BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Calcioscommesse, Vieri indagato a Cremona

il nome di Vieri era stato fatto nella prima fase dell’inchiesta nel corso di una telefonata tra Antonio Bellavista e Ivan Tisci, il cui contenuto è depositato nell’ordinanza con cui il gip Guido Salvini dispone nuovi arresti.

Più informazioni su

L’ex giocatore dell‘Atalanta Bobo Vieri è iscritto nel registro degli indagati della Procura di Cremona nell’ambito dell’inchiesta su calcioscommesse.
Se vi ricordate il nome di Vieri era stato fatto nella prima fase dell’inchiesta nel corso di una telefonata tra Antonio Bellavista e Ivan Tisci, il cui contenuto è depositato nell’ordinanza con cui il gip Guido Salvini dispone nuovi arresti.

Tisci, ricostruisce il giudice, manifesta il suo interessamento anche nella partita Inter-Lecce. Il 21 marzo 2001 alle 11.02 apprendeva da Bellavista che il boss (Tan Seet Eng) aveva in quel momento carenza di denaro da puntare, tanto e’ vero che lo stesso Bellavista gli aveva proposto di fare ”il regalo ai giocatori” e di dare a loro 5.000 euro a testa. Tisci riferiva a Bellavista ”di essersi recato a Milano e di aver appreso dai giocatori, ai quali si era unito Bobo Vieri, che la squadra dell’Inter aveva fatto dei danni in quanto tutti avevano scommesso sull’over per la notizia che si era sparsa in giro”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gino

    l’ ex – campione Vieri ha in corso una causa con l’ Inter, ha chiesto 20 milioni di euro perche’ la societa’ , secondo lui, lo spiava nella sua vita privata, ecco, appunto….probabilmente non avendo vinto molto con le scommesse cerca un ‘entrata alternativa