BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Crisi, lavoro, ambiente Seminario della Diocesi

Ripensare al lavoro avviando una riflessione anche secondo una prospettiva ecologica. Se ne parlerà nel corso del seminario "Il lavoro: territorio e ambiente", che si svolgerà lunedì 28 maggio.

Più informazioni su

“Il lavoro: territorio e ambiente” è il tema del seminario al Centro Congressi Giovanni XXIII a Bergamo di lunedì 28 maggio.

La recente crisi finanziaria ed economica sta imponendo decisioni che, dovendo avere impatto nel breve periodo, spesso non prestano la giusta attenzione a quelle che vengono definite politiche "green", ovvero finalizzate a tutelare l’ambiente.

La massimizzazione del profitto, infatti, non implica un’attenzione alle risorse e al loro deterioramento.

Eppure, in un contesto difficile come quello attuale, risulta quanto mai indispensabile ripensare al lavoro avviando una riflessione anche secondo una prospettiva ecologica. Se ne parlerà nel corso del seminario "Il lavoro: territorio e ambiente", che si svolgerà lunedì 28 maggio, alle 19, presso il Centro Congressi Giovanni XXIII.

Il seminario, che si inserisce nell’ambito del percorso avviato a seguito delle riflessioni emerse nel corso del recente Convegno ecclesiale promosso dal vescovo Francesco Beschi sul tema «Lavoro e sviluppo umano: il lavoro cambia e ci cambia», sarà un’occasione per riflettere sulla nuova dimensione del lavoro, che impone una maggiore attenzione alle questione ecologiche e ambientali, anche alla luce delle previsioni di esaurimento delle risorse.

Una riflessione che comporta inevitabilmente un’analisi del sistema capitalistico.

Si inseriscono riflessioni su modelli di economia di mercato alternativi, non basati sulla triade capitalelavoro-welfare state, bensì con una rinnovata attenzione alle attività non-profit, finora poco considerate.

Si tratta di filoni che si inseriscono nella riflessione imposta dal movimento della cosiddetta decrescita, il quale sostiene un richiamo ad una civiltà non dominata dal principio di razionalità strumentale, che non vuole che tutto sia organizzato per settori funzionali e per corpi professionali.

È una strada percorribile o da non considerare? Quali opportunità potrebbe offrire una nuova politica ambientale? In quale misura le imprese prestano attenzione all’ambiente?

A questi e ad altri interrogativi si cercherà di rispondere nel corso dell’incontro, l’ultimo del ciclo di seminari tematici organizzati dalla Diocesi bergamasca, che ha avviato un percorso di ascolto delle istituzioni e degli attori socio-economici per partecipare alla progettazione di un modello di welfare che al centro deve porre il bene di tutti e di ciascuno, con una particolare tutela delle fasce più deboli: minori, disabili, famiglie, ma anche i giovani.

Programma del seminario: ore 19 presentazione e inquadramento del tema del professor Alberto Krali, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Intervengono: Paride Manteca, Università degli Studi di Milano Bicocca. L’architetto Silvia Pergami, funzionario direzione urbanistica Comune di Bergamo. Seguirà il dibattito con i giovani presenti in sala.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.