BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Relazione di fine mandato l’ex sindaco Boni bacchettata dall’Agcom

L'Autorità per le garanzie nelle comunicazione (Agcom) ha rilevato che la relazione di fine mandato dell'amministrazione Boni è stata distribuita in piena campagna elettorale e non pubblicata sul sito istituzionale del Comune di Villongo.

Più informazioni su

L’ex sindaco di Villongo, Lorella Boni della Lega Nord, è stata bacchetta dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Agcom).

Il 10 aprile scorso il primo cittadino in carica di Villongo aveva distribuito ai cittadini la propria relazione di fine mandato – stampato da “Araberaba”, periodico stampato a Clusone – a meno di un mese dalle amministrative del 6 e 7 maggio scorso. La relazione di fine mandato serve a comunicare ai propri cittadini nella piena trasparenza le attività svolte dall’amministrazione comunale nel mandato affidato dagli elettori al sindaco.

Ma la relazione distribuita a Villongo aveva fin da subito scatenato polemiche feroci. In particolare Marco Consoli, candidato sindaco per la lista “Cittadini in… Comune”, aveva attaccato il sindaco uscente Boni definendo "la relazione di fine mandato propaganda elettorale", e soprattutto distribuita fuori termine consentito, ovvero 90 giorni dalla scadenza del mandato.

Consoli aveva presentato un esposto alla Procura della Repubblica, informando anche la Prefettura di Bergamo e l’Agcom. La relazione di fine mandato dell’amministrazione comunale di Villongo era stata deliberata dalla giunta il 23 marzo per una spesa di 2.410 euro. Denaro pubblico che, in tempi di tagli, si sarebbe potuto risparmiare pubblicando la relazione sul sito istituzionale del Comune.

L’Agcom ha svolto le opportune indagini ed è arrivata ad imporre al Comune di Villongo di pubblicare sul sito istituzionale, per la durata di quindici giorni un “messaggio recante l’indicazione di non rispondenza a quanto previsto” dalle normative “sull’iniziativa di comunicazione istituzionale”.

La pena in caso di “mancata ottemperanza al presente ordine” sarebbe stata una sanzione amministrativa, ma il Comune ha immediatamente pubblicato quanto ordinato. Nel frattempo la guida del Comune è passata a Mariella Ori Belometti, che ha vinto le elezioni con la lista civica "Uniti per Villongo" che ha scalzato il Carroccio dopo vent’anni di governo.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.