BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Historic Gran Prix I bolidi di un tempo padroni di Bergamo

La settima edizione della rievocazione della storica corsa è stato un vero trionfo per gli organizzatori, per i partecipanti e, soprattutto, per la città che, sulle Mura Venete, ha visto sfilare ottanta bolidi divisi in cinquanta vetture da corsa e trenta moto.

Più informazioni su

Grande successo doveva essere e grande successo è stato. La settima edizione della rievocazione dell’Historic Gran Prix è stato un vero trionfo per gli organizzatori, per i partecipanti e, soprattutto, per la città che, sulle Mura Venete, ha visto sfilare ottanta bolidi divisi in cinquanta vetture da corsa e trenta moto. Sono state quest’ultime la grandissima novità di questa edizione del 2012, celebrata dall’icona del motociclismo bergamasco Carlo Ubbiali che, a 83 anni suonati, è salito in sella a una Mv augusta 500 Gp del 1969 per un giro d’onore.

La manifestazione è stata divisa in varie manche (l’ultima alle 15.30), durante la quali le tantissime persone accorse hanno potuto ammirare i bolidi più belli del mondo tra cui la Cooper Brm di Jochen Rindt e Jacky Ickx, la Lotus Fj 20/22, la Porsche 935 Vaillant del 1977, la Bugatti 35 e 37. Presente anche la mitica Alfa Romeo del 1935 di Tazio Nuvolari che, per l’occasione, è stata pilotata dall’ex pilota di Formula 1 Bruno Giacomelli.

In realtà, la settima edizione dell’Historic Gran Prix non è stata una corsa vera e propria, bensì una fantastica parata che ha acceso l’entusiasmo del pubblico e, al tempo stesso, ha riportato in vita quello storico pomeriggio del 1935 in cui un giovane Nuvolari bruciava tutti i concorrenti di Bergamo e sognava un futuro nella Formula 1, appassionando i bergamaschi che in quel periodo vivevano con i timori di una guerra che qualche anno dopo sarebbe diventata una crudele realtà.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da orestolo

    A sprazzi divertente, ma l’organizzazione aveva delle lacune.
    1 – il passaggio dei pedoni in colle aperto era una bolgia, ho visto persone anziane e disabili che hanno aspettato parecchio, i vigili non erano coordinati con il movimento dei concorrenti e vagavano a vista.
    2 – il parcheggio per i residenti è un problema, anni fa si era consentito l’utilizzo del parcheggio in via tre armi, bella soluzione mai più applicata, peccato.
    3 – ho visto un concorrente spompettare liquido da una macchina e suotarlo nel primo tombino, spero che non fosse olio.
    4 – ho visto le moto sgasare vicino alla sala Viscontea, sotto la torre di Adalberto, forse per i monumenti le vibrazioni non sono il massimo.

  2. Scritto da andrea photographer

    Grande giornata belle macchine e belle foto!

  3. Scritto da MV forever

    Grande Carletto. Valentino ancora non riesce a superare i tuoi mondiali vinti….e questo é tutto dire!!

  4. Scritto da raffaella78

    Grazie all’History Gran Prix ho trascorso una bella domenica in compagnia in Città Alta. Grazie agli organizzatori. W L’History Gran Prix!!!Evviva Bergamo, città viva

  5. Scritto da valentina

    Bellissima iniziativa, complimenti! Bergamo fortunatamente e sempre più viva. Ciao