BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giovani di tutti i partiti uniti per ricordare Falcone “Patto generazionale” fotogallery

Nel ventesimo anniversario della strage di Capaci, i rappresentanti giovanili di Idv, Pd, Pdl e Udc condividono una riflessione sul tema della lotta alla mafia e sulla figura di Giovanni Falcone.

Più informazioni su

Nel ventesimo anniversario della strage di Capaci, i rappresentanti giovanili di Idv, Pd, Pdl e Udc condividono una riflessione sul tema della lotta alla mafia e sulla figura di Giovanni Falcone.

Oggi più che mai la politica deve concentrarsi sulle reali problematiche che affliggono il sud e l’Italia intera, uscendo dai palazzi e lavorando a fianco di chi, ogni giorno, rischia la propria vita per la legalità: persone come Falcone e Borsellino che oggi, nell’ombra, combattono questo cancro che affligge il nostro Paese. Occorre la consapevolezza che solo unendo le forze, con uno spirito nuovo e superando tutte le divisioni di parte, potremo coronare il grande progetto di un’Italia libera dalle mafie. La mafia, con le sue infiltrazioni nell’economia e nel mondo del lavoro, erode il nostro futuro e ci priva della cosa più importante che abbiamo: la speranza. Ma, come diceva Falcone, la mafia è un fenomeno umano che può (deve!) avere una fine. Spetta alle nuove generazioni prendersi carico di un’eredità così pesante e nobile: i giovani amministratori devono essere alfieri di questa battaglia di legalità all’interno delle Istituzioni, fatta anche di piccoli gesti quotidiani di buona amministrazione. Ora gli slogan non sono più sufficienti! I giovani impegnati in politica devono avere il coraggio di guardare fuori dagli schemi di palazzo e non accettare collusioni o posizioni compromettenti. Oggi più che mai dobbiamo far sentire la nostra voce: la voce di persone che scelgono un futuro di impegno e sacrificio, studio e lavoro, rifiutando le facili scorciatoie che la mafia può offrire per reclutare giovani leve. Occorre un patto generazionale, che parta dalle scuole e arrivi all’interno delle famiglie, dei luoghi di lavoro e della politica, per dire no alla mafia. Le cerimonie di oggi in Comune e al Polaresco, con al centro gli studenti, si muovono in questa direzione. Sta a ciascuno di noi, ora, seguire quotidianamente questo sentiero, illuminando il percorso con la fiaccola della legalità.

Davide Casati (Giovani Democratici)

Federico Villa (UDC verso il Partito della Nazione)

Matteo Zanoletti (Giovani IDV)

Daniele Zucchinali e Stefano Benigni (Giovane Italia)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Croce

    Grandi ragazzi, un applauso a tutti!

  2. Scritto da GP

    ma se la MAFIA nasce da chi ci governa??????

  3. Scritto da Giuseppe

    Borsellino era di destra, Falcone di sinistra. Tutti uniti nella lotta alla mafia. Bravi ragazzi!

    1. Scritto da Croce

      Falcone di sinistra è la cosa più spassosa che esista!

  4. Scritto da marco

    Dunque visto che ci stanno quasi tutti, sarà bene che questi giovani si pongano il problema della connessione tra mafia e politica. Evidentemente tra questi qui ci sono anche quelli che aderiscono a qualche partito colluso. Ma non si pongono il problema? Se no perché sono morti Falcone e Borsellino?
    La solita patacca dei politici italiani.

    1. Scritto da GI

      “I giovani amministratori devono essere alfieri di questa battaglia di legalità all’interno delle Istituzioni”;
      “I giovani impegnati in politica devono avere il coraggio di guardare fuori dagli schemi di palazzo e non accettare collusioni o posizioni compromettenti”.
      Si il problema ce lo siamo posto: per questo invochiamo un “patto generazionale” per cambiare definitivamente pagina.

  5. Scritto da Gio BG

    Ottimo, condivido!!! Bravi!!

  6. Scritto da luc

    vedo che ci sono anche i ragazzi dell’udc (verso il partito della nazione) sarebbe interessante sapere che ne pensano del cannolista cuffaro, iscritto al loro partito!

    1. Scritto da P.L.

      Amico mio informati perchè Cuffaro non è più iscritto nell’udc da molto tempo, ben prima della sua condanna!Informati prima!

      1. Scritto da simiinformobene

        Casini dichiarazioni sparse su Cuffaro: Adesso io qui ci metto la faccia, non mi tiro indietro,non credo a chi dipinge gli amministratori siciliani come burattini nelle mani della mafia. Cuffaro è una persona onesta, mi assumo la responsabilità di considerarlo a tutti gli effetti innocente, ho fiducia in lui. E’ stata scatenata un’aggressione mediatica. Noi non faremo sconti: a parte Cuffaro, non ricandideremo nessun inquisito. abbia subito una vera e propria persecuzione giudiziaria..
        Domanda: “Siccome lei ha garantito per Cuffaro, se fosse condannato, anche lei trarrà delle conseguenze?.
        Casini: Beh, questo è ovvio! Mi assumo la responsabilità politica, l’ho detto davanti al Paese.

  7. Scritto da Pinuccio

    Il vostro scritto, frutto di una condivisione fra giovani di differenti appartenenze partitiche, è la più forte testimonianza che la diversità può essere davvero una stupenda ricchezza per tutti. Personalmente ritengo che il vostro coraggioso gesto sia il modo migliore non solo per ricordare chi ha pagato con la vita per rendere possibile la legalità nel nostro Paese, ma anche per dire che costruire insieme è possibile. GRAZIE… SIETE GRANDI!!!

  8. Scritto da 23maggiotuttol'anno

    Non so se sia fatto apposta, ma la foto di Falcone sembra guardare proprio alle righe “i rappresentanti giovanili di Idv, Pd, Pdl e Udc condividono una riflessione..”
    Speriamo che sia di buon auspicio!

  9. Scritto da CT

    Sottoscrivo tutto!
    Belle anche le celebrazioni di questa mattina.. è importante che i giovani si sentano coinvolti in questa battaglia di civiltà!

  10. Scritto da Paola P.

    Bravi ragazzi!!!

  11. Scritto da salvafaccia

    Che bello i giovani del PDL che celebrano Falcone per un giorno all’anno mentre per i restanti 364 giorni se ne stanno zitti zitti accettando supinamente che nelle file del loro partito ci sia gente condannata ed inquisita per mafia e camorra come Dell’Utri e Cosentino…. davvero encomiabili.

    1. Scritto da GI

      I ragazzi che hanno scritto la lettera dimostrano di aver superato certe barriere ideologiche.
      Fa male vedere gente che riesce a creare sterili polemiche su tutto.
      Ma oggi è giorno di riflessione, non di chiacchiere da bar.

      1. Scritto da superatebarriereideologiche

        Guardi che non c’e’ nessuna polemica… e’ purtroppo solo la constatazione dei fatti nuda e cruda! Possibile che nemmeno un giovane che uno del PDL in tutti questi anni abbia scritto una lettera (pubblica o ai vertici del partito) per lamentarsi dei personaggi eletti o nominati in odor di criminalita’ organizzata?!? O secondo lei basta farsi la bella faccia ad una commemorazione per “lavarsi” le mani da queste sconcerie? Mi sembra di capire che son bravi ad imitare il loro capo in prima fila al forum famiglia… ma chi voglion prendere in giro? Siam stufi di gente che pensa solo alla facciata ed alla visibilita’ poi nei fatti fa il contrario… vedi legge anticorruzione x esempio…

        1. Scritto da Nicco1066

          http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/06/30/siciliani-e-del-pdl-ma-in-piazza-per-borsellino/34626/ Fiaccolata che si fa da anni organizzata prima da ag ora da gi. Non generalizziamo su tutti i giovani…

  12. Scritto da Marco Brembilla

    Grazie a questi giovani impegnati che vogliono cogliere l’occasione di questo triste anniversario per dire no a tutte le mafie. Giovanni Falcone diceva che, purtroppo, la mafia era sempre un passo più avanti, per le collusioni e le ramificazioni in tutto il Paese. Ci ha dimostrato con il sacrificio della vita che non bisogna mai abbassare la guardia, ma anche che la si può sconfiggere se si crede veramente nei valori forti della vita che in questo comunicato vengono ricordati: impegno, sacrificio, studio e lavoro. In questo modo il suo sacrificio e quello di tanti altri non sarà stato vano. Giovanni Falcone vive!

  13. Scritto da bravi!

    complimenti ragazzi!
    I giovani devono raccogliere l’esempio di Falcone e Borsellino ed essere a loro volta esempio per i “vecchi politici”..

    1. Scritto da GP

      INDIPENDENTEMENTE dai complimenti come si ferma questo CANCRO????
      MEGLIO NON RACCOGLIERE L’ESEMPIO CHE LEI SCRIVE ALTRIMENTI RIMANE NESSUNO
      DA QUANDO ESISTE L’ITALIA ESISTE LA MAFIA GIU’ MOLTO PIU’ OMERTOSI MA NESSUNO RIESCE A SMANTELLARLA WAIT???

  14. Scritto da Gianmarco Gabrieli

    Giovanni Falcone disse che “la mafia si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni”.
    Con questa lettera i rappresentanti giovanili di Bergamo seguono i suoi insegnamenti e si pongono in una posizione unitaria, costruttiva e fermamente contraria alle sirene dei facili percorsi.
    Per questo applaudo la loro lettera.

    1. Scritto da Giovani Udc

      Grazie di cuore, dobbiamo essere capaci di far risuonare questo pensiero tutti i giorni dell’anno, non solo oggi

    2. Scritto da GI

      Grazie! ci fa piacere che il messaggio sia stato colto e apprezzato

  15. Scritto da L76BG

    GIUSTISSIMO..
    ma li avrei voluti veder tutti uniti anche per votare la riduzione o abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, invece predicano bene e razzolano (il voto l’altro giorno) male. E intanto io pago!!