BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’ex direttore Asl e la battuta sugli ebrei “Non volevo offendere”

“Differenze tra torte ed ebrei? Le torte nel forno non gridano”. La frase l’ha pronunciata il direttore sociale dell’Asl di Pavia, Giuseppe Imbalzano, 59 anni, a lungo dirigente dell’Asl di Lodi per poi passare a Bergamo e Milano.

Più informazioni su

“Differenze tra torte ed ebrei? Le torte nel forno non gridano”. La frase l’ha pronunciata il direttore sociale dell’Asl di Pavia, Giuseppe Imbalzano, 59 anni, a lungo dirigente dell’Asl di Lodi per poi passare a Bergamo e Milano, durante un incontro con i rappresentati di Comune e Provincia.

Lui si difende dicendo «Quando ho detto quella battuta, le persone hanno sorriso — dice —.Non voleva essere un’affermazione pesante nei confronti di chi ha sofferto ed è stato trattato senza considerazione per la sua dignità umana. È stata una sciocca battuta, che non aveva alcuno spirito offensivo». Imbalzano continua: «Non avrei mai immaginato che una sciocchezza del genere potesse sollevare un “polverone”, anche per il contesto nel quale è stata pronunciata». E ripete: «Non volevo offendere la sensibilità degli ebrei, nella mia vita non ho mai manifestato mancanza di sensibilità nei confronti di ebrei e altre minoranze». Aggiunge anche che nessuna denuncia è giunta allo sportello.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da edoardo

    bella personcina!!!!! e si meraviglia pure!!!!!

  2. Scritto da Bah!?

    Una curiosità : questo signore come dirigente di asl passa da pavia a lodi a bergamo , come funziona ? E’ ricercatissimo ?

  3. Scritto da arpaleni

    Quando ho detto quella battuta, le persone hanno sorriso — dice il direttore, dove le persone in questione sono gli esimi rappresentanti di Comune e Provincia.
    Veramente una bella compagnia !! non solo non si sono indignati ma hanno sorriso ??!! evidentemente la loro levatura morale non è molto diversa da quella di imbalzano.

  4. Scritto da antonio

    Le battute fanno ridere, questa fa solo piangere. Se questa è una delle migliori mi viene da pensare alle altre.

  5. Scritto da indegno

    Il problema non e’ il soggetto, ma il paese in cui viviamo. Avendo avuto come presidente del consiglio un corruttore, evasore, burlesquoniere tutti si sentono autorizzati a “debordare” come questo omuncolo. In un paese civile non ci sarebbero di questi problemi in quanto gli omuncoli non avrebbero mai la possibilita’ di raggiungere posizioni di lavoro rilevanti come questo soggetto. E scommetto che non ci pensa nemmeno lontanamente di dimettersi…

  6. Scritto da Filippo Schwamenthal

    ci sarebbero le dimissioni immediate in un paese civile. Tutto il resto è aria fritta

  7. Scritto da 7 stars

    NEURONI IN FUGA
    1) Antisemitismo e 2) cannibalismo insieme, sono veramente disgustato da questo fatto. La cosa si aggrava poi infatti dalle sue parole emerge che per lei è “una sciocchezza del genere” con l’alibi del contesto.

  8. Scritto da RUGGERO GABBAI

    SCHIFO BISOGNA CHIEDERE IL SUO LICENZIAMENTO IMMEDIATO COME SI FAREBBE IN QUALSIASI PAESE CIVILE

  9. Scritto da tirry

    Si inizia con le battute e poi non si sa come va a finire.