BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lega lombarda a congresso ma la base è infuriata: ci danno la parola di notte

E' infuriata la base leghista nel giorno dell'avvio a Bergamo del primo congresso che dovrebbe sancire la svolta del movimento lumbard. E' infuriata perché potrà parlare sì, ma solo a tarda notte.

Più informazioni su

E’ infuriata la base leghista nel giorno dell’avvio del primo congresso che dovrebbe sancire la svolta del movimento lumbard. E’ infuriata perché potrà parlare sì, ma solo a tarda notte.

Venerdì sera in quel di Bergamo, al Creberg teatro infatti, il congresso della Lega lombarda prevede sì la possibilità di intervento e di espressione dei delegati, ma solo dopo i discorsi del segretario uscente Giancarlo Giorgetti, poi del presidente nazionale Roberto Castelli, del commissario dei giovani padani Eugenio Zoffili, del vice presidente della Regione Lombardia Andrea Gibelli e del presidente regionale del gruppo della Lega Stefano Galli.

Dal momento che l’adunata inizia attorno alle 20, è prevedibile che i militanti potranno prendere la parola solo dopo le 22: "Parleremo a nessuno, nessuno ci ascolterà" commentano assai critici aggiungendo che in fondo "nulla è cambiato, chi guida la Lega non impara mai".

La speranza è che sabato mattina si riapra il microfono alla base, ma il programma non lo prevede.

Infatti dalle 9,30 sono segnati gli interventi dei triumviri Roberto Calderoli, Roberto Maroni e Manuela Dal Lago.

Poi scena tutta per Umberto Bossi, secondo liturgia leghista ben consolidata. Solo in chiusura gli interventi dei due candidati alla successione di Giorgetti, l’eurodeputato Matteo Salvini e il senatore e sindaco di Lazzate Cesarino Monti. Ed è questa l’unica novità: che alla segreteria non ci sia solo, come è sempre stato, un candidato da eleggere per acclamazione, ma che ci sia un confronto "democratico": di fronte si trovano il giovane rampante da sempre maroniano e il navigato militante della Lega degli esordi.

Alle 13 di sabato si aprono le urne per i 554 delegati scelti dalle 613 sezioni della Lega in Lombardia. Tutti selezionati su base provinciale e che oltre al nuovo segretario «nazionale» della Lega Lombarda, dovranno scegliere anche i rappresentanti della Lombardia al congresso federale di fine giugno che dovrebbe segnare il passaggio di consegne tra Bossi e Maroni.

Chi vincerà a Bergamo? «Salvini, ma non così facilmente come in tanti pensano», assicura un colonnello leghista nei corridoi di via Bellerio. Anche se per lui a pesare già alla vigilia ci sono le trecento firme di delegati con in testa Maroni, Giorgetti e Giacomo Stucchi. Il deputato bergamasco che sembrava dover essere l’uomo di Maroni per la segreteria e a cui invece è stato preferito Salvini. Per Stucchi in cambio un posto da vice di Maroni a fine giugno alla segreteria federale. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mic

    ..cari leghisti,non dimenticate che Bossi e Maroni fino al 1981 hanno avuto in tasca la tessera del PCI…quindi sanno benissimo come ridurre al silenzio i contestatori interni.la pasta è quella leninista.

    1. Scritto da patatrak

      Ma soprattutto non dimenticate che dopo sono stati con Berlusconi che sapeva ancor meglio , molto molto meglio , come comandare solo lui e come NON avere neppure un simulacro di democrazia interno al partito.

  2. Scritto da loren...

    io nn ho visto nessun incazzamento caro direttore di bg.news!! poi cerchiamo di nn selezionare solo.quello che piace a voi!! siate + democratici nel mettere anche altre dichiarazioni..mi sembra che on.stuccchi..vi abbia già bacchettato..no?? la lega è unita + che mai..vediamo se viene pubblicata o tagliata!!!!!!! buongiorno..

    1. Scritto da Redazione Bergamonews

      Se non ha visto forse ha problemi di vista. In redazione hanno telefonato e mandato email per protestare contro l’orario di apertura del microfono ai delegati. E che l’on. Stucchi ci abbia bacchettato non risulta.
      Rosella del Castello

  3. Scritto da Diego

    È triste vedere il declino di un entità di persone che scosse l’Italia anni fa. Ora dispiace dirlo sono solo giochetti a rimpiattino e pillole per calmierare la base che nonostante voce grossa… Non può mettere becco! Anche se non sono leghista spiace !! Saluti

  4. Scritto da Psicologio

    Come faccio a sapere che questa notizia è vera ?
    Nel senso quale sarebbe la base infuriata ?
    Quante persone sono state intervistate ?
    Viston che le notizie contro la Lega escono tutte guali su tutti i giornali, quali “menti” ci stanno dietro ?

    1. Scritto da 035

      ma ‘dove vivi? la delusione per i vertici della lega vien fuori anche nei discorsi per strada, si sente e si tocca dappertutto!

  5. Scritto da Cesarino Monti

    Non sarà una passeggiata l’elezione di Salvini che vincerà sicuro.
    Ma i militanti vecchio stampo non lascieranno in mano il movimento agente senza arte ne parte.

    1. Scritto da alessandro Patelli

      Cesarino, sono uno dei vecchi e mi dispiace non poterti sostenere, la Lega è sempre nel cuore ma lontana nel resto.

    2. Scritto da Gae

      I militanti vecchio stampo sono quelli che hanno sostenuto e continuano a sotenere la famiglia Bossi anche dopo l’uso del partito come proprità privata?Quelli che dicono erano soldi della lega e possono fare quello che vogliono?Il vecchio stampo ha mandato in rovina la Lega ed è sicuramente ora di cambiarlo.Il vecchio stampo ormai non è più padano, è diventato italiano e romano per quello pretende di non cambiare e continuare sulla via del declino.Proprio come l’Italia.

      Spero vivamente di vedere stasera Salvini festeggiare!

      1. Scritto da visintin domenico

        Hai perfettamente ragione, basta corna basta folklore basta cazzate, gente nuova e rilancio della battaglia federalista con rivolta fiscale e sopratutto basta a Roma. W la Padania Libera W la Lega Nord unita.

  6. Scritto da Mario

    PD o LEGA non mi interessa.
    Osservo che il PD in questo periodo si frega le mani perchè il lavoro sporco lo sta facendo Monti.
    Il PD se ne guarda bene, con la scusa, buona solo in parte, che il momento è grave, di fare opposizione.
    Il PD – l’anima bella della politica italiana !

    1. Scritto da Valli

      Mario, datti una calmata , una botta di vita, almeno una camomilla, non puoi dare addosso al Pd per qualunque argomento di bgnews . prova a parlare un pò di lega visto che l’articolo parla di quello.

  7. Scritto da La verità fa male

    Quelli del PD che criticano la Lega fanno ridere. Organizzano le primarie a Napoli, le primarie finiscono in farsa e vince le elezioni De Magistris. Organizzano le primarie a Genova e a Milano e le vince il candidato di SEL che poi diventa sindaco. Organizzano le primarie a Palermo, Orlando non ci sta, si candida da solo e va a finire che vince Orlando. Uno giovane si propone (Renzi), spalleggiato da Chiamparino, e il vecchiume romano (Bersani, D’Alema), anzichè aiutarlo tentano di segargli le gambe. Votano a favore della riforma Fornero che crea più di 300.000 esodati e dell’IMU sulla prima casa. E dopo tutto questo se la tirano alla grande e vorrebbero dar lezioni alla Lega

    1. Scritto da Zufolo

      Sei un fenomeno ! 1) Le primarie si svolgono come da regolamento e quindi può vincere anche qualcuno che non è del PD 2) Ben venga che se qualcuno fa il furbo come a napoli il PD ha il coraggio di commissariare la situazione 3) Il PD è l’unico partito con democrazia interna dove i leaders e le strutture intermedie sono scelte dalla base alle scadenze previste . Parli tu che nel pdl e nella lega queste cose non sapete nemmeno dove stanno di casa ? Hai decisamente perso ogni senso della realtà.

    2. Scritto da roberto

      Se non fosse che siamo in una situazione tragica, ci sarebbe da dire che, ad andar bene, FATE TUTTI RIDERE.

  8. Scritto da Remo

    Sempre meglio del PD dei ricchi e radical chic…

    1. Scritto da Luca Lazzaretti

      I leghisti saranno poco radical chic ma i diamanti e i conti esteri e le Bmw non se le fanno mancare pure loro…o no??

      1. Scritto da Chic no Cayenne si

        tra le cose che i leghisti non si fanno mancare anche limitandosi alla bergamasca direi che mancano: Cayenne, Audi, Mercedes, incarichi multipli, sistemazione di parenti, compagni, compagne, incompetenti assortiti purché fedeli, case in montagna in comodato d’uso gratuito (servizio Le Iene) e non so cos’altro.
        Direi quindi né più né meno che a livello nazionale/cerchio magico (anzi a volte viene il dubbio: sarà mica poi di più….?).
        Però qui adesso tutti con le scope e gli occhialini rossi.
        Ma fino a 6 mesi fa tutti a intonare “Bossi, Bossi, Bossi”.
        Coerenza, serietà, valori saldi, spirito di servizio ai cittadini…
        Da sabato una classe dirigente che sicuramente risolverà i problemi….

  9. Scritto da Renato Vico

    Lega lombarda a congresso ma la base è infuriata: ci danno la parola di notte.

    Per forza, il mattino ha l’oro in bocca ….

  10. Scritto da lamagraz

    Ma di cosa vi meravigliate ? Taci SOMARO del nord ! voi lavorate gratis alle feste e fate sottoscrizioni, voi della base…. la cima coltiva le Trote negli stagni e succhia dalle casse del partito ne più ne meno come tutti gli altri politici.
    Vi credevate diversi forse ?

  11. Scritto da tuttiuguali

    Anche la lega ormai si e’ adeguata a tutti gli altri partiti “vecchiume” dove la base conta zero e gli indagati e inciuciati padri-padroni continuano a dettare legge anche nell’ombra. Quelli che tiran la carretta lavorando “gratis” e finanziando il partito sono considerati meri asini da soma da sfruttare. La distanza tra classi dirigenti e militanti invece di ridursi aumenta ogni giorno di piu’…. se questo e’ il rinnovamento altro che ritirarsi dal parlamento romano… non ci arriveranno mai piu’ perche’ non superereranno lo sbarramento del 4%!

    1. Scritto da Z

      Non travisare la realtà ,la lega come il pdl non facevano un congresso dalla notte dei tempi , nel Pd non funziona così . Tutti uguali quelli che bazzichi tu

      1. Scritto da infattisivede

        infatti si vede, tutta gente giovane nel PD malgrado anni di sconfitte sia elettorali che politiche: D’Alema, Fassino (con la moglie fanno 60 anni sulle spalle degli italiani!), Bersani & compagnia bella . Se la partecipazione della base non si produce in effettivo “cambiamento” della classe dirigente puoi farti tutti i congressi che vuoi ma chi comanda (come descritto sopra) sono sempre i soliti “vecchi” che a braccetto con il Berlusca hanno mandato allo sfacelo il nostro paese! Pensa che il nuovo dovrebbe essere Renzi (che lo tarpano ad ogni occasione) e gia’ lui e’ politicamente “vecchio stampo”…..

        1. Scritto da Z

          Se non conosci le cose evita di parlarne , vecchi o giovani sono coloro che hanno voluto gli iscritti del Pd perchè lì si fanno le primarie e li si danno le indicazioni per i candidati e nei dirittivi eletti vengono indicati i responsabili. Se non sei abituato a queste cose è un problema tuo, mentre è un problema MIO il fatto che probabilmente quelli che hai eletto TU mi hanno impedito di votare chi volevo (porcellum). Et capit ? O pensi di aver inventato tu la democrazia ? Se nel pdl, nella lega ecc. non c’è, vedi di rivolgerti a loro col “tuttiuguali” perchè tuttiuguali un beato cavolo.

          1. Scritto da Antonio

            La democrazia che viene dal centralismo democratico del PCI?O quella propagandata dall’attuale pres, della rep. che plaudiva all’invasione URSS dell’Ungheria e della Cecoslovacchia?Quella per la quale lo stesso spende 228 mil di € per il Quirinale con 2200 dipendenti contro i circa 60 mil della regina Elisabetta e Buckingam palace?Quella che non manda aiuti ai suoi emiliani ma spende per la pulizia della napoli dei bassolini e delle iervolino?

          2. Scritto da De che ?

            Commento insulso e fuori tema da ventennale elettore del centrodestra , quelli che ci hanno portato al disastro e alla futura miseria. E fai delle prediche ? Scendi dall’albero ed entra nell’era moderna , il Pd è l’unica struttura democratica decisa dalla base , no taumaturghi e no santoni , Bersani l’ho eletto io , Grillo no, il resto sono palle.

          3. Scritto da capissciamme

            Infatti alle “primarie” di cui vi vantate hanno finito per vincere membri di IDV, Sel, altrimenti se fosse per il PD probabilmente ora non avreste vinto a milano, napoli, palermo e genova… Ed il gotha PD per fortuna è stoppare Grillo (negandogli l’iscrizione….) un paio di anni fa altrimenti le avrebbe vinte lui a mani basse e forse ora sareste un po’ piu’ presentabili. A proposito anche Penati ha vinto le primarie? E quante banche “abbiamo” ora? E perche’ non fate le primarie pro o contro la TAV o il finanziamento pubblico ai partiti?

          4. Scritto da Cittadino

            Le primarie le vince chiunque sia ammesso a concorrere, come da democratico regolamento. Il leader è democraticamente eletto all’interno (No berlusconi, No bossi, No grilli, NO santoni) Un penati può capitare a tutti i grandi partiti composti da milioni di persone , l’importante è che se hanno sbagliato paghino, No leggi ad personam, no abolizione di falso in bilancio, legge severa sulla corruzione , no all’eliminazione delle intercettazioni ecc. IO posso dire di essere stato con chi era contro queste cose, contro il porcellum , e TU ? Tu dov’eri , per chi hai votato ? Ricorda che l’astensione è un voto a favore di chi vince. Capisci TU ammè , caro amico qualunquista, che palle !

  12. Scritto da alberto

    e chissenefrega,
    SULLA CRISI CHE HANNO AGGRAVATO CHE HANNO DA DIRE AL POPOLO?

  13. Scritto da MARCO ARLATI

    Ancora una volta i militanti, di qualsiasi partito, non hanno la possibilità di dire la loro! è sbagliato, sbagliato SBAGLIATO! sono i militanti che rendono vivo un partito, che sono operativi sul territorio, che mettono la faccia ai gazebo e devono poter parlare subito. Propongo ai militanti leghisti di occupare il palco e iniziare a parlare loro, anche perchè senza di loro il partito non esiste.