BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Francesco Valesini nuovo Presidente degli Architetti

Francesco Valesini, 43 anni, è il nuovo presidente dell'Ordine degli architetti di Bergamo. Già tesoriere dell'Ordine, succede a Paolo Belloni dimessosi settimana scorsa.

Più informazioni su

Il Consiglio dell’Ordine degli Architetti di Bergamo ha un nuovo presidente: Francesco Valesini. Quarantatre anni, nato e residente a Bergamo ricopriva attualmente la carica di tesoriere dell’Ordine. La nomina è espressione della volontà del Consiglio di proseguire nel lavoro svolto in questi tre anni e che ha portato ad un evidente rinnovamento del suo operato e ad un sostanziale rilancio della sua attività e delle sue diverse funzioni. Nella complessa attuale situazione economica che inizia ad avere purtroppo negative ripercussioni nell’attività lavorativa di molti iscritti, il Consiglio ha ritenuto doveroso gestire questo delicato passaggio con la massima rapidità ed efficienza volendo consapevolmente fornire un evidente segnale di compattezza e di maturità istituzionale all’altezza del difficile momento che si sta attraversando.

“Ringrazio i colleghi per la fiducia accordatami e voglio esprimere da subito un sentito ringraziamento mio e del Consiglio al presidente uscente Belloni per l’ottimo lavoro fin qui svolto – dichiara il neo presidente -. Sono certo che il clima di collaborazione che ha caratterizzato il nostro operato in questi anni, proseguirà con la stessa determinazione e lo stesso impegno, senza alcuna paura, per portare a compimento il programma che è stato votato solo un mese fa, all’unanimità dallo stesso Consiglio e dagli stessi iscritti”.

“I risultati raggiunti sono frutto di un intenso lavoro di gruppo promosso da tutti i consiglieri e, voglio ricordarlo, da tutti coloro i quali, volontariamente e con grande senso di generosità, dedicano tempo ed energie al servizio di altri colleghi. Si parla spesso degli Ordini professionali come caste nella quale si coltivano esclusivamente interessi di parte dimenticando che, nei casi migliori, sanno essere anche veri e propri luoghi di partecipazione”.

“Visti i tempi – ricorda ancora Valesini – le priorità dell’Ordine devono riguardare tutti quei punti contenuti nel programma che hanno come riferimento la professione e il sostegno alla nostra attività di architetti , senza dimenticare però quelle attività che hanno caratterizzato l’attuale gestione”.

“Il Consiglio è convinto che la nomina a nuovo Presidente dell’architetto Valesini, costituisca una garanzia di continuità, di affidabilità e di competenza, necessarie per il ruolo di rappresentanza che questa carica riveste ed un giusto riconoscimento per il lavoro svolto in questi anni nella stessa istituzione, anche alla luce delle sfide che lo attendono. Questi ultimi dodici mesi sono stati infatti caratterizzati da un cospicuo rinnovamento di carattere normativo che investe la professione e lo stesso sistema ordinistico italiano e che porterà nei prossimi mesi all’entrata in vigore di numerosi provvedimenti. Lo stesso dicasi per i vari livelli istituzionali e associativi di carattere nazionale e regionale che caratterizzano il nostro attuale sistema. E’ necessario proseguire su questo tema con determinazione lungo il lavoro fino ad ora svolto, con una particolare attenzione al progetto di rilancio della Consulta regionale” affermano i membri del Consiglio. “Siamo inoltre convinti che l’Ordine funzioni grazie ad un condiviso spirito di cooperazione e alternanza come evidenziato anche nei punti programmatici del programma preelettorale e come già avvenuto con l’avvicendarsi dei ruoli più faticosi che le cariche presuppongono, tra cui l’avvicendamento odierno del ruolo di tesoriere che passa alla consigliera Arianna Foresti. Un’alternanza che vuole tendere a garantire dinamismo nella sua azione, trasparenza nella gestione e chiarezza nel suo controllo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.