BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gli organizzatori: “Abbiamo i permessi degli anni passati”

L'organizzatore della Street parade Giacomo Villa risponde all'assessore Invernizzi: "I permessi di cui siamo in possesso quest'anno sono gli stessi che avevamo gli anni scorsi". E chiude con un appello ai partecipanti: "Vi chiediamo collaborazione".

Più informazioni su

Tre anni fa aveva lanciato quasi per scherzo l’appello su Facebook creando un gruppo chiamato “Basta con questa Bergamo per vecchi”. L’improvviso impennarsi delle iscrizioni l’ha convinto e spinto ad organizzare una manifestazione che potesse dare voce ai giovani bergamaschi: è così che Giacomo Villa è diventato l’organizzatore della Bergamo Street Parade, giunta quest’anno alla terza edizione.

Giacomo, spiegaci un po’ quali sono le autorizzazioni che non avete alle quali fa riferimento il Comune. “In realtà i permessi di cui siamo in possesso quest’anno sono gli stessi che avevamo in mano gli anni scorsi, niente di più e niente di meno. Noi abbiamo comunicato alla Questura la nostra volontà di manifestare e, in quanto manifestazione politica, abbiamo concordato con loro orari, giorno ecc. Il diritto a manifestare è garantito dalla Costituzione”.

È vero che non vi siete più fatti sentire con l’Amministrazione comunale? “Sì, ma solo perché i moduli che ci hanno fatto avere non sono adatti per il tipo di manifestazione che è: noi non siamo un’organizzazione ma solo un gruppo di giovani che ha voglia di far sentire la propria voce tramite il mezzo della street parade. L’impressione che danno è quella di volerci ostacolare, perché una manifestazione apartitica può dare fastidio a qualcuno. Probabilmente cercheranno di controllarci il più possibile, soprattutto tramite la Polizia Locale”.

Sulla vostra pagina Facebook avete lanciato l’ennesimo appello ai partecipanti che fa riferimento alle regole di comportamento. “Quello che noi chiediamo è molto semplice, si basa tutto sul rispetto. Tante persone ci hanno messo passione e impegno per far sì che anche quest’anno i giovani avessero il loro spazio, quindi vogliamo che tutto giri per il verso giusto. Sarebbe un peccato se per colpa di qualcuno ci rimettessero tutti quelli che hanno solo voglia di farsi sentire per una Bergamo differente: noi ci siamo presi le nostre responsabilità, anche dal punto di vista economico, adesso chiediamo la collaborazione di tutti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Aladin

    La notizia dell’attentato mafioso in cui sono morte 2 ragazze è in secondo piano su bgnews. prendo atto ma vergognatevi

    1. Scritto da Redazione Bergamonews

      No, Aladin, è in apertura di giornale.

  2. Scritto da silvia

    BRAVI!! credo in voi giovani, nel vs entusiasmo, voglia di bene e di divertimento ! vi auguro che tutto funzioni al meglio così si potrà essere solo fieri che voi ci siate !!

  3. Scritto da Vittorio

    Sono dalla parte dei ragazzi,anche per quello che è successo a Brindisi oggi.
    Si ripete per filo e per segno il 92, crisi politica, politici’ corrotti ‘ screditati, rinascita della coscienza popolare (in particolare fra i giovani) infine le bombe per mantenere tutto cosi com ‘e, vogliono piegarci di nuovo e se ai servizi segreti c ‘e il De Gennaro siamo a posto.

    1. Scritto da duliamo ergassia

      …poi però nel 94 ha vinto berlusconi…

      1. Scritto da giangi

        ……vorra dire che nel 2013 vincera la lega ancora con bossi……………….e tutto sara come prima