 30 anni che sento blocco delle assunzioni statali , ma sono sempre aumentati cosi gli sperperi

    1. Scritto da Damiano

      Purtroppo, lei ha ragione, ma è ottimista: 1000 arraffoni sono quelli noti e attuali, ma è da tutto il dopoguerra che si sono succedute legislature e mandati, dove bastava una presenza di pochi mesi in parlamento per portarsi a casa la pensione o il vitalizio che dir si voglia (si vede che essendo un lavoro fortemente usurante, meritavano certi trattamenti economici, solo per pochi mesi di mandato). E non erano (e sono), cifre da operai. Hanno dilaniato economicamente il Paese, hanno sperperato soldi per interessi personali e opere inutili, e dicono a quelli che hanno sempre tirato cinghia, di tirarla più ancora. Tutto documentato nelle inchieste giornalistiche e messo su libri. Spudorati!

      1. Scritto da Arturo

        È vero ipolitici dal dopoguerra a ogfgi si sono arricchiti,maalmeno li abbiamo votati.I boiardi di stato che guadagnaso molto di più dei politici invece sono inamovibili.CdDep.630 dep.e 1300 dipoendenti a 10000 €/mese;Senato 315 senatori e 650 dipend. a 10000€/mese;Quirinale:228 mln € all’anno e2200 dipend.(60 mln l’anno per Buckingam palace e regina Eliosabetta);pres.inps,1,2 mln € l’anno;pres equitalia e ag.entrate 0,6 mln € l’anno,segretari comun.150,000-200.000 € anno,altrettanto i prefetti,ecc,ecc,.

        1. Scritto da Damiano

          Certo, questi sono ancor peggio! Quando io parlo dei politici, della casta e della macchina pubblica, intendo tutto l’apparato, naturalmente. Ma la cosa che più mi urta, è la naturalezza e la serenità con la quale si pongono davanti alle telecamere, dando messaggi di speranza ai cittadini, dicendo che ce la faremo. Se prendessimo 15-20000 euro al mese, come loro, di sicuro ce la faremmo anche noi. Invece loro parlano dall’alto della loro sicurezza economica, a persone che prendono 1000 euro al mese… Sono ipocriti e cinici. E soprattutto sono i VERI RESPONSABILI del disastro Italia. Potendo legiferare a piacimento, sono davvero colpevolmente responsabili di un’Italia ridotta così…

  3. Scritto da Carlo Pezzotta

    In poche parole, le entrate calano perchè i lavoratori dipendenti, CIOE’ GLI UNICI CHE PAGANO “COMPLETAMENTE” LE TASSE, hanno meno soldi da spendere, quindi non è una novità questa , era solo prevista. Cosa fare? Aumentare i controlli da parte di GdF e Agenzia delle Entrate, aumentando il pugno di ferro contro i ricchi evasori. Provate a chiedere a qualsiasi lavoratore dipendente, se non la pensa così!?

  4. Scritto da MannaggiaLiPescetti

    Dal sole24 : “cedolare secca verso il fallimento, incassati 800 milioni invece di 2,6 miliardi” . Come volevasi dimostrare , il contribuente italiano non è che vuole pagare poco di tasse (la cedolare sugli affitti era di assoluto favore ) , più semplicemente NON VUOLE PAGARE UN TUBO. Poi scatenano le campagne giornalistiche ORCHESTRATE contro l’agenzia delle entrate !!!! E’ evidente che ci vuole LA GALERA come negli altri paesi civili.

  5. Scritto da Corrado

    Una casalinga avebbe fatto meglio di Monti, che insiste ad aumentare la pressione fiscale e ignora gli sprechi dello stato. Cominci a ridurre dell’80% gli stipendi dei super buorcrati come Manganelli, stenografi delle camere, giudici di cassazione, super cosulenti, ecc. ecc. Eliminare veramente gli Enti Inutili a cominciare dalle Prefetture, Provincie, Enti Montani, il 50% dei parlamentari ecc.ecc. Si ricordi se aumenta l’IVA e accise compro sempre meno…

    1. Scritto da Zufolo

      Ah sì ? Si vede che berlusconi e bossi erano meno di una casalinga perchè non riuscivano a fare neppure quello. Per altro, manda la casalinga a trattare con la UE ed il FMI. Auguri.

      1. Scritto da La verità fa male

        Berlusconi ha trattato con Unione Europea e FMI, il risultato della trattativa (tra una risata e l’altra) era lo spread a 500. Monti sta trattando con Unione Europea e FMI, la Merkel non ride più di noi (nemmeno Sarkozy ride, ma a lui ci hanno pensato gli elettori francesi), il clima è serio, sobrio e rilassato eppure il maledetto spread non si schioda da quota 450-500. Attendo spiegazioni credibili in merito a questo fatto

        1. Scritto da Z

          Io le spiegazioni gliele do ma se lei non capisce ……. : IL DEBITO ! ed il coinvolgimento di qualche altro paesucolo fatto a nostra immagine e somiglianza . E poi , metta lo spread su un grafico , alla fine del governo berlusconi ha un andamento esponenziale , poi se non altro si abbassa e torna stazionario ma non si impenna più , in attesa che vengano risolti i problemi europei di fondo . Problemi che il passato governo non era minimamente in grado di affrontare per …. pubblico disprezzo.

  6. Scritto da La verità fa male

    Una regoletta basilare dell’economia (senza scomodare la curva di Laffer) dice: se si aumentano le tasse, diminuisce il reddito disponibile, diminuiscono i consumi e la domanda interna e quindi di conseguenza diminuisce il gettito complessivo delle imposte sui consumi (I.V.A.). Una regoletta basilare di puro buon senso, quella dei mitici “conti della serva”, dice che se si portano le aliquote fiscali a livelli insostenibili e se non si hanno come contropartita servizi di livello nord europeo, i contribuenti sono incentivati ad evadere e il gettito crolla. Conclusioni: il peggiore dei governi politici sarà sempre migliore di questi professoroni tutta teoria e zero praticità

    1. Scritto da Ernesto

      Erano “conti della serva” anche quelli che avrebbero dovuto fare i suoi amici di Pdl e Lega : i debiti prima o poi bisogna pagarli e se i creditori si inca….no bisogna farlo anche in fretta. In questo governo i suoi governi politici hanno fatto disastri

    2. Scritto da pare che

      Pare, a sentire tanti lagnosi e cocciuti qualunquosprovveduti, che bastino un paio di mesi tecnici per far andare a rotoli tutto, e per far dimenticare gli anni politici precedenti.

      1. Scritto da Damiano

        Non esiste la bacchetta magica, in due mesi… Però, si poteva “svergognare” un po’ di più la casta politica, e incidere decisamente sui loro benefit; così, come segnale verso i cittadini… Invece ci va a braccetto, Monti, coi politicanti di tutto il dopoguerra… Ha sentito parlare di tagli (consistenti, concreti) agli sprechi della macchina pubblica? In Sicilia hanno assunto dei camminatori… Spese motivate??? Capisce, se Monti chiede sacrifici a noi, e poi lascia che nella pubblica amministrazione assumano camminatori, non ci siamo!

        1. Scritto da Roberto

          Semplicemente non può fare diversamente , ci sono argomenti sui quali questi signori sono disposti a mandare a fondo la baracca, Monti può solo mandar giù amaro e per senso di responsabilità fare quello che si può.

          1. Scritto da Damiano

            E allora pagano le fasce più deboli e meno colpevoli del disastro? Monti non può fare diversamente, finché si tratta di strumenti democratici… Chissà finché durerà, una democrazia siffatta… Non mi rivolgo a lei personalmente, ritengo che lei abbia dato la spiegazione giusta! Ma ne abbiamo un po’ pieni i cosiddetti, che non possano porre freno alle loro scialacquate perché “democraticamente” non gli si può toccare nulla. Allora è sempre il popolo a poter essere “rapinato”, visto che non siede nelle aule del potere e dove si votano le leggi? Saluti e grazie per la risposta ragionevole.

  7. Scritto da Piero

    Bhe!! Io sono un lavoratore autonomo, lavorando per aziende percepisco reddito solo se fatturo, e quando fatturo non sono sicuro di percepirli, peró, da quando emetto fattura, sicuramente ci pago le tasse. PS. uso l’auto privata perchè non mi posso permettere quella aziendale. Qualcuno mi spiega come si fa ad evadere?

    1. Scritto da Consulente

      Il suo problema probabilmente non è “evadere”, quello è prendere il problema dalla coda.
      Per prenderlo dalla testa forse dovrebbe pensare che ha bisogno di lavorare in un Paese con una economia sana, che produce lavoro “sano”, cioè ben contrattualizzato e giustamente remunerato, e in cui i pagamenti avvengono puntuali. E dove se qualcuno fa il furbo e crea e liquida aziende per non pagare i fornitori va rapidamente in galera perché leggi e macchina della Giustizia sono lì a garantire quelle tutele.
      Insomma probabilmente un pò come la Germania…
      Ecco, forse chi ha votato in passato (se intuisco) non ha costruito esattamente quel tipo di Paese.

  8. Scritto da Pro-Monti

    Solo un pò.
    Diciamo che dei famosi 39 punti dettati da BCE e EU ne ha realizzati solo 2: aumento dell’età pensionabile per i poveri e aumento delle tasse per i poveri. Poi galleggiamento doroteo-balneare.
    Niente liberalizzazioni, niente tagli degli sprechi pubblici, niente tagli alla casta, niente riforma della giustizia e lotta alla corruzione, niente riforma e semplificazione della PA, niente riordino del sistema dell’informazione….. e via elencando.
    A sua parziale discolpa vorrei dire che è cambiato il Governo.
    Ma non il Parlamento di nominati e frequentemente inquisiti che deve convertire i suoi decreti in leggi.
    Forse è ora di cambiare anche quello.
    Allora magari qualcosa si muove.

  9. Scritto da Mah, sui patrimoni....

    Su alcuni patrimoni le tasse si possono (devono) aumentare.
    Sui patrimoni veri. Non la prima casa.
    Sui patrimoni da speculazione immobiliare invece che da innovazione.
    Su quelli da sottooccupazione invece che da valore e meritocrazia.
    Su quelli da tangenti, traffici, appalti pubblici gonfiati, evasione fiscale invece che da efficienza e competitività.
    Su tutti quelli una bella supertassa e si tirano su almeno 500 miliardi abbattendo lo stock di debito e gli interessi.
    Chi li ha già portati all’estero? Diventa ospite dello Stato con un codice IBAN in mano e fino a quando non arriva il bonifico di rientro ne rimane ospite…
    Poi altri 500 mld di tagli agli sprechi pubblici e si riparte.

    1. Scritto da x cominci@re

      Questa è una cura, non il solito aumento della benzina del professore. Concordo pienamente. Tanto x cominciare.

  10. Scritto da MARIO

    BEH, se questi sono i professori, figuriamoci tra qualche anno come opereranno i loro studenti. Siamo proprio ben messi siamo………..

  11. Scritto da Berry

    Qualche idea ? possibilmente specificando da dove prendere i soldi in maniera quantitativamente credibile

    1. Scritto da che f@re?

      Ho consumato la tastiera, a forza di scriverlo.
      – nazionalizzazione delle banche, lo stato batte moneta, lo stato la gestisce.
      – eliminazione della carta moneta, pagamenti esclusivamente x via digitale, totalmente tracciabili.
      Questo comporta la totale eliminazione di evasione fiscale, lavoro nero, corruzione, mafie e malavitosi vari. Se x fare questo sarà necessario eliminare chi sul sistema vigente si arricchisce, finanzieri/banchieri in primis, ce ne faremo una ragione. Siamo il 99%!

      1. Scritto da Assorèta

        Tu puoi consumare la tastiera ma se scrivi corbellerie di tastiere puoi consumarne anche 10. Con “nazionalizzazione delle banche, lo stato batte moneta, lo stato la gestisce ” , fatto in questo momento vuol dire che non sai neppure su che pianeta siamo.

        1. Scritto da corbellerie?

          Non lo sa nemmeno un tale di nome Giulio Tremonti, più volte ministro del tesoro che nel suo ultimo libro scrive:”del ritorno dell’homo homini lupus, di fascismo finanziario, dell’impellente necessità di disgiungere il bene dal male, di neutralizzare la bisca dell’azzardo finanziario, di ripristinare l’impero della legge ponendo lo stato sopra la finanza perché, se la cattiva politica genera corruzione, la cattiva finanza genera distruzione”?

          1. Scritto da corbellerie? 2

            Non la sa nemmeno il Papa, che nell’enciclica Caritas in veritate scrive: “Quando l’incertezza circa le condizioni di lavoro – diviene endemica, si creano forme di instabilità psicologica, di difficoltà a costruire percorsi – Conseguenza di ciò è il formarsi di situazioni di degrado umano. L’uomo è l’autore, il centro e il fine di tutta la vita economico-sociale.
            L’abbassamento del livello di tutela dei diritti dei lavoratori – impediscono l’affermarsi di uno sviluppo di lunga durata. E’ causa di gravi scompensi separare l’agire economico, a cui spetterebbe solo produrre ricchezza, da quello politico, a cui spetterebbe di perseguire la giustizia mediante la redistribuzione.

  12. Scritto da Z

    Introiti ridotti a causa della crisi, crisi dovuta al debito, debito dovuto anche e in larga parte dalla tolleranza circa l’evasione fiscale . La grecia è nostra sorella di abitudini, i paesi civili funzionano diversamente ma tanti, troppi si sono guardati bene per anni dal denunciare che strizzare politicamente l’occhiolino all’evasione era semplicemente un crimine. E non parlatemi di tagli, ci vogliono anche quelli , ma questo è stato l’argomento principe. Un esempio ?Dal 2001 al 2006 c’è stato un boom edilizio di proporzioni inaudite con entrate tributarie ….. piatte , quanto meno debito avremmo potuto avere ?

  13. Scritto da Gigi

    Anche un semplice ragioniere capiva che la politica del professore bocconiano era demenziale. Ma era sobrio, quindi andava bene.
    Anche un cretino ha capito che la crisi ė dovuta alla speculazione finanziaria, altro che all’evasione fiscale. Stampate soldi per le aziende che producono, non per le banche che speculano.

  14. Scritto da Entità sempre vigile

    Discorso che non fa una piega spiega esattamente la parte pratica, ma la teoria non è dello stato italiano che non ha alcun potere, ma dei governanti oltre oceano, si quei signorini che ogni tanto organizzano il Bilderberg day per istruire questi servetti chiamati politici ma di fatto camerieri del diavolo, che devono agire secondo direttive, perchè chi li ha messi in un posto di privilegio come lo stato italiano non ama perdere soldi a volontà. Gli è stato affidato questo incarico per aumentare gli introiti, tanto ormai il comando già lo possiedono. Morale? dobbiamo sgobbare perchè siamo risorse umane e dobbiamo sudare per mantenere il tenore di vita dei Faraoni e dei Camerieri made in ITA

    1. Scritto da Eccheccavolo

      Se il governo (precedente) non avesse portato il debito ai livelli che sappiamo e avesse fatto pagare le tasse ora non saremmo qui a leggere le solite storielle del complotto. Quando finisci in mano ai creditori/strozzini fai quello che dicono loro , è sempre stato così , senza bisogno di Bilderberg , è così anche a seriate o bottanuco. Se poi vogliamo parlare del marcio della finanza internazionale e della necessità di regole parliamone , ma è un’altra storia e un altro tavolo con soluzioni molto più complicate dove una nazione da sola ci può fare ben poco.

      1. Scritto da c@voli @mari

        Mai sentito parlare di Trotskji, di internazionalismo proletario? Di sfruttati e sfruttatori? Stiamo subendo una crisi partita dagli USA nel 2008, stiamo vivendo in piena globalizzazione, è ovvio che la soluzione non può e non deve riguardare un paese solo. Mai sentito parlare dell’enciclica Caritas in veritate? Non è un’altra storia! La storia è sempre quella. Si tratta solo di decidere se il conto lo deve pagare il 99% o l’1%.

  15. Scritto da marco

    c’e solo un errore che la disoccupazione reale e attorno al 20% contanto chi no è iscritto all’inutile ufficio di scollocamento , che in 7 anni di disoccupazione non e che non mi ha trovato un lavoro , non e che non mi ha trovato un colloquio , non mi ha trovato manca una telefonata che mi chiedesse che competenze avevo, stesso dicasi per il sil servizio inserimento lavorativo o i colloqui di match presso la regione, e ti dirò il 20% è una stima decisamente per difetto

  16. Scritto da ottone erminio

    E ora Monti che fara’? Aumentera’ le tasse ulteriormente, perche non conosce alternative e parole sue “inaspriremo la lotta all’evasione” la sua logica perversa : meno incassi, tutti evasori!
    Il socio della trilaterale non ha ancora capito che oramai siamo in bolletta spianata…..

    1. Scritto da Oreste

      Perchè Ottone Erminio cosa farebbe ? Con quali soldi ?

  17. Scritto da paolo

    ma ancora non avete capito che le tasse sono necessarie???

    o volete fare la fine della grecia, che fra poco si trovano al governo un partito neonazista??

    1. Scritto da pietrone

      Quizzetto, chi e’ il sig.paolo ?(opzioni):
      1) uno di quei grand commis che attinge un reddito spropositato dalle imposte pagate da chi lavora.
      2) un ignorante in materia economica che non ha letto il comportamento della curva di leffer.
      3) un ingranaggio del sistema bancario che sopravvive grazie ai ltro di draghi e co.

      Attualmente in grecia non c’e’ nessun governo di destra.

      1. Scritto da AmeLafferMiFaUnBaffo

        Paolo , Pietrone qui sopra non sa neppure che si scrive Laffer , che nei paesi nordici per 50 anni se ne sono fregati ed hanno perfettamente funzionato , che concettualmente se ne potrebbe discutere ma certo NON in un paese dove il problema non è la curva di Laffer ma sono i ladroni che non hanno pagato e non pagano le tasse . Che palle con questi stereotipi da blog così saccentemente presentati.

    2. Scritto da gigi

      il fatto è che le tasse le pagano SOLO i lavoratori, gli autonomi NO artigiani NO e io vorrei fare la fine della Libia dove il popolo s’è rivoltato, certo là c’era un dittatore qui invece ne abbiamo molti di più ma l’importante è cominciare

    3. Scritto da il polemico

      0k pagare le tasse,ma non ritrovarmi a lavorare esclusivamente per pagare le tasse,altrimenti uno che lavora a fare?adesso che mancano 3.5 miliardi di euro,dove si andranno a prelevarli per recuperarli?e non dimentichiamoci che chi orchestra la giostra,il sig. monti,riceve un introito fatto da più pensioni e stipendi statali,pari a 1,5 milioni di euro all’anno,e per evitarsi di pagare l’imu sulla sua ultima supervilla da 6 milioni,l’ha intestata ad una banca straniera…,e come lui,chissa quante migliaia di persone stipendiate statali hanno salari da centinaia di migliaia di euro,mai sentito di una proposta per autodecurtarseli…e lei mi dice che è contento cosi??…..interessante

  18. Scritto da antonio

    ci voleva un governo di tecnici…. per di più bocconiani…. anche un asino (con tutto il rispetto per l’asino) avrebbe intuito che con un aumento spropositato della tassazione, la gente avrebbe reagito riducendo fortemente i consumi….. e annullato le spese importanti (auto, casa, ecc…)! Meno spese = meno economia = meno introiti per lo stato…..ma chi vi ha dato la laurea in economia?????…..

    1. Scritto da Antoine De Sciules

      Simo tutt’orecchi ad ascoltare i suggerimenti di Antonio, che non avrebbe ubbidito alle disposizioni della UE, che le scadenze del marzo scorso del debito (pensioni, stipendi, sanità, valori in bilancio alle banche) li avrebbe pagati con una piroetta ed un colpo di bacchetta magica e…. voilà ! Che fessi che sono questi economisti, potevano chiedere ad Antonio , no ?

  19. Scritto da Piero

    Obbiettivo centrato….GENI….