BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al via Artdate performance ed eventi d’arte contemporanea

Dal 1° giurgno al via la tre giorni dell’arte contemporanea città e provincia organizzata da The Blank, l’associazione di operatori pubblici e privati dell’arte attivi sul territorio.

Più informazioni su

Dal 1° giurgno al via la tre giorni dell’arte contemporanea in Bergamo e provincia organizzata da The Blank, l’associazione di operatori pubblici e privati dell’arte attivi sul territorio.

L’appuntamento, che prende il nome di Artdate ed è alla seconda edizione, prevede conferenze, visite guidate a studi d’artista e a collezioni private, aperture straordinarie di spazi espositivi, performance ed eventi speciali.

Ricca l’offerta espositiva e buona l’idea di una rete e di un circuito che concentri le energie dell’arte nel breve e intenso raggio di tre giornate, costringendo il pubblico a un confronto serrato col panorama artistico cittadino.

Viene solo da chiedersi perché il contemporaneo debba per forza parlare inglese ed esibire programmi di pletorici openings, headquarters, studio visits, human bikes, talks invece di più oneste “aperture”, “visite in studio”, “ciclopercorsi”, “ritrovi”, “conversazioni”.

Per fortuna gli anglismi dilaganti non hanno ancora promosso a “Ricreational rail club” il “Dopolavoro ferroviario” dove domenica 3 alle 21 si terrà la festa conclusiva di Artdate.

Il primo giugno alle 18 è previsto anche un “art passport” dove appassionati e amanti dell’arte potranno fare vidimare i propri ingressi agli eventi con un timbro realizzato ad hoc dagli artisti partecipanti.

Gli allievi dell’Accademia Carrara di Belle Arti sono chiamati a dialogare con una serie di capolavori della civica Pinacoteca e simultaneamente negli spazi dell’ex Oratorio di San Lupo Ferrariofreres con una Via Crucis fotografica in quattordici Stazioni più una.

Alla stessa ora per gli appassionati di bicicletta l’appuntamento è alla curva sud dello stadio, per una serie di itinerari ciclabili tra arte contemporanea e tessuto urbano e sociale. Si procede poi con un lavoro “a quattro mani” di Erica Battello e Angela Di Palo all’Ars Arte + Libri di via Pignolo 116 e con varie aperture straordinarie: dalle 19 saranno visitabili la collezione Fausti in città alta (visita su prenotazione al 3381352371) e dalle 21 alle 23.30 gli studi d’artista di Fabrizio Agustoni e di Davide Allieri.

Il 2 e il 3 giugno, oltre alle visite alle collezioni Traversi in Bergamo e Casarotto ad Albegno di Treviolo e ad altri studi d’artista -Mariella Bettineschi, Maria Francesca Tassi, Davide Casari, Oscar Giaconia, Emma Ciceri, Giovanni de Lazzari, Adrian Paci, Francesco Pedrini – sono in calendario conferenze, attività ludico-didattiche per bambini, visite guidate e concerti, proiezioni di videoclip, inaugurazioni in gallerie, altri percorsi ciclo-artistici, aperitivi e pranzi con gli artisti secondo il programma consultabile sul sito www.theblank.it, per finire dalle 21 alle 24 del 3 giugno con la festa Artdate e la performance collettiva di Filippo Berta al Dopolavoro Ferroviario in piazzale Marconi 12.

Stefania Burnelli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luca

    è al secondo anno, è organizzata da un gruppo di giovani ed è quanto di più energetico ed emergente ci sia in città. Purtroppo le visite alle collezioni erano già piene ma questo mi fa ben sperare che anche la città segua questo nuovo vento.

  2. Scritto da kadri

    bella iniziativa, speriamo la gente risponda – a Bergamo di solito ci si muove soprattutto per grossi eventi delle Istituzioni