BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mille firme contro il “confino” dell’Auser di Ponteranica

Pubblichiamo un intervento del gruppo Per Ponteranica orizzonti nuovi in merito al bando di gestione della struttura ricreativa di via 8 marzo. E’ stata consegnata al sindaco Cristiano Aldegani una petizione con oltre mille firme.

Pubblichiamo un intervento del gruppo Per Ponteranica orizzonti nuovi in merito al bando di gestione della struttura ricreativa di via 8 marzo. E’ stata consegnata al sindaco Cristiano Aldegani una petizione con oltre mille firme.

Il gruppo consiliare di minoranza – Per Ponteranica Orizzonti Nuovi – si era espresso contrariamente alla decisione dell’Amministrazione comunale di indire un bando per l’affidamento del servizio di gestione della struttura socio ricreativa di via 8 Marzo, imponendo il rispetto di condizioni gravose sia sotto il profilo economico, che quello organizzativo, senza averle preventivamente concordate con le associazioni del territorio. L’amministrazione ha deciso di andare avanti per la sua strada nonostante le richieste provenienti da varie associazioni di volontariato che chiedevano di modificare tale scelta e di concordare modalità di gestione condivise. Purtroppo, ancora una volta, l’incapacità di dialogo dell’Amministrazione ha creato una preoccupante frattura fra la stessa e la rete delle associazioni di Ponteranica. L’ottimo successo della raccolta firme a sostegno dell’Auser certifica che questa associazione è ben radicata nel tessuto sociale di Ponteranica e soprattutto che ha operato in questi anni in modo proficuo e per l’intera collettività. L’Amministrazione non condivide tale giudizio e ha ritenuto di non sostenere in alcun modo l’attività dell’Auser, infatti, dal prossimo 31 maggio, l’Auser non avrà più uno spazio a Ponteranica per poter svolgere la propria attività. Auspichiamo che la rete fra le associazioni riesca a dare sostegno all’Auser in questo difficile momento e soprattutto la aiuti a ripartire e continuare ad essere una presenza importante e qualificante per il nostro territorio. Facciamo inoltre i nostri auguri all’ASD Ponteranica Calcio, vincitrice del bando per le strutture socio- ricreative di via 8 Marzo, perché riesca nel non facile compito di gestire l’appalto della struttura visto i pesanti vincoli imposti dall’Amministrazione comunale e la non facile congiuntura economica, che si fa sentire su tutti gli aspetti della vita sociale.

Il Gruppo consiliare

Per Ponteranica Orizzonti Nuovi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luca de maestri

    i padri sacramentini… dovrebbero fare qualcosa per il bene di Ponteranica che li ospita, vivono in 15 su una superficie di 30.000 mq!!!! dovrebbero donare almeno 15.000 mq di terreno al comune di ponteranica per permettere di realizzare un nuovo centro sportivo comunale con piscina e campi da calcio!!! allora si che avrebbero fatto qualcosa di buono… se no restano solo le tante parole dette ed i fatti stanno sempre li… sullo zero…

  2. Scritto da mariottide

    cambiare tante cose non é sinonimo di mal amministrazione ma che era ora di sistemare tutte quelle realtà che da anni erano diventate un cancro per il paese…. se si potessero mandare via anche tutti quelli che sparlano tanto per sparlare l’opera sarebbe quasi compiuta!! Avanti tutta.

  3. Scritto da piepierino

    demenziali e invidiosi. Stiamo risanato il bilancio comunale estinguono mutui anticipatamente e spendere con la effettiva entrata; MIA tat al toc. L’operaio è salito in cattedra ed amministra con coscienza, rispetto e onestà. Parole e azioni dimenticate probabilmente negli anni scorsi.

  4. Scritto da gabriella

    cittadini di Ponteranica, partecipate ai Consigli Comunali : vi renderete conto direttamente dell’ignoranza e arroganza degli amministratori in carica. Se li avete votati, avrete la possibilità di un momento di riflessione per non sbagliare una seconda volta.

    1. Scritto da roberto

      da che pulpito

  5. Scritto da Giovanni

    Per i sinistri è un’onta che un’amministrazione faccia una garapubblica per l’assegnazione di una gestione della cosa pubblica, se non ne vengono loro in possesso.È già successo a Bergamo,a Redona, con il vecchio comune in cui aveva sede l’ARCI, senza pagare l’affitto.Tra l’altro il responsabile provinciale era un certo Armati.Bene ha fatto la giunta di Ponteranica ad affidare all’ass.sportiva la gestione se i requisiti sono migliori.Non sta scritto da nessuna parte che l’AUSER (CGIL) debba appropriarsi di tutti gli spazi gratuitamente, come fanno dove comandano loro.Peraltro se i commenti fossero veri,vuol dire che gli amministratori attuali hanno ben imparato dalle sinistre al potere.

  6. Scritto da Leidi Pierino

    Io mi domando cosa possiamo pretendere da questi individui, il loro obbiettivo era quello di disrtruggere tutto quello che noi abbiamo costruito con anni di lavoro di volontatriato, e ne sò qualcosa in merito, sia All’AUSER che in Comune.
    Lor signori governanano solo con cattiveria, basta presiedere i consigli comunali ed uno si accorge subito l’aria che respira.
    Gli vorrei dire a lor signori: Chi disprezza il suo prossimo è privo di senno, l’uomo prudente invece tace.
    Chi va in giro sparlando svela la sua malvagita, ed al malvagio suppraggiunge il male che teme e raccogliera vento, ed ognuno si sazziera del frutto della sua bocca.

    1. Scritto da claudio

      Segue: …. stiamo dunque attenti a dare sentenze prive di senso e/o fuorvianti. Posso capire avere il dente avvelenato nei confronti dell’attuale amministrazione per il solo fatto che con la loro/nostra vittoria lei con colpo unico s’è trovato perdente e manco eletto in rappresentanza della collettività. Suvvia, se ne faccia una ragione, e lavori per la prossima occasione. La prego: colga l’attimo.

    2. Scritto da claudio

      Io Pierino mi domando invece come tu possa intervenire nel merito. Anzi retifico, certamente essendo questo un canale libero, tutti possono intervenire attenti comunque a non offendere. Senza polemica quindi ma ti ricordo che voi quando amministravate Ponteranica, davate in concessione alle vostre branchie (auser, amici del tennis, pensieri e parole,in primis) strutture pubbliche in modo diretto, anziché usare maggior trasparenza con l’aggiudicazione attraverso i bandi. Addirittura è alla mercé di tutti il fatto che la sala biblioteca veniva usata dai condomini della cascina “Cumarì” per le riunioni condominiali private, con il bene placido dell’allora tuo capogruppo di maggioranza condomino

  7. Scritto da locati marco

    la vergogna di questa decisone e senza limiti…. facciamo iniziative di protesta… MANIFESTIAMO davanti al comune, e per le vie del paese..con 1000 firme facciamo sentire il loro peso…..e la prossima volta PENSIAMO PRIMA DI VOTARE… NON DIMENTICHIAMO MAIIIII. tutti uniti DAI FORZA…. di nuovo VERGOGNA SINDACO.

    1. Scritto da alice

      La vergogna è quella di raccogliere firme da persone anziane senza spiegare cosa stanno firmando – approfittando della buona fede della gente soprattutto ANZIANI.

    2. Scritto da alfredo

      É una vergogna indire un bando pubblico? Ho capito bene? Democratico il locati

  8. Scritto da stefano b.

    i leghisti devono solo vergognarsi.
    inoltre non prendono nemmeno l’occasione per dissociarsi dai loro vertici corrotti, ma continuano a manifestare con i loro banchetti al mercato come se nulla fosse, e poi ammazzano gli unici spazi di aggregazione non allineati.
    vergogna.
    uno di ponteranica

  9. Scritto da L.F.

    continua l’opera di demolizione di tutto ciò che sa di cultura, socialità, solidarietà è stato costruito in tanti anni…
    Via lo spazio gioco, via le bibliotecarie, via il Cre comunale, via il il soggiorno al mare per gli anziani, via il ballo liscio, via il centro di aggregazione giovanile, via l’Auser, in pericolo asilo nido e altre importanti realtà associative …. avanti così e complimentiiii!!!!

    1. Scritto da la maresana

      Purtroppo tutto vero. E ancora: via la direttrice didattica, via i soldi per l’istituto comprensivo, via i soldi per il sociale, via l’edificio del “Vivace”, dimenticavo via le zanzare tigre!