BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo street parade Tutte le foto e i video fotogallery video

I giovani di Bergamo hanno risposto come sempre in massa alla chiamata della Street Parade. Nonostante le condizioni meteorologiche inizialmente avverse migliaia si sono dati appuntamento in piazzale Lodovico Goisis.

Più informazioni su

I giovani di Bergamo hanno risposto come sempre in massa alla chiamata della Street Parade. Nonostante le condizioni meteorologiche inizialmente avverse migliaia si sono dati appuntamento in piazzale Lodovico Goisis, pronti a scatenarsi a suon di musica e al seguito dei coloratissimi e rumorosissimi carri. Non sono mancati anche i messaggi di condanna per l’attentato di Brindisi che, nella mattinata di sabato, ha scosso tutta l’Italia. Con il passare delle ore migliaia di giovani si sono accodati al corteo: è stata infatti una continua processione dalle vie del centro in direzione dello stadio, passando per largo Porta Nuova, via Camozzi e piazzale Oberdan.

Guarda tutte le gallerie fotografiche e i video della manifestazione:

Bergamo Street Parade 2012 – 1

Bergamo Street Parade 2012 – 2

Bergamo Street Parade 2012 – 3

Bergamo Street Parade 2012 – 4

Bergamo Street Parade 2012 – 5

Bergamo Street Parade 2012 – 6

Bergamo Street Parade 2012 – 7

Bergamo Street Parade 2012 – 8

Video 1

Video 2

Video 3

Video 4

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giampennak

    come si chiama il dj che ha suonato al carro del bolgia ?

  2. Scritto da Paolo

    Mi sembra che nelle gallerie fotografiche e video pubblicate da “Bergamonews”, manchino le immagini di “ragazzi” e “ragazze” che, pacifici, ordinati ed edificanti (come è stato detto) orinano e defecano su strade e marciapiedi, che rompono i vetri delle automobili in via Camozzi e Frizzoni, che rompono i vetri delle bottiglie di alcolici dopo averle vuotate, creando un gradevole tappeto di vetri sul quale altri “ragazzi”, caduti a terra perchè non si reggevano più in piedi, si sono tagliati al punto da essere trasportati al pronto soccorso. Credo, quindi, che le gallerie debbano essere integrate, perchè vedere le cose belle fa piacere a tutti..!

    1. Scritto da Max

      Hai ragione e aggiungo che nell’articolo manca la menzione agli asini volanti che per tutta la sera hanno sorvolato sulla festa….

  3. Scritto da andrea

    o ancora :
    MA LA GENTE CHE C’HA DENTRO LA TESTA CRICETI DROGATI? SI DOVREBBE RIMANDARE UNA MANIFESTAZIONE ORGANIZZATA DA MESI, CON IL LAVORO DI UN SACCO DI RAGAZZI CEH HANNO SPESO UN SACCO DI SOLDI, PER LA STRAGE DI BRINDISI? E’ UNA MANIFESTAZIONE E COME TALE DEVE ESSERE SVOLTA PROPRIO E SOPRATTUTTO PER QUELLO CHE E’ SUCCESSO PER FARCI SENTIRE PER DIMOSTRARE CHE NON SIAMO IMPASSIBILI A TALI EVENTI.. CHI VUOLE RIMANDARLA NON HA CAPITO IL SIGNIFICATO DI “MANIFESTAZIONE”, ovvero: “Dimostrazione pubblica legata a richieste o proteste di ordine sociale, politico”. se non sfruttiamo questa giornata quando dovremmo farlo?

  4. Scritto da Andre

    il fatto che siamo scesi in strada non significa che non abbiam portato rispetto, ma anzi che abbiamo partecipato collettivamente proprio per reagire alla tragedia della mattina; non tanto con il minuto di silenzio ma proprio con l’intera manifestazione. in piazza per dire che noi ci siamo, che non abbiamo paura, che abbiamo voglia di fare e divertirci!

  5. Scritto da Musa

    Dopo Brindisi, il resto del Paese era in lutto… Grande la sensibilità dimostrata dai nostri concittadini! Complimenti “ragazzi” di Bergamo!

    1. Scritto da Andre

      Ci sono migliaia di coetanei morti in palestina, uccisi a botte. Giovani iracheni, afgani, uccisi dalla “pace”. Siriani, libanesi, libici, uccisi per aver espresso un’opinione. Credo sia opportunistico fermarsi oggi, solo perchè accaduto in Italia ci fa sembrare il tutto più vicino a noi. Vi siete mai fermati per loro? Avete deciso di non uscire la sera in cui è stato ucciso cucchi?La sera dell’11 settembre o dell’ 11 marzo? Non andate a ballare le sere in cui un folle fiorentino uccide due senegalesi?
      E voi davvero siete riamasti a casa?
      Puoi darmi della cinica, se vuoi ma io credo che melissa sia uguale ad ogni altro morto: rispettato, ma non strumentalizzato.

      1. Scritto da Luca

        Ma Andre non hai un tuo pensiero o devi copiare per forza quello che scrivono altri? http://www.facebook.com/events/304447506299507/permalink/309875385756719/

      2. Scritto da per la precisione

        “Ci sono migliaia di coetanei morti in palestina”… A parte che migliaia è una cifra che non stà in piedi, ci sono anche decine (come decine sono i palestinesi) di israeliani morti per gli attentati terroristici compiuti da parte di gruppi palestinesi…