BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Un’intimidazione finita male, ecco come è stato ucciso Gaspani

Doveva solo essere un’azione intimidatoria nei confronti del marito che la picchiava. Ma la reazione dell’uomo e la colluttazione che ne è seguita con gli aggressori è finita male. Sarebbe questa la causa della morte di Mario Gaspani, 57 anni, ucciso la sera del 26 marzo 2011 nella sua villa di Via Donizetti a Boltiere.

Doveva solo essere un’azione intimidatoria nei confronti del marito che la picchiava. Ma la reazione dell’uomo e la colluttazione che ne è seguita con gli aggressori è finita male. Sarebbe questa la causa della morte di Mario Gaspani, 57 anni, ucciso la sera del 26 marzo 2011 nella sua villa di Via Donizetti a Boltiere.

Il corpo di Gaspani è stato poi spostato e abbandonato in una roggia a Osio Sotto.

È quanto emerge dagli interrogatori in udienza preliminare davanti al giudice Raffaella Mascarino, dei quattro imputati a processo per l’omicidio di Gaspani: la moglie della vittima, Stefania Colombo, 42 anni, l’amante di lei Salvatore Massaro Cenere, 45 anni e i due fratelli Salvatore e Bruno Antonio Luci.

È stata proprio la moglie di Gaspani – che secondo l’accusa sarebbe la mandante dell’omicidio – a confessare la ricostruzione di quella sera. Preoccupata per l’aggressività del marito, contro cui aveva già sporto una denuncia per le percosse subite, si sarebbe rivolta a Massaro e, tramite lui, ai due fratelli Luci per chiedere aiuto. Contro il marito avrebbe però invocato solamente un’azione intimidatoria, che degenerata ha portato all’omicidio di Gaspani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.