BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Un milione di pellegrini alla Messa del Papa In prima fila Monti e Bossi

Con la Messa del Papa Benedetto XVI a Bresso si chiude la tre giorni di visita a Milano per il settimo Incontro mondiale delle famiglie. Il prossimo Incontro mondiale della famiglie sarà a Philadelfia negli Stati Uniti d'America nel 2015.

Più informazioni su

Alle 10 di domenica 3 giugno il Papa Benedetto XVI celebra la Messa solenne al Parco Nord Aeroporto di Bresso in provincia di Milano. All’appuntamento sono attesi circa un milione di fedeli da ogni continente. Il Papa chiude con questa celebrazione anche la sua visita di tre giorni a Milano per il settimo Incontro mondiale delle Famiglie. Tra le autorità attese ad ascoltare Benedetto XVI ci sarà anche il presidente del Consiglio Mario Monti. Tre giorni fitti di eventi quelli della visita pastorale nella città ambrosiana, durante i quali il Pontefice ha lanciato forti messaggi alla politica, chiamata a "farsi amare", a "non fare promesse che non può realizzare", ad essere "responsabile verso il bene di tutti", oltre che a difendere i valori della vita e della famiglia fondata sul matrimonio tra uomo e donna.

Numerosissime anche le autorità arrivate per ascoltare la Messa celebrata da Papa Benedetto XVI. In prima fila sono seduti tra gli altri il premier Mario Monti, il ministro della Cultura Ornaghi, il ministro Riccardi. Ci sono poi Maurizio Lupi, Rosi Bindi, Umberto Bossi, il presidente di Confindustria Squinzi, il segretario della Cisl Bonanni, tutte le autorità locali: il governatore lombardo Formigoni, il presidente della Provincia di Milano Podestà e il sindaco Giuliano Pisapia.
Dopo la messa che conclude stamane il meeting delle famiglie, e nella quale sarà annunciata la sede del prossimo Incontro mondiale, Benedetto XVI ripartirà nel pomeriggio in aereo per Roma, per fare rientro in Vaticano.


Il prossimo Incontro mondiale della famiglie sarà a
Philadelfia negli Stati Uniti d’America nel 2015. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Livio B

    Questa Papata ci e’ costata 13 mln di euro, 3 mln al comune di milano e 10 alla regione lombardia.
    Ricordo che lo stato italiano e’ laico !
    VERGOGNA !

    1. Scritto da X Livio il ragioniere

      Sei capace anche di contare i soldi rientrati con i consumi dei presenti ??
      No vero …. troppo difficile questo conteggio e troppo facile e populistico invece segnalare solo spese…
      Comunque Buona Giornata.

      1. Scritto da Gianni

        I soldi al momento sono rientrati solamente ai privati che hanno venduto alla gente. Quando si pagheranno IVA e tasse, per la parte non evasa, rientreranno allo stato e non al comune o alla regione. Visti i tempi che corrono è meglio evitare ste cavolate. Invece di perdere tempo a Milano, perchè la Chiesa non da soldi ai terremotati e aiuti veri e non le solite parole di conforto inutili? L’unica cosa che sanno fare è di dire alla gente di dare soldi, ma loro non danno mai niente.

      2. Scritto da Rex

        Ma allora è proprio vero: è tutto un business.

      3. Scritto da Livio B

        Sono certamente capace di dirti che causa del terremoto ci sono 17 mila famiglie che dormono in allogi di fortuna, macchine, vagoni del treno, ect., mentre ci sono 21 mila appartamenti sfitti, cosa dovremmo fare secondo te’ ? ascoltare un papa che parla di eutanasia aborto e valori della famiglia ? ti ripeto lo stato e’ laico !
        E il clero dovrebbe rispettare le leggi dello stato !
        Ma gesu’ guardava agli interesi degli introiti ? Io sono ateo ma guardo agli interessi della gente in difficolta’, tu fai lo stesso ? o guardi agli interessi del clero ? Naturalmente come sono critico nei confronti della papata,lo sono sono anche nei confronti della parata del 2 giugno.
        Buona giornata anche a te’.

  2. Scritto da Sergio

    Ci mancava berlusconi e il quadretto famigliare, con bossi, era completo…

  3. Scritto da um berto um berto

    bossi a vedere il papa????ma se gliela sempre fatta dietro al vaticano….adesso viene buono anche lui per pulire l immagine del ladro senatur???????l ipocrisia legaiola sta battendo tutti i record e di questo passo fara scuola

  4. Scritto da flavio

    NON AVETE MAI SENTITO PARLARE DELLA DIVINA PROVVIDENZA DI MANZONIANA MEMORIA ?

  5. Scritto da nino cortesi

    Il trionfo della chiesa e la sconfitta di Zapatero ha già determinato tragiche conseguenze in Spagna. In Italia si sta preparando con questi giganteschi spot il comando della politica in mano alla Chiesa con effetti dirompenti. Questi poderosi spot girati a Milano in realtà oscurano la verità masherando i fatti che invece danno la famiglia sempre più in bolletta e la Chiesa che, invece di pagare le tasse si mangia gran parte delle possibilità della povera gente sempre più ricca sfondata. Questi sono fatti.

  6. Scritto da esortazioni papali

    La frase per i politici pronunciata ieri si applica anche a questi “fedeli-devoti” di oggi ?

  7. Scritto da claudio

    Io credo in Dio e penso che in questo momento egli vorrebbe che tutte le persone che hanno seguito il papa per la sua visita a milano ( 12000 agenti!!!) ,fossero giù in Emilia a dare una mano a chi ha bisogno!! Cerchiamo di renderci conto che quest’uomo rappresenta sempre un capo politico e non trasmette gli stessi valori di un parroco. Il resto del mondo l’ha capito 300 400 anni fa perchè anche noi non lo vogliamo capire ??

  8. Scritto da arpaleni

    di commenti ce ne sarebbero tanti, ma sarebbe tutto tempo sprecato

  9. Scritto da Nicola Gazzaniga

    2 mani che lavorano fanno molto di piu di 1 000 000 di mani giunte !!!