BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Corteo anti Monti: “L’Atb denunci chi ha rovinato i parchimetri” video

I consiglieri comunali di maggioranza al Comune di Bergamo Di Gregorio (Pdl), Ribolla (Lega) e Carminati (Lista Tentorio) hanno presentato un'interpellanza riguardante la manifestazione contro il premier organizzata da antagonisti, No Tav, centri sociali, Collettivo studentesco e Rifondazione comunista.

Più informazioni su

I consiglieri comunali di maggioranza al Comune di Bergamo Di Gregorio (Pdl), Ribolla (Lega) e Carminati (Lista Tentorio) hanno presentato un’interpellanza riguardante la manifestazione contro il presidente del Consiglio Mario Monti organizzata da "antagonisti, No Tav, centri sociali, Collettivo studentesco e Rifondazione comunista", sabato scorso.

In quell’occasione, scrivono gli interpellanti, durante la cerimonia del  giuramento degli allievi della Guardia di finanza "sono stati danneggiati dei parchimetri di proprietà pubblica al motto di ‘Oggi paga Monti’".

Di Gregorio, Ribolla e Carminati dunque dichiarano: "Visto che il diritto a manifestare non implica il diritto a sfasciare i parcometri, imbrattare e danneggiare il patrimonio pubblico o privato; che il costo dei danneggiamenti al patrimonio pubblico ricade sulla collettività; che il costo della riattivazione dei parcometri sfasciati sottrarrà risorse ad ATB e dunque al trasporto pubblico, chiadiamo all’assessorato competente a quanto ammonti il costo diretto (per riattivazione) ed indiretto (in termini di mancata rendita media dei parcometri danneggiati) sopportato da ATB a seguito del danneggiamento".

Inoltre i consiglieri, domandando se vi sono stati altri danneggiamenti al patrimonio pubblico e a quanto ammontano, invitano a dare indicazione ad ATB, attraverso i rappresentanti del Comune nel CDA, a presentare formale denuncia – querela contro ignoti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Zero sconti.

    Pagherete tutto, cari vandali.

  2. Scritto da giovanna

    Con quello che succede i Italia questi qua per polemica del tubo pensano ai parchimetri. Fuori dal Mondo e poi denuncia contro ignoti, ma andate a quel…….

    1. Scritto da cittadino

      ma che polemica e polemica.. Hanno ragione! le cose in questo paese si sistemano partendo dal basso, dal piccolo… altrimenti non cambierà niente! si vergogni a dire che “va tutto bene”, che la denuncia non serve: sarebbe complice di quelli che hanno denneggiato beni della collettività!

  3. Scritto da red

    In questi 3 anni non hanno fatto nulla e quindi si aggrappano a questi episodi per fare vedere che ci sono e che sono presenti. Che squallore! Comunque io trasformerei l’interpellanza come segue.Visto che: dare i soldi della collettività ai membri della propria famiglia come ha fatto Bossi e la Lega non è giusto; riparare i danneggiamenti ai parcometri ha un costo e sottrarrà soldi ad ATB; sperperare i soldi pubblici per farsi i cavoli propri solo perchè segretario di un partito o figlio di quest’ultimo in un momento come questo in cui moltissime famiglie non arrivano alla fine del mese. Si chiede ad ATB di presentare formale denuncia contro la Lega per farsi rimborare i danni! Ah,ah,ah!!!

  4. Scritto da Mirko Isnenghi

    Sen za tentare di farsi pubblicità bastava dirlo al Sindaco in separata sede. In ogni caso sarebbe meglio sostituire i costosi parcometri con i grattini tipo Milano. Invece di continuare a parlare senza risolvere, vediamo di risparmare i costi di riparazione, acquisto e manutenzione e usare metodi meno costosi che ci sono in città con problematiche maggiori della nostra.

    1. Scritto da Ma guarda un po'...

      A Milano pensano invece di installare i parchimetri al posto dei grattini perchè i parchimetri sono più redditizi….

  5. Scritto da gigio

    Ma se anche i giornali hanno rilaevato che i parchimetri erano stati sabotati prima del corteo, addirittura il giorno prima, Perchè imputare al corteo di sinistra questi sabotaggi, tanto più visto che in piazza c’erano anche quelli fi Forza Nuova e altri di destra? E poi se non sono stati sabotati dai manifestanti durante il corteo perché imputare strumentalmente a loro i danneggiamenti? Insomma le strumentalizzazioni a fini politici denigrando senza certezze gli avversari hanno veramente stufato…. meglio cacciare a casa questi lestofanti demagoghi.

    1. Scritto da Coda di paglia?

      Infatti la denuncia sarebbe contro ignoti.

  6. Scritto da Giovanni

    Ho partecipato al corteo anti-Monti,tutto tranquillo e comportamento corretto da parte dei manifestanti(anche troppo corretto).Se qualcuno vuol soffiare sul fuoco,soffi pure…prima o poi ne paghera’ amaramente le conseguenze.

  7. Scritto da daniele

    bisogna rintracciare chi li ha sfasciati e farli pagare a loro. basta con questi atti di teppismo fatti passare per protesta contro le istituzioni. chi commette tali danni deve pagare…

    1. Scritto da mario59

      sono d’accordo con te….chiunque sia stato…deve pagare i danni.
      Possibile che in una città piena di telecamere non ci sia un video che abbia ripreso chi ha commesso l’atto vandalico…?