BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Festa dei vicini al quartiere Aler di via Carnovali

Il 28 maggio sbarca al quartiere Aler di Via Carnovali la prima “Festa dei vicini” del progetto di “portierato sociale”, collegandosi idealmente a una manifestazione “globale” che, diffusa in più di 30 paesi e 700 città, conta ormai oltre 10 milioni di partecipanti.

Più informazioni su

Promossa nell’ambito del progetto del “portierato sociale”, animerà il pomeriggio collegandosi idealmente a una manifestazione “globale” che, diffusa in più di 30 paesi e 700 città, conta ormai oltre 10 milioni di partecipanti.

Il via ai divertimenti verrà dato, alle 16.30, dallo spettacolo “Chi c’era racconta” (lettura scenica con accompagnamento musicale di tromba e chitarra a cura di Carla Taino e Graziano Gatti dedicata alle memorie di vita contadina lombarda e alle liriche urbane) della Compagnia Colpo d’Elfo.

Alle 17.30 sarà la volta di una degustazione di prodotti locali a cura di Slow Food, mentre la chiusura dell’iniziativa sarà affidata all’immancabile tombolata.

L’idea-cardine è – come spiega Barbara Rota, “portiere” di Via Carnovali – quella secondo la quale «dai buoni rapporti fra vicini può nascere l’occasione per costruire una società migliore, più umana e solidale». Un intento perfettamente in linea con il progetto del “portierato sociale” che, attivato da Aler Bergamo il 15 febbraio 2011, è nato con la finalità di garantire maggiore vivibilità e sicurezza a tre quartieri di proprietà dell’Azienda (inizialmente, via Carnovali, via Luzzatti e Longuelo).

Il progetto (gestito da tre cooperative del Consorzio Solco Città Aperta) è stato confermato per il 2012, con una rimodulazione finalizzata a renderlo più efficace: «Uno dei portieri è stato trasferito da Longuelo (dove i risultati sono stati poco soddisfacenti) a Monterosso, caratterizzato da problematiche maggiori e dove è presente un punto di aggregazione più funzionale», spiega Vinicio Sesso, Dirigente Amministrativo Aler. Sul fronte delle iniziative per facilitare l’aggregazione sociale c’è molto fermento anche presso il portierato della Malpensata.

Il 9 giugno i cortili di Via Luzzatti ospiteranno il primo “Pomeriggio ecologico” (un percorso ludico-didattico per i ragazzi e le famiglie, realizzato con la collaborazione di Legambiente e A2A), mentre il 7 luglio sarà la volta di un pomeriggio fra anguriata e giochi, mentre il 22 settembre verrà organizzata una merenda in cortile seguita da giochi e animazione.

Ma non finisce qui: durante tutta l’estate avrà luogo il concorso “Balconi fioriti”, con la premiazione delle realizzazioni più belle e fantasiose.

«Queste iniziative – afferma il Presidente di Aler Bergamo, Narno Poli – fanno parte di un percorso che la nostra Azienda ha intrapreso per meglio adempiere alla propria funzione di costruttore di socialità.

Al di là delle feste, che sono indubbiamente importanti momenti per “fare comunità”, il loro successo è il sintomo dell’esigenza e della disponibilità a stare insieme. Il nostro motto è diventato “non solo case”, non perché si voglia derogare rispetto al compito di realizzare e gestire alloggi erp, ma in quanto siamo convinti che per una buona amministrazione contano anche le relazioni fra le persone».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.