BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Street parade,”compenso a chiunque riconosca chi ha danneggiato le auto” fotogallery video

Un negoziante ha utilizzato la telecamera a circuito chiuso posta all’esterno del suo esercizio per cercare di individuare i colpevoli. Dalle immagini si può notare un ragazzo che agisce chiaramente solo con l’intenzione di danneggiare.

Più informazioni su

E’ caccia ai vandali che sabato sera hanno danneggiato alcune auto in centro a Bergamo durante la street parade. Sono stati spaccati lunotti, bucate gomme e divelti molti specchietti sia sul percorso della manifestazione che nelle vie limitrofe. Domenica e lunedì mattina sono state presentate alcune denunce alla polizia locale e ai carabinieri.

Un negoziante ha utilizzato la telecamera a circuito chiuso posta all’esterno del suo esercizio per cercare di individuare i colpevoli. Dalle immagini si può notare un ragazzo che agisce chiaramente solo con l’intenzione di danneggiare: ha una bottiglia in mano e si prende la briga di rompere specchietti alle automobili parcheggiate lungo la via. Il commerciante ha chiesto a Bergamonews di non pubblicare la via e il nome del suo negozio per evitare ritorsioni, ma è disponibile a dare una ricompensa in denaro a chiunque fornisca le generalità del vandalo tramite la posta di redazione o i commenti. Il filmato è consegnato anche alla polizia chiamata a indagare sugli atti vandalici.

I fotogrammi del filmato

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da 081

    Copio, incollo e (commento)…Il commerciante ha chiesto a Bergamonews di non pubblicare la via e il nome del suo negozio per evitare ritorsioni (il commerciante vuole la botte piena e la moglie ubriaca; troppo facile restare nell’ombra: denunci e non si faccia problemi), ma è disponibile a dare una ricompensa in denaro (il denaro risolve sempre tutto) a chiunque fornisca le generalità del vandalo tramite la posta di redazione o i commenti . Il filmato è consegnato anche alla polizia chiamata a indagare sugli atti vandalici (anche??? soprattutto…) :O

  2. Scritto da dan

    comunque sono 4 frame… e in tutti e 4 gli specchietti della macchina sono integri.. io insisto.. mi sembra che si cerchi in tutti i modi qualcosa da stigmatizzare

  3. Scritto da dan

    quelli che hanno scritto sopra tutta la vergogna che provano mi spiegano che danni si vedono dal filmato? chi rompe paga è sacrosanto.. ma cosa ha rotto? dal video si vede solo uno che si muove intorno ad una macchina… mi spiace per i ben pensanti di Bergamo ma supporre intenzione o l’atteggiamento ambiguo non son reati… saremmo tutti in prigione se no…

  4. Scritto da maxP.

    Il solito teppista deficiente che rovina la festa a tutti…..

  5. Scritto da W V.E.R.D.I.

    All’imbecille immortalato nella foto,cercherei un bel lavoro,uno di quelli che ti fa tornare a casa con le mani sporche e che ti fa capire cosa vuol dire sacrificarsi per comprare qualcosa con i propri soldi.

    1. Scritto da Gianluca Breda

      Signor Monarchico,

      francamento sarei stanco di sentir dire ai giovani “cercatevi un lavoro” e ai continui riferimenti a questa cosa.

      Vi ricordo che I FIGLI SONO VOSTRI E SE SONO ABITUATI A ESSERE SERVITI E RIVERITI LA COLPA E’ SOLO VOSTRA.

      Cordiali saluti da Beijing, Cina, dove sono senz’altro occupatissimo a spaccare lunotti e fumare spinelli.

      Poi leggere da un evidente supporter della monarchia che chi non fa nulla è superfluo fa francamente ridere.

      1. Scritto da W V.E.R.D.I.

        Illustrissimo lettore.Io ho la stessa età o poco più di quell’…. in foto.L’accennare al lavoro non è per dire di andare a lavorare anzichè divertirsi ma per far capire che tanti,troppi giovani non hanno il rispetto degli oggetti e delle cose altrui semplicemente perchè sono abituati ad avere tutto subito e senza sudarselo.Se quell’auto fosse stata sua (dell’…) e se la fosse comprata dopo aver lavorato e sudato per anni,secondo lei l’avrebbe rotta?Le faccio comunque un plausa per la sua conoscenza storica.Mi fa piacere sapere che qualcuno capisca il significato del nick

        1. Scritto da Gianluca Breda

          Una persona cresciuta a divieti (non fumare! fai i compiti perchè devi! non metterti le dita nel laso, per estremizzare) non può assolutamente capirne l’origine, ma è proprio questa origine, questi principi base che rendono naturali certi atteggiamenti di autoconservazione, rispetto di se stessi e stima per il prioprio io.

          Devo ammettere che mi sono personalmente reso conto di questa differenza solo nel momento in cui ho preso casa, ma forse se i giovani fossero resi non pià partecipi, ma più creatori, forse capirebbero che delle proprie responsabilità si risponde.

          Per scelta propria, non per una imposizione altrui.

        2. Scritto da Gianluca Breda

          Sono veramente contento nel leggere una risposta seria e per di piu che non tiene conto delle mie (a posteriori) infondate provocazioni.

          Pensavo che dietro la tastiera si celasse un baffuto ottantenne, anche io sono della generazione del ragazzo, o forse di quella precedente (1987).

          Purtroppo, secondo me, questo menefreghismo nei confronti della cosa pubblica ed altrui nasce comunque da un atteggiamento scorretto delle figure educative; sono dell’idea che piu’ sull’imposizione di regole (spesso assurde, come succedeva una 40ina di anni orsono) ci si debba basare sul rispetto di principi chiave come appunto quello del rispetto e del decoro.

  6. Scritto da MarcoArlati FLI

    Concordo con il commerciante. è ora di finirla! chi rompe paga! con la crisi che tutti i cittadini devono affrontare non è ammissibile gente che spacca la proprietà di altri! spero che la polizia intervenga e scopra il colpevole. La street parade è stata una manifestazione VERGOGNOSA! i Giovani di Bergamo non sono questi, ma sono coloro che ogni giorno lavorano, studiano, si dedicano al volontariato per cercare di affrontare la crisi e creare ricchezza per il Paese! Inoltre non è così che si rende “animata” una città, queste manifestazioni non portano nessuna ricchezza alla città ma solo devasto e distruzione. Io credo molto nei giovani bergamaschi e credo siano una risorsa importantissima!

    1. Scritto da Stefano Masseroli

      Non sono questi i giovani? Ho 25 anni, faccio il programmatore (scommetto qualsiasi cosa che Lei non sa nemmeno in cosa consista il mio lavoro), ho studiato ma ho anche partecipato alla Street 2012..e non mi ritengo un drogato criminale. Porti rispetto, insulso essere ignorante: spero per Lei che sia stato anche giovane, prima di diventare una cariatide.

      W LA STREET !!!

    2. Scritto da Maurizio C.

      Quindi io che ho 24 anni, due lavori (di cui una ditta individuale) e studio sarei un criminale tossico drogato nullafacente perchè sono andato alla Street?
      Guardi che gli imbecilli erano pochi(impossibile evitarli nonostante le precauzioni), se lei pensa davvero che tutti i giovani che parteciparono alla manifestazione erano “ridotti così male” a livello fisico e psicologico credo proprio che si debba ricredere.
      Era presente Lei?

      Saluti
      M.C.

  7. Scritto da non capisco...

    …ma non era una manifestazione politica, apartitica e pacifista…

    1. Scritto da Maurizio C.

      Credo che lei abbia già sentito il detto “la madre degli stolti è sempre incinta”. Tale detto si dimostra veritiero in situazioni come questa, su 6000 persone, purtroppo, madre natura non è riuscita a dare quella giusta dose di buon senso a questo emerito idiota. Non mi sembra che, comunque, ci siano state 6000 persone che abbiano effettuato la stessa azione disdicevole e scellerata.

  8. Scritto da per evitare...

    ..ritorsioni?

  9. Scritto da angeloni

    CONDIVIDO.

  10. Scritto da Matteo

    Ma scusate dov’è il filmato? Non si vede niente… Io ero presente, se lo mettete piu chiaramente magari lo riconosco..,