BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Calcioscommesse, nuovi arresti: anche Mauri e Milanetto

Un nuovo capitolo nell'ambito del'inchiesta sul calcioscommesse guidata dalla procura di Cremona si è aperto all'alba di lunedì. Dopo le accuse di Carobbio è indagato anche l'allenatore della Juventus Antonio Conte, per il campionato in cui era alla guida del Siena.

Più informazioni su

Un nuovo capitolo nell’ambito del’inchiesta sul calcioscommesse  – che vede coinvolti anche calciatori di Bergamo, dell’Atalanta e dell’AlbinoLeffe – inchiesta guidata dalla procura di Cremona si è aperto all’alba di lunedì. I calciatori Stefano Mauri della Lazio e Oscar Milanetto ex del Genoa sono stati arrestati.

Complessivamente sono stati emessi 19 provvedimenti, 10 dei quali riguardano ex giocatori e calciatori di A, B e Lega Pro. Secondo quanto accertato dall’inchiesta, i giocatori – per conto dell’organizzazione criminale transnazionale che fa capo a Singapore – avrebbero agito come referenti dell’associazione in Italia per la combine delle partite dei campionati di A, B e Lega Pro.

In particolare, a Mauri e a Milanetto, secondo quanto si apprende, gli inquirenti contesterebbero il reato di associazione a delinquere finalizzato alla truffa e alla frode sportiva. Gli investigatori avrebbero ricostruito che sia Mauri sia Milanetto erano disponibili, in cambio di denaro, a combinare gli incontri delle loro rispettive squadre. Sarebbero stati anche accertati diversi contatti tra i giocatori e gli esponenti dell’organizzazione criminale.

Dopo le accuse di Carobbio è indagato anche l’allenatore della Juventus Antonio Conte, per il campionato in cui era alla guida del Siena.

Blitz degli inquirenti anche a Coverciano, nel ritiro della Nazionale per perquisire l’ex difensore del Genoa Domenico Criscito.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da umberto

    Certo che è proprio uno schifo!! E, a mio avviso, non si può dire mal comune mezzo gaudio… Il calcio è uno sport che va rifondato. Tabula rasa e si ricomincia. Incredibile…. Viva il basket!!!

  2. Scritto da mauro

    ……….magari ora parleranno (male) anche di altre città…