BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Due presidi a Bergamo Gli studenti: “Mafia, noi non ci arrendiamo”

"Alla luce del drammatico evento, verificatosi alla scuola Morvillo-Falcone di Brindisi, non possiamo rimanere indifferenti e starcene con le mani in mano. 
La criminalità organizzata ha colpito una scuola, provocando la morte di una ragazza e diversi feriti".

Più informazioni su

"Alla luce del drammatico evento, verificatosi alla scuola Morvillo-Falcone di Brindisi, non possiamo rimanere indifferenti e starcene con le mani in mano. 
La criminalità organizzata ha colpito una scuola, provocando la morte di una ragazza e diversi feriti. Non è accettabile una morte di questo tipo e non è accettabile che sia stata colpita una scuola di studenti innocenti. Oggi in tutta Italia i cittadini si riuniranno nelle piazze per esprimere solidarietà rispetto all’accaduto e per dare un segno chiaro e preciso alla Mafia: noi non ci arrendiamo, noi siamo presenti e lo saremo sempre. Insieme a loro anche noi studenti faremo la nostra parte, non solo perché l’accaduto ci ha scosso particolarmente, ma soprattutto perché il paese futuro sarà il nostro, quello dei giovani, e come studenti è nostro obbligo quello di esserci, non essere indifferenti. L’indifferenza è l’ossigeno della mafia, quella cosa che permette loro di andare avanti e continuare indisturbati. Nonostante si stia facendo parecchio ultimamente, ognuno a suo modo, su questo tema, è necessario fare di più ed i primi a mettersi in gioco saremo noi, che crediamo nel paese del futuro, nella legalità e nella giustizia.

Le basi di un paese migliore, del paese che vogliamo, si costruiscono oggi. 
Non lasciamo il nostro destino in mano ad altri, facciamoci sentire!!!



L’appuntamento, a cui come Federazione degli Studenti parteciperemo a gran voce, è per le ore 17 di oggi fuori dal Liceo Linguistico Giovanni Falcone con lo scopo simbolico di mandare, insieme a tutti gli studenti d’Italia, un messaggio chiaro e forte alla Criminalità organizzata:

“Noi non abbiamo paura”.

Un altro presidio si terrà alle 18 alla vedovella. Nonostante le discussioni sull’evento Facebook della street parade, gli organizzatori non hanno inviato comunicazioni diverse da quelle di ieri. Per ora la manifestazione è confermata, anche se molti ragazzi si chiedono se abbia senso ballare e festeggiare in una giornata di lutto nazionale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Aladin

    I presidi siano unitari, Almeno dopo questi eventi:UNITA’!