BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lions sbranati a Parma Ma il 61-26 finale punisce eccessivamente

Nell'impegnativa sfida di Parma, i Lions vengono sconfitti dai Panthers campioni d'Italia in carica. 61-26 il finale, con i bergamaschi che hanno sperimentato e messo in mostra buone trame di gioco offensivo.

Più informazioni su

Panthers – Lions 61-26

Come dicevamo in presentazione di match, gli ultimi impegni dei Lions serviranno per sperimentare, valutare e fare esperienza in vista del prossimo anno. Così è stato domenica 20 maggio a Parma, a casa dei Panthers campioni d’Italia degli ultimi due anni che si presentavano con 7 vinte 2 perse, in una sfida molto impegnativa.

Nonostante il punteggio faccia pensare ad una partita a senso unico, così non è stato affatto. Davanti al nutrito gruppo di tifosi giunti da Bergamo, per nulla intimoriti dalla pioggia e dal divario di classifica delle due formazioni, i Lions hanno severamente impegnato la formazione parmigiana, che solo nell’ultimo quarto ha potuto tirare un sospiro di sollievo e amministrare il finale. Per il resto la partita ha visto certamente Parma sempre in vantaggio, ma con un andamento di punteggio sempre al limite.

Partono forte i Panthers e al primo gioco del primo drive offensivo è subito td/pass tra l’italianissimo quarterback Monardi e il ricevitore Finadri + trasf. per il momentaneo (7-0). Demetrios Huffman, il nuovo arrivo USA in casa Lions, schierato oggi come quarterback, si fa intercettare un lancio e sul successivo drive offensivo i Panthers segnano ancora con un td/pass Spears/Finadri (14-0). Ma i Lions non mollano e si fanno subito sotto con uno splendido td/pass Huffman/Podavitte 69 yard + trasf. di Marone (14-7). Parma ristabilisce le distanze con un altro touchdown su lancio Monardi/Greyson (21-7), ma Huffman replica pescando a sua volta con un altro lancio Nicolas Marziali in end-zone (21-14), la gara è splendida e senza sosta, i Lions sono vivi e Huffman, nonostante qualche evidente errore, si dimostra ottimo giocatore e corridore, chiudendo spesso drive difficili con corse personali. Ma a pochi secondi dalla fine del primo tempo ecco il touchdown che rompe l’equilibrio con l’ennesimo pass di Monardi per Greyson (27-14).

Il secondo tempo si riapre nel segno di Parma che tenta di chiudere il match, infatti sul kick-off calciato dai Lions, l’americano Taylor Spears prende palla e la ritorna direttamente in touchdown (34-14). La risposta degli indomiti bergamaschi è immediata e la nuova premiata ditta Huffman/Podavitte confeziona un td/pass per il (34-20). Ma il colpo di grazia ai danni dei Lions viene servito sul successivo kick-off, è ancora Greyson che con un’altra corsa attraversa tutto il campo e riporta il pallone in touchdown (40-20). Visto le pessime condizioni atmosferiche possiamo seriamente dire che “piove sul bagnato” tant’è che i Lions subiscono ancora una segnatura a seguito di un pessimo snap che scavalca il kicker Marone e viene raccolto da un parmigiano nella end-zone bergamasca (47-20). Oltre al danno la beffa, visto che Ezio Marone è costretto a uscire dal campo per infortunio. La partita si conclude praticamente qui, segnaliamo solo altre due segnature di Parma e l’ottimo td/pass, il terzo della partita, confezionato da Demetrios Huffman per Daryl Forte, (61-26) finale.

Ripetiamo che nonostante il pesante passivo si sono intraviste ottime trame in attacco che fanno ben sperare: adesso i Lions sono attesi da una difficilissima e lunga trasferta domenica prossima a Catania contro gli Elephants che comandano il campionato con una sola sconfitta.

Servizio di Nicola Fardello

Foto di Andrea Gilardi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.