BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sanga: “Il Pd raccolga l’eredità della Lega per far ripartire il Nord”

Giovanni Sanga, parlamentare bergamasco del Pd: "Abbiamo vinto, ma ora dobbiamo rispondere alle questioni che il Nord del Paese ha posto: efficienza di governo, trasparenza nelle procedure, smantellamento del soverchiante peso della burocrazia. Solamente così si può dare risposta a quel sistema di piccole e medie imprese che danno la ricchezza alla nostra terra".

Per il centro-sinistra è senz’altro una consultazione positiva. Ha vinto in tantissime città e nella frantumazione generale il Partito Democratico ha tenuto molto bene”. Giovanni Sanga, onorevole bergamasco del Pd, commenta l’esito delle urne a poche ore dallo spoglio del ballottaggio delle amministrative.

Un risultato positivo quindi per il Pd?

“Sì, per il centro-sinistra il dato emerso dalle urne è senz’altro molto positivo. Il Partito democratico è il perno di un’importante alternativa contro chi ha governato fino allo sfascio questo Paese, e intendo dire il centrodestra. Queste elezioni amministrative non erano facili, rappresentavano un banco di prova e il Pd lo ha superato egregiamente. Anche perché in un momento così drammatico e difficile per il Paese, il Pd si è assunto un onere di grande rilievo, un responsabilità in un governo di emergenza che sta rimediando ai disastri che Berlusconi ci ha lasciato”.

Il dato però è territoriale. Sono elezioni amministrative e non politiche.

"Sono moltissimi i sindaci eletti grazie all’appoggio del centro-sinistra. In particolare in Lombardia, in comuni che sono stati per anni governati dalla Lega. C’è da sottolineare che il Carroccio non è riuscito nemmeno ad arrivare ai ballottaggi, lasciando sul terreno solo macerie di quelle esperienze di governo in importanti città della Lombardia. C’è quindi una sconfitta totale della Lega e del centro destra che determinerà la necessità, per quello schieramento di doversi rifondare. E ci vorrà molto tempo prima di vedere una proposta reale, credibile e concreta per il centrodestra".

La Lega paga per i suoi scandali?

"Non solo. La vera sconfitta della Lega sta nei suoi comportamenti ma soprattutto nella sua impotenza, nel non essere stata in grado di portare avanti le istanze del Nord: non ha portato a casa nulla di ciò che aveva promesso per anni. Il Carroccio ha lasciato solo rovine come segno del suo pessimo governo amministrativo”. Eppure le richieste del Nord sono ancora da esaudire.
"E su questo fronte in Partito Democratico deve giocare il suo ruolo per rispondere alle questioni che il Nord del Paese ha posto e pone: efficienza di governo, trasparenza nelle procedure, smantellamento del soverchiante peso della burocrazia. Solamente così si può dare risposta a quel sistema di piccole e medie imprese che danno la ricchezza alla nostra terra. Certo rimane anche la necessità di una valorizzazione del locale, andando oltre il localismo che ha agitato la Lega. Al Pd resta un compito di grande regia".

La fotografia di Vasto – Pd, Idv e Sel – quindi funziona?
“Il Pd è il cardine di una larga coalizione, è un partito responsabile in grado di sostenere un governo di larghe intese come quello attuale. Non è certo concentrato sulle vendette e sullo sfascio come i partiti che hanno governato fino a pochi mesi fa. Ora il Pd deve proporre alcune idee forti per il paese. Non solo fermarsi alla foto di Vasto ma raccogliere anche un’eredità positiva del governo Monti, di alcuni suoi uomini e di alcune sue competenze”.
Strizza l’occhio all’Udc?
"Non facciamo l’occhiolino a nessuno. Certo abbiamo dimostrato di essere seri e responsabili e di affrontare con grande determinazione un periodo difficile sostenendo un governo di larghe intese".

Torniamo alle amministrative. Il Pd vince, ma Parma va ai Grillini, Palermo a Orlando e Genova a Doria che è sostenuto dal Pd, ma non è del Pd. Come spiega questa situazione? 
"Andiamo con ordine: Parma rappresenta un caso eclatante e clamoroso, ma va letto bene fino in fondo. E’ una città che è sempre stata governata dal centrodestra che l’ha portata nel caos. E, infatti, la destra non è andata nemmeno al ballottaggio. L’unico limite è stato il candidato che non è stato in grado di raccogliere le istanze che la città avanzava. Non condivido le parole e i gesti di Grillo, preferisco uno stile più sobrio che sia in grado di dare risposte serie. A Genova abbiamo fatto le primarie e poi abbiamo sostenuto lealmente il candidato che era stato espresso e che ha vinto. Infine, Palermo è realtà particolare: Orlando gode di molta credibilità in quella città”.

A proposito di primarie, il Pd si sta già preparando alle politiche?
"In questi mesi abbiamo solo un impegno: risolvere i problemi di questo Paese che sono il lavoro e lo sviluppo. La serietà nel sostenere determinate posizioni sono sicuro che pagherà alle prossime elezioni politiche".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da vox Populi...

    La coerenza di Sanga si verdà anche quando non si ricandiderà avendo esaurito i due mandati parlamentari. A questo punto tutti voi destrorsi smetterete di criticare? Chiederete scusa? Troppo facile prendersela con il PD. Per la foto: chiedere alla redazione

    1. Scritto da MAURIZIO

      Vox 5 Stars. L’dea dei due mandati non è vostra, ma di sta cercando di rimettere a posto il vostri disastri, e non sono affatto di destra. Avere decenza non è un merito, è una cosa normale. Merito è fare qualcosa di meglio della decenza. Ma per voi questi sono discorsi inaccessibili. Il Pd governa l’amministrazione locale anch’essa piena di dibiti e di corruzione. A Parma hanno vinto con 6.000 euro. Quindi la smetta

    2. Scritto da MAURIZIO

      Vox 5 Stars. L’dea dei due mandati non è vostra, ma di sta cercando di rimettere a posto il vostri disastri, e non sono affatto di destra. Avere decenza non è un merito, è una cosa normale. Merito è fare qualcosa di meglio della decenza. Ma per voi questi sono discorsi inaccessibili. Il Pd governa l’amministrazione locale anch’essa piena di dibiti e di corruzione. A Parma hanno vinto con 6.000 euro. Quindi la smetta

  2. Scritto da cattivo pd

    ma saga sa che:
    1) il pd vince recuperando voti solo dall’ambiente politico dei democratici di sinistra???
    2) che la gente che vota lega votava il pci???
    3) che è il caso di cambiare foto visto che la bandiera della margherita ricorda ormai solo i soldi rubati da lusi?

  3. Scritto da Luigi

    Secondo me ci stà per due motivi.
    Il primo è che il rosso e il verde sono due colori tra loro complementari.
    Il secondo è che i soggetti interessati ragionano allo stesso modo.

  4. Scritto da silvio

    SAREBBE BENE CHE RISPONDESSE AI CITTADINE/ELETTORI DEI RIMBORSI ELETTORALI DELLA MARGHERITA, ANCHE SE DIRA’ CHE NON NE SA NULLA. HA INTENZIONE DI VOTARE UNA MODIFICA ALL’ATTUALE LEGGE??? NON DIMENTICHI CHE LA GENTE HA VOTATO,COL REFERENDUM, L’ABOLIZIONE DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO E CHE ANCHE SE GLI HANNO CAMBIATO NOME E’ LA STESSA COSA.

  5. Scritto da marcello

    più che raccogliere erdità, credo ci sia il terreno di un federalismo spinto da implementare. Le cose che dice Sanga sono serie e giuste, ma va anche efficientizzato il Paese impegnando ed obbligando tutti alla responsabilità. Dobbiamo certo criticare un pò la Germania, ma dovremmo soprattutto imparare e copiare. Hanno investito montagne di soldi nell’unificazionem e ce l’hanno fatta. Noi siamo ancora qui, campioni di evasione fiscale, di corruzione e sprechi, ecc, ecc. E siamo ben lungi, dopo 150 anni, dall’aver unificato il Paese.

  6. Scritto da Maria

    Mi sembra di vivere nel cimitero dei dinosauri

  7. Scritto da mafamolpiaser

    Be’ non so se raccoglierete l’eredita’ della lega (a proposito bisognerebbe indagare sui figli di Penati… han preso anche loro la laurea all’estero?!?), di sicuro la gente e’ arcistufa dei leghisti come di voi che avete “supportato” i governi di destra facendo una finta opposizione ed evitando in piu’ occasioni di metterlo in difficolta’… d’altronde cosa aspettarsi dal re degli inciuci, il baffo d’alema, o dal grissino fassino (a lui e moglie gli abbiam pagato 60 anni di politica professionistica…..) di “abbiamo una banca”! Quante centinaia di milioni vi siete “dati” e mangiati in questi anni?!? Ed ora vorreste pure qualche eredita’… si guardi bene i risultati elettorali del solo PD

    1. Scritto da Arianna

      Sono d’accordo, ora hanno anche avuto il coraggio di votare contro l’abolizione dei finanziamenti ai partiti insieme al Pdl e Udc ..ma che personaggi sono ???

  8. Scritto da GP

    SANGA=ZANICA in italiano e a SANGA Ghè ol giupì
    buona giornata.
    INUTILE TUTTI UGUALI NON CAMBIERA MAI NULLA.

  9. Scritto da Johann Gossner

    Il PD raccolga le valigie e se ne vada. Gli Italiani ringrazieranno.

    1. Scritto da Bacioni

      Sfortunatamente per te questo lo decideranno gli italiani e non Johann Gossner

  10. Scritto da Alberto

    Rovesciamo il ragionamento, caro Sanga, il PD non deve raccogliere “l’eredità” della Lega bensì riappropriarsi dei principi fondamentali che sono stati per anni il “patrimonio” di una società liberale che poneva il “cittadino” al centro della vita politica e sociale del Paese. La Lega ha cavalcato per anni, almeno dal punto di vista propagandistio, il malcontento per l’invadenza dei Partiti in ogni campo, salvo poi mutuarne il metodo. Non occorrono rivoluzioni “copernicane”, ognuno ritorni al proprio “ruolo” senza presunzione e supponenza.

  11. Scritto da giovanna

    L’eredità della Lega, ma per piacere,Sanga al massimo raccogli l’acqua santa in un’ampolla. Dare ancora credito alla questione settentrionale è da stupidi, esiste il problema Italia, o si ha qualche cosa da dire o si taccia caro Sanga!

  12. Scritto da MAURIZIO

    Il Mov. 5 Stars ha vinto a Parma con 6.000 euro. La vostra retorica sulla Democrazia ha perso. D’altronde, avete già perso nel momento in cui ci accusate, con disprezzo, di essere ipocriti elettori di destra, populisti, fascistoidi. In una recente intervista ad una radio, non appena D’Alemafinisce di dichiarare : “non governeranno mai una città, perchè sono solo capaci di urlare”, il conduttore annuncia che il candidadto del Mov. 5 Stars è stato eletto in prov. di Vicenza. Anime belle. Non potete più dare la colpa a Berlusconi, al liberalismo, alla destra. Le nomine dei primari, il mercato del lavoro, i concorsi, le ALS li controllate voi. Speriamo sia finita.

  13. Scritto da Casta ma quanto ci costi?

    Bella eredita’ che raccogliete…bravo Sanga! Siete come la Lega, appartenete alla casta!

  14. Scritto da MAURIZIO

    Spese elettorali del candidato del PD a sindaco di Parma : 120.000 euro. Spese elettorali del candidado Mov. 5 stars a sindaco di Parma : 6.000 euro. ahahahahaha “La politica costa”, “la Democrazia costa”. Non sono forse tra le frasi preferite dal PD? Da oggi sono insopportabile retorica ottocentesca. Adesso si farebbe concreta una speranza di libertà : forse … forse! i partiti usciranno dai concorsi, dalle istituzioni, dal mondo del lavoro. Forse non riusciranno più a fare le loro stramaledette nomine dei primari, a decidere chi deve lavorare in quel territorio o a pilotare il concorso di infermiere (nel “rigoroso rispetto della normativa vigente”). Forse. La libertà.
    rispondi