BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fisco, lavoro e crescita Il segretario Cisl Bonanni sarà a Bergamo il 6 giugno

Il segretario nazionale della Cisl, Raffaele Bonanni, interverrà il prossimo 6 giugno a Bergamo al Consiglio Generale della Cisl provinciale.

Più informazioni su

Fisco, lavoro, crescita e welfare: su questi punti il Consiglio Generale della Cisl di Bergamo si confronterà mercoledì 6 giugno, quando, a partire dalle 9, si riunirà nel salone Riformisti del Lavoro della sede di via Carnovali a Bergamo.

Aprirà i lavori la relazione di Ferdinando Piccinini, segretario provinciale della Cisl, mentre dopo gli interventi di dirigenti e delegati chiuderà i lavori il segretario nazionale Raffaele Bonanni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Pero

    Per fortuna caro Teo in piazza c’eravate voi a difenderci….non siete stati mai presi in considerazione nemmeno un secondo da BBT….bonanni non sara simpatico….ma fa il suo mestiere!

    1. Scritto da Kuka

      Che coraggio nel dire che Bonanni e la CISL sanno il fatto loro!!
      Io mi vergognerei solo a pensarlo!!!!
      L’unico Sindacato è la FIOM.

    2. Scritto da Sleghiamoci

      Metterei una risata ma poi non me la pubblicano…Sei mai stato difeso dalla CISL? La mia azienda si e posso dire che sono un disastro perchè fanno accordi senza che i lavoratori possono decidere se gli va bene o no e gli accordi presi erano più a discapito nostro che a favore e Bonanni ne fa l’esempio basta vedere gli accordi devastanti che ha portato eliminando diritti democratici dei lavoratori . Fa propio un bel mestiere ed è il più grande consulente delle imprese alla barba dei lavoratori.

  2. Scritto da nino cortesi

    Una vera nullità per i lavoratori.

  3. Scritto da TEO

    Adesso si rifanno vivi, ma dov’erano lui e gli altri sindacati mentre BBT (Berlusconi Bossi Tremonti) ci portavano sull’orlo del baratro ed i lavoratori ed i pensionati erano ormai alla frutta? Avevano sovvenzioni straordinarie per stare zitti?

    1. Scritto da La verità fa male

      Per onestà intellettuale e per completezza si chieda anche non solo dove ERANO i sindacati nella sciagurata epoca del BBT, ma dove SONO adesso i sindacati nell’ancor più scellerata epoca del MF (Monti Fornero) dove i lavoratori che erano alla frutta sono passati alla tazzina di caffè visto che si sono sorbiti nell’ordine: riforma delle pensioni, IMU, aumenti della benzina e delle tariffe (traduzione: aumenti delle bollette), aumenti delle addizionali regionali e comunali, e non è ancora finita