BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rivoluzione della bellezza per salvare l’Italia Renzi e Gori ci provano fotogallery

La politica come valore, l'entusiasmo, la curiosità... Matteo Renzi, sindaco di Firenze e rompiscatole dl Pd, arriva Bergamo e lancia la sua rivoluzione della bellezza insieme a Giorgio Gori.

Più informazioni su

La politica come valore, l’entusiasmo, la curiosità... Matteo Renzi, sindaco di Firenze  e rompiscatole dl Pd, arriva Bergamo e lancia la sua rivoluzione della bellezza insieme a Giorgio Gori che lo interroga sul suo libro "Stil Novo", ma lo fa parlare della sua città, della storia della sua città come esempio di una possibilità di farcela, come speranza in questo Paese davvero malconcio: "Un paese che pensa allo spread e al pil, ma non coltiva il merito, il talento, la qualità".

E in un centro congressi affollato, con l’accento e l’ironia toscani, Renzi butta lì quelle che ormai non sono più provocazioni ma esempi concreti che passano attraverso l’arte, l’intuito, la genialità della terra di Dante e Leonardo per dire basta con le stesse facce alla guida di partiti che cambiano continuamente nomi.

O per ribadire la necessità delle primarie nel Pd, "primarie, possibilmente prima delle elezioni non dopo come qualche dirigente propone, che devono vedere gli aspiranti leader gareggiare sulla base di progetti chiari. E chi perde collabori con chi vince, non si faccia l’ennesimo partitino".

Burocrazia, tasse, giustizia lenta ostacolano spesso l’arrivo di grandi imprese straniere nella sua Firenze, e sono i mali che danneggiano tutto lo stivale "più dell’articolo 18". Ma ci si prova sul lungArno a velocizzare i tempi burocratici, a tagliare l’Irpef, a convincere che qui si può scommettere.

Già, Firenze simbolo positivo di un’altra Italia.

E Bergamo? Bergamo le somiglia? Renzi pensa che sì, e si congratula con Gori, da qualche mese iscritto al Partito democratico e attivo nella vita cittadina: "Se c’è uno che ha scelto di lasciare il proprio, riuscito, impegno professionale per mettersi in gioco nella cosa pubblica vuol dire che questo Paese ha delle chance, ha la possibilità di promuovere quella rivoluzione della bellezza di cui ha grande bisogno".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da acasa

    renzi fa una politica senza cuore, senza interesse se non per la sua carriera, senza valori.. mandiamolo a casa!

  2. Scritto da pollastrella

    non più tardi di 6 mesi fa su precisa domanda, Renzi ha dichiarato di non volersi candidare per le primarie del PD.Ieri sera ha chiaramente confermato che se le primarie si faranno, con le giuste regole lui sarà tra i candidati..insomma, parla di voler rottamare il vecchio e lui tende ad asomigliare sempre di più a quelli che vuole rottamare.

  3. Scritto da minag.

    Seguo Renzi fin da quando nessuno lo conosceva, lo stimo, credo alla sua buona fede e alla sua giovane voglia di fare una politica sana, ma Gori…proprio no. Gliel’ho scritto milla volte, Gori proprio no.
    Ha sbagliato a prenderlo con sè. Non avendo più niente da rovinare in TV ( gli dobbiamo il Grande Fratello e L’isola dei famosi) sta cercando di rifarsi il look con Renzi. E lui c’è cascato…Gli costerà molto caro, purtroppo.

  4. Scritto da Nicola

    Che tristezza la serata in questione!!! I soliti radical chic di Bergamo con tanti soldi che hanno fiutato il modo per tornare in sella…e questo sarebbe il nuovo??!! Siamo seri…

  5. Scritto da nino cortesi

    Aspetta e spera che il Pd candidi. Li ha già tutti i candidati e sono vetusti. Comunque pare che Berlusconi stia circolando con indosso la maschera di Giorgio Gori, ultima sua àncora di salvezza politica.

  6. Scritto da Marco

    Renzi premier! Gori Sindaco!
    bene, adesso il Pd candidi i suoi (perchè se sono questi siam messi male)

  7. Scritto da mic

    @ mario 59: un esempio concreto? renzi ha applicato una regola in base alla quale nelle aziende pubbliche lo stipendio più alto può essere al massimo 10 volte quello più basso (altrove il rapporto supera l’1 a 100). renzi ha fatto un piano strutturale a volumi zero, primo in italia: vuol dire che prima di costruire ancora bisogna abbattere da qualche altra parte. i ricchi imprenditori del mattone si sono ribellati bollandolo come pericoloso estremista. poi non si può esser d’accordo, ma dire che strizza l’occhio ai ricchi denota una grande superficialità.

    1. Scritto da Pluto

      Ti sfugge che per governare il mercato edilizio in un momento di crisi non si fa aumentando le volumetrie edificabili, ma congelando il nuovo a vantaggio di quello esistente o già autorizzato. Quindi il blocco in quel senso é UN FAVORE alle immobiliari e va a svantaggio dei ceti popolari. Oltre a ciò con la ristrutturazione del patrimonio residenziale degli anni pre-2000, la popolazione potrebbe aumentare dal10 al 20% creando una grave carenza di servizi pubblici. D’ora in poi non ci sarà più bisogno di occupare un mq libero in più: basterà rimettere in sesto l’esistente che basterà ed avanzerà.

      1. Scritto da mic

        mah..non sono così esperto di questioni tecniche da poterti rispondere con cognizione di causa, però mi suona strano quello che dici. fatto sta che il proveddimento è stato molto criticato da imprenditori edili. comunque mi sembra ragionevole prendere atto che nelle città italiane si è costruito troppo, troppo cemento. e fare un piano in base al quale la percentuale di verde può solo aumentare e mai scendere e quella di cemento scendere ma non aumentare a me sembra assai lodevole.

  8. Scritto da MARCO ARLATI

    La serata di ieri è stata molto interessante, soprattutto perchè Renzi ha detto chiaramente che il PD se vuole vincere non deve allearsi con IDV e SEL. Credo che sia un segnale forte di cambiamento, anche perchè non si è nascosto sui risultati delle ultime elezioni amministrative: il centro destra ha perso, (soprattutto perchè molta gente non è andata a votare o ha votato 5 stelle) ma il PD non ha vinto. Vedremo come si evolverà la situazione a Bergamo. Sicuramente appoggio Renzi su una dichiarazione: fare politica è bello. Ne sono convinto e continuerò a fare politica mettendoci molta passione per migliorare la nostra città, Bergamo, che reputo stupenda!

    1. Scritto da Roberto Zanella

      Non posso che concordare. E aggiungerei il passaggio ( non colto da chi fa certi commenti ) che in democrazia per vincere, bisogna avere piu’ voti e quindi anche andarli a pescare tra le fila di chi ha vinto la volta precedente. Altrimenti si resta perdenti …………………..e temo sia la volonta’ di chi ai tempi aveva mandato a casa Prodi……..

  9. Scritto da mario59

    Ho visto e ascoltato più volte Renzi alle trasmissioni televisive e questo è quanto ne ho dedotto: si tratta niente meno che di un arrampicatore… per me è uno che vuol fare carriera a tutti i costi…lui è un gran chiacchierone, in aggiunta al piacevole linguaggio toscano, fa di lui un personaggio a tratti simpatico…ma riflettendo sui contenuti dei suoi discorsi, lo vedrei bene a fianco di Alfano, la politica del PD è già fin troppo a destra, non c’è bisogno di Renzi che la porti ancora più a destra.
    Un partito di sinistra, segue gli interessi dei più deboli, il PD già non lo fa..Renzi è anche peggio…strizza l’occhio ai ricchi.

  10. Scritto da kiki

    Sono andata per curiosità. Ho sentito un discorso di vecchio stampo espresso con un linguaggio giovane e con l’accattivante, come dite voi, accento toscano. Nulla di nuovo. Siamo in campagna elettorale, i tempi son quelli che sono.. che dire? Ho detto tutto!

    1. Scritto da GP

      Guardi a breve arriverà anche il meglio il povero MONTEZEMOLO
      ecco manca TRONCHETTI,BOMBASSEI,E ALTRI 2 PATRON e via ecco un nuovo partito eppure siamo in crisi ma i partiti nascono MAH USANZA italiana.