BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo, Giorgio Gori intervista Matteo Renzi

Mercoledì 30 maggio alle ore 21 al Centro Congressi Papa Giovanni XXIII a Bergamo verrà presentato il nuovo libro di Matteo Renzi: “Stil novo, la rivoluzione della bellezza tra Dante e Twitter”.

Più informazioni su

Mercoledì 30 maggio alle ore 21 al Centro Congressi Papa Giovanni XXIII a Bergamo verrà presentato il nuovo libro di Matteo Renzi: “Stil novo, la rivoluzione della bellezza tra Dante e Twitter”.

Sarà Giorgio Gori, renziano della prima ora, a intervsitarte il sindaco di Firenze: un’iniziativa che non è legata al Partito democratico a cui entrambi i protagonisti sono iscritti. Invece, prima dell’incontro al centro congressi cittadino, intorno alle 20, Matteo Renzi sarà ospite della Festa democratica di Alzano lombardo

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da marter

    Io vado nella speranza di vedere Patrick del grande fratello e Pappalardo dell’Isola dei famosi…a me piace il bel mondo.

  2. Scritto da Fernando

    Quresti due hanno delle manie di protagnismo esagerate…culto dell’immagine per il resto la sostenza sembra poca…

  3. Scritto da c.b.

    Fare qualcosa di sinistra a Bergamo: Gori che intervista Renzi.

    1. Scritto da Trotzkista!

      Cosa vuole mai, caro? Gramsci è morto, Che Guevara è morto, Secchia pure lui è andato, Togliatti idem: ci rimanevano Gori e Renzi. Eh, i bei tempi della Pravda, con gli editoriali di Kirov! Se li ricorda? Non ci sono più le sinistre di una volta: perfino Napolitano ha cambiato idea sull’Ungheria…Per fortuna che ci rimane la Sgrena!

      1. Scritto da c.b.

        e pensare che nessuno di tutti questi citati è stato mai ad Arcore! Strani tipi!

        1. Scritto da Wodehouse

          Ma lei è un raffinato ucronista! Chissà, magari, se fossero stati contemporanei del Berlusconi, ad Arcore ci sarebbero pure andati: anzichè postulare la violenza come strumento, come Gramsci, o l’omicidio come mezzo, come Secchia, avrebbero intrapreso la via erotica al comunismo. Dia retta: lasci perdere, perchè l’umorismo non mi pare essere il suo forte, a giudicare dalla battutina deboluccia e un filo scontatina: e poi la sinistra è tetra e seriosa, mica ridanciana…

  4. Scritto da ugo

    ll nuovo libro di Renzi ???
    Non vedo l’ora di leggerlo.
    Ho già l’acquolina in bocca.

  5. Scritto da Amicodelgiaguaro

    Ma andate a lavorare ! Democratici a singhiozzo….

  6. Scritto da nino cortesi

    Tutto ci può stare, nel senso che ognuno prende le iniziative che preferisce. Però la scelta dei politici non li fanno i politici ma la gente. Non si fanno le primarie dicendo Bersani/Renzi vediamo chi vince. Ma con scelte che devono partire prima nei Comuni, in seconda battuta nelle Provincie e successivamente nelle Regioni ed a livello nazionale. Già nelle primarie nel proprio Comune Bersani e Renzi potrebbero finire a casa. Questa è democrazia e selezione (necessaria come l’ossigeno) che purtroppo ora è inesistente; l’altra, quella in auge, è solo un reiterato, inconcludente, dannosissimo pasticcio e non serve a nulla.